• Mer. Set 22nd, 2021

VNE

online 24 ore su 24

Riflessioni di un thru-hiker in tempo di pandemia

DiLuigi Ferraro

Mag 20, 2021

Ho voglia di rimettermi in cammino, di sentire il peso del corpo sulle mie gambe. Questo periodo di pandemia ha sospeso non solo le mie azioni ma anche i miei pensieri. Vero è che di tanto in tanto bisogna rallentare, fermarsi, magari sedersi su una panchina di un parco o semplicemente guardarsi intorno, anche nella propria città, e lasciar scorrere i pensieri, immaginare. Però questa pandemia ha fermato tutto ci ha costretti a una sosta forzata, ci ha costretti a ritrovare lo spazio e il tempo nelle mura di casa ad avere nostalgia e voglia di evasione.

Sono quasi due anni che non viaggio, che non cammino in giro per il mondo. I miei progetti sono rimasti chiusi in un cassetto ed è tempo di tirarli fuori, riprenderli in mano magari correggerli o addirittura pianificarne di altri.

Ho voglia di partire con lo zaino in spalla, di prepararlo, di renderlo adatto agli spostamenti che ho programmato. Leggero o pesante che sia non deve avere contenere niente di più di ciò che è utile e necessario al trekking che andrò a percorrere.

Ho nostalgia di attraversare terre selvagge, di assaporarne colori, forme e odori. Vivere la natura che mi circonda ed immergermi in essa senza lasciare segni del passaggio di un uomo.

Ho nostalgia di confrontarmi con civiltà diverse, incrociare passi, volti, parole a volte incomprensibili e gesti più familiari. Quanti ricordi di momenti di scambio passati con persone così lontane tra loro per distanza non solo fisica ma anche culturale ma unite nella passione per il camminare in solitaria.

Ho voglia di ammirare le bellezze di questa nostra terra, di aspettare i tramonti, le albe (che a volte non arrivano mai quando cammini a certe latitudini) stando seduto davanti alla mia tenda.

Ho nostalgia del poco, dell’essenziale che solo il confronto con te stesso e l’ambiente circostante fa emergere quando sei in cammino.

Oramai credo di essere parte di questo meccanismo errante, un ingranaggio che non può più fermarsi. Ho voglia di andare. Ho nostalgia di libertà

Rispondi