• 27 Gennaio 2021 17:33

Notizie dal Nord Est ONLINE 24 ore su 24

LE PAGELLE DI STERA – JUVENTUS vs UDINESE : 4 – 1

DiStera

Gen 3, 2021

LE PAGELLE DI STERA

JUVENTUS vs UDINESE : 4 – 1
03/01/2021

MUSSO: 6
Punito da CR7, mette spesso i guantoni per evitare il tracollo ma sono 4 i palloni che alla fine deve raccogliere dalla propria rete.
B E R S A G L I A T O

BONIFAZI: 5,5
Molto in affanno contro una squadra ben disposta in campo e molto tecnica, si fa notare per indecisioni fatali e scarso senso della posizione.
A N S A N T E

DE MAIO: 5
Al comando della difesa friulana, si fa trovare spesso fuori posto consentendo di fatto alla Juve di maramaldeggiare nella sua zona. Esce per Molina.
I N I Q U O

SAMIR: 5
Forse il meno peggio della linea difensiva fino al 68 minuto, quando regala un pallone che CR7 deposita in rete e poi sul finale lasciando via libera a Dybala per il tracollo definitivo.
S C O N C E R T A N T E

STRYGER LARSEN: 5,5
Primo tempo passato in copertura per il danese e secondo che inizia nel peggiore dei modi, saltato da Chiesa che raddoppia per i piemontesi. Peccato per la traversa colpita di testa.
I N C A R T A T O

PEREYRA: 5,5
Messo sulla trequarti, viene limitato dal pressing avversario e non gestisce al meglio i pochi palloni giocabili. Esce per Mandragora.
A N O N I M O

WALACE: 6
Una prestazione priva di sostanza ma anche senza errori, a differenza dei compagni di gioco. Sovrastato dalla qualità degli avversari, prova a reggere finché può la spinta dalla mediana, nettamente in mano agli juventini. Lascia spazio a Makengo sul finire del match.
S T A T I C O

DE PAUL: 5
Se voleva impressionare la dirigenza Juventina posso tranquillamente affermare che ha fallito miseramente. Insolitamente lento e prevedibile. Un gran numero di palle perse e sprecate come quella che consente il vantaggio di CR7. E pensare che aveva anche segnato la rete del vantaggio…
A N N I C H I L I T O

ZEEGELAAR: 5,5
Sulla sua fascia se la deve vedere con Chiesa, che lo fa soffrire e non gli consente progressioni in avanti. Sullo scadere dell’incontro si regala l’inutile soddisfazione di segnare allo Stadium, dopo averne fallita una clamorosa in precedenza.
T I T U B A N T E

LASAGNA: 5
Molto movimento in avanti e un assist a RDP che l’arbitro purtroppo vanifica…e davvero nient’altro se non le solite occasioni sprecate! Secondo tempo da assoluto fantasma in campo.
A M O R F O

PUSSETTO: 5,5
Molto, troppo, fumo e nient’altro nella prima frazione di gioco. Scarso anche il feeling con KL15. Resta negli spogliatoi nella ripresa per Forestieri, forse anche a causa di un leggero infortunio.
A B U L I C O

FORESTIERI: 6
Rileva Pussetto ma non riesce a sovvertire la situazione di totale inefficacia in attacco.

MOLINA: 6
Entra al posto di De Maio.

NESTOROVSKI: s.v.
Subentra a Lasagna.

MANDRAGORA: s.v.
Da il cambio a Pereyra.

MAKENGO: s.v.
Ultimo cambio di oggi al posto di Walace.

IL MISTER: 4,5
Friulani messi in campo con il consueto 3-5-2, con Walace preferito ad Arslan e De Maio a sostituire l’infortunato Nuytinck. I suoi ragazzi non sono quelli amorfi, scialbi, svogliati e demotivati visti nell’ultima del 2020, segno che le motivazioni ahimè non vengono dal Mister ma dall’avversario, aspetto non certo positivo! Ma mancano di rapidità. Giocano compassati, lenti, prevedibili. Solite amnesie difensive e imprecisioni in finalizzazione che con squadre come la Juve paghi a caro prezzo. Gioca la carta Forestieri per Pussetto al rientro dagli spogliatoi ma non cambia nulla anzi peggio! Toglie anche De Maio con Molina in campo nella speranza di arginare la dominanza di palleggio Juventina. Una volta travolti nel gioco e nel punteggio, propina sostituzioni ad anonimi interpreti : dentro Nestorovski, Mandragora e poi Makengo. Difesa imbarazzante e gioco inesistente, urge trovare rimedi, la situazione si fa pesante!
S U R C L A S S A T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI

LA QUALITà: 5
Chi pensava che gli innesti della scorsa estate potessero far salire il livello tecnico di questa squadra, nelle ultime 3 partite ha trovato molte evidenze negative a riguardo.

LA SINTESI: Abbiamo resuscitato la JUVE
Prima partita del 2021 per le due bianconere nell’ultima partita del tabellone odierno. Juventus in affanno sulle prime in classifica, Udinese in calo dopo la deludente prestazione contro il Benevento. Completo blue per i friulani. Partono bene i friulani che prima ci provano con Pussetto che colpisce alto di testa e che poi vanno addirittura in goal con una bella combinazione De Paul-Lasagna, rete che però viene annullata dopo consulto VAR per un fallo di mano dell’argentino all’inizio dell’azione. Juventus che fa valere la maggiore qualità in campo, friulani che si affidano alle ripartenze. Mezz’ora senza grossi scossoni. Leggerezza in disimpegno dei friulani e Ronaldo non perdona, con una fucilata supera Musso per il vantaggio della Vecchia Signora. Lasagna si mangia subito dopo l’occasione per pareggiare. Pressing molto alto dei bianconeri che mette in difficoltà i friulani in fase di impostazione. Non trova sbocchi la manovra friulana, il che consente all’avversario di gestire al meglio la situazione. Primo tempo che si conclude sotto di una rete per le zebrette. Dentro Forestieri per Pussetto all’inizio della seconda frazione. Stryger e difesa saltata da un lancio di CR7 che manda in goal Chiesa per il 2 a 0 e subito dopo altra amnesia difensiva friulana che manda Ramsey in rete, annullata al VAR per un tocco di mano dell’inglese. Traversa di Stryger con un bel colpo di testa. Friulani che non riescono ad imporsi sull’avversario, costantemente in controllo della partita. Molina per De Maio e Arthur per McKennie i cambi al 64 minuto. Orrore in disimpegno di Samir che consegna di fatto una palla goal che CR7 finalizza nel sacco : e sono 3! Al 72 minuto la dimostrazione pratica del momento no dei friulani : Zeegelaar tutto solo spara sulla traversa e Lasagna non sa ribattere a rete. Cambi al 74 dentro Kulusevski, Bernardeschi, Nestorovski e Mandragora. Poco da vedere se non altri cambi, dentro Frabotta Chiellini e Makengo. Mentre la partita volge al termine, Zeegelaar si regala anche una rete inutile quanto fortunosa per rendere meno orribile la sconfitta di oggi. Ma la Juve non ci sta e l’ennesima dormita friulana regala il contropiede con cui Dybala porta il risultato sul definitivo 4 a 1! Vergognosi…

JUVENTUS : SZCZESNY 5.5, DANILO 7, BONUCCI 6(CHIELLINI s.v.), DE LIGT 6.5, ALEX SANDRO 6(FRABOTTA s.v.), CHIESA 7(BERNARDESCHI s.v.), BENTANCUR 6.5, MCKENNIE 6.5(ARTHUR 6), RAMSEY 7(KULUSEVSKI 6), DYBALA 6.5, RONALDO 8

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi