• 23 Novembre 2020 20:48

Notizie dal Nord Est ONLINE 24 ore su 24

LE PAGELLE DI STERA : SASSUOLO vs UDINESE 0- 0

DiStera

Nov 6, 2020

LE PAGELLE DI STERA

SASSUOLO vs UDINESE 0- 0
06/11/2020

MUSSO: 6
Giornata di particolare tranquillità per il nostro estremo difensore, a parte dei brutti rinvii che andrebbero gestiti meglio.
P A R T E C I P E

BECAO: 6,5
Messo al fianco di NUYTINCK appare meno “assente” rispetto alle ultime prestazioni. Preciso e puntuale negli interventi.
I N R I P R E S A

NUYTINCK: 6,5
Al ritorno dopo l’infortunio patito a fine campionato scorso, l’olandese si riprende il meritato posto da titolare e guida come ha ampiamente dimostrato di saper fare la retroguardia bianconera,
I M P O R T A N T E

SAMIR: 6,5
Non si smentisce il brasiliano, che sulla falsa riga delle ultime partite si disimpegna egregiamente non solo in fase difensiva ma anche in impostazione.
R I S O R S A

STRYGER LARSEN: 6
Sicuramente più a suo agio sulla fascia rispetto al ruolo di difensore puro si rivede nei fraseggi con Rodrigo e mette sotto pressione gli avversari con le sue sgroppate.
C O S T R U T T I V O

DE PAUL: 7
Un primo tempo da assoluto valore aggiunto quello del capitano che ribadisce di fatto anche nel secondo. Esemplare nel rientrare fino sulla linea di porta a coprire (e salvare) la squadra quanto ad andare a fare pressing sull’ultimo difensore avversario. Giocatore di classe ma anche umile e propositivo.
E C L E T T I C O

ARSLAN: 6
Non riesce ad essere incisivo in fase di interdizione, ma sa gestire bene la palla con visione di gioco inclusa. Brutta la botta fortuita che subisce in caduta da ROGERIO che lo costringe a mettersi il turbante in testa per proseguire la partita (il fatto che sia di origini turche….beh!). Una partita ordinata la sua.
C O N C R E T O

PEREYRA: 6
Non una prestazione di rilievo la sua, fresco di convocazione nella ALBICELESTE assieme al suo capitano RDP. Molto utile sullo scacchiere disegnato da GOTTI senza mai incidere, più votato all’interdizione per ora.
D I L I G E N T E

ZEEGELAAR: 6
Preferito al connazionale sulla fascia, forse perché più “valido” in copertura, sorprende positivamente per l’atteggiamento che mette in campo fin dal primo minuto risultando funzionale. Con l’ingresso di MULDUR soffre un pò e accusa la stanchezza sul finire.
O P P O R T U N O

PUSSETTO: 6
Mette tutto il suo spirito in campo, argento vivo che finisce per costargli un ammonizione figlia della sua foga agonistica. Molto mobile, si rivela essere un brutto cliente per i difensori di DE ZERBI ma mai pungente al punto giusto. Esce per DEULOFEU.
A G G R E S S I V O

OKAKA: 6
A fare a sportellate lui è un esperto. Dimostra di essere motivato e votato anche in copertura, purtroppo senza palloni giocabili in avanti.
P O S I T I V O

DEULOFEU: 5,5
Rileva PUSSETTO ma denota una condizione molto lontana dall’essere considerata sufficiente. Mi ha deluso, personalmente.

LASAGNA: s.v.
Entra al posto di OKAKA senza quasi riuscire a toccare palla

IL MISTER: 7
Ritorno al recente e poco rimpianto 3-5-2, con la scelta di lasciare comunque KL15 in panchina con DEULOFEU, DE MAIO e OUWEJAN a fargli compagnia. Il primo tempo gli da sostanzialmente ragione, almeno tatticamente parlando. Con il Sassuolo nelle ultime partite la squadra friulana si è sempre comportata bene senza mai subire reti, e oggi contro una compagine che viaggia con 3 goal di media a partita, si ripete anche grazie ad una strategia azzeccatissima. Tre sfide contro DE ZERBI, ZERO goal subiti! Solo due cambi, anche se forse ZEEGELAAR andava sostituito, mi è parso sulle gambe sul finire. RDP gli dedica il risultato, segno che lo spogliatoio è con lui!
L U N G I M I R A N T E

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

L’IMPORTANZA DI RDP: 8
Oltre alla sua classe, vederlo correre a tutto campo fino al 95′ minuto mi regala la soddisfazione di essere stato uno che da sempre lo ritiene di alto livello.

LA SINTESI:
Friday match per i bianconeri contro la rivelazione SASSUOLO, che in caso di vittoria sarebbe temporaneamente primo in classifica, e meritatamente visti i risultati fin qui conseguiti dalla squadra di DE ZERBI. Udinese disegnata più coperta rispetto alla partita persa in casa contro il Milan di domenica scorsa, con il ritorno al passato, vestiti di un 3-5-2 (5-3-2) e con il rientro (tanto agognato) di BRAM NUYTINCK in difesa. Esordisce la terza maglia degli emiliani, blue e verde. Bianconeri in divisa ufficiale. Molto lavoro a centro campo, meglio il Sassuolo con un possesso palla ostentato senza però mai concretizzare. Molto coperta la squadra friulana, più votata al contropiede, come da sua caratteristica. Pochi brividi nel primo tempo a parte una buona occasione sui piedi di RDP, brutto infortunio al sopracciglio per ARSLAN in uno scontro fortuito con ROGERIO, costretto ad una vasta fasciatura in testa per restare in campo. Finisce la prima frazione di gioco senza nulla di particolare da riportare, né da una parte ne dall’altra. Cambio nelle fila degli emiliani al rientro in campo, entra il turco MULDUR. Peccato PUSSETTO e RDP sprechino una ghiotta occasione in contropiede in apertura. Squadre ben messe in campo, pochi spazi se non tra le linee o in contropiede, Udinese che sembra reggere meglio l’avversario rispetto al primo tempo. Cambi da entrambe le parti, dentro DEFREL e DEULOFEU. Sassuolo che riesce a riprendere le redini del gioco, ma senza creare particolari rischi a MUSSO. Entra anche RASPADORI. RDP disinnesca un pallone insidiosamente perso da ZEEGELAAR che poteva costare caro, onnipresente il capitano. Entra anche LASAGNA nelle file bianconere negli ultimi dieci minuti. Una partita che finisce senza sussulti, con due squadre che si sono annullate a vicenda.

SASSUOLO : CONSIGLI 6, MARLON 6.5, AYHAN 6.5, FERRARI 6, ROGERIO 6.5, LOCATELLI 6.5, LOPEZ 5.5(OBIANG s.v.) , BERARDI 5.5, TRAORE 6 (MULDUR 6.5), BOGA 6(DEFREL 5.5), CAPUTO 5.5 (RASPADORI s.v.)

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi