• Mer. Set 22nd, 2021

VNE

online 24 ore su 24

7 giugno, ore 18:30: Città aumentate. Progettare Trento e Rovereto

DiRedazione

Giu 3, 2021

Erickson

Lunedì 7 giugno alle ore 18.30
presso la casa editrice Erickson e online
Il Margine presenta:

“CITTÀ AUMENTATE. PROGETTARE TRENTO E ROVERETO”

Incontro tra Maurizio Carta, autore di “Città aumentate”, il sindaco di Trento Franco Ianeselli e il sindaco di Rovereto Francesco Valduga

Lunedì 7 giugno alle 18.30, Il Margine presenta “Città aumentate. Progettare Trento e Rovereto”: un incontro tra Maurizio Carta, autore del libro “Città aumentate”, il sindaco di Trento Franco Ianeselli e il sindaco di Rovereto Francesco Valduga.

Si parlerà di un nuovo modello di urbanesimo, che aiuti a migliorare la fisionomia degli attuali assetti urbani in direzione di una maggiore sostenibilità ecologica, economica e sociale.

Come è possibile rendere le nostre città, piccole e grandi, più adatte a rispondere ai bisogni del XXI secolo? Come attivare un ecosistema basato sulla qualità degli spazi e delle infrastrutture e sulla cittadinanza attiva, per rendere le nostre città più aperte e collaborative? Come aumentare la qualità della vita di nei diversi quartieri della città, potenziandone i servizi di prossimità? A partire da temi come questi, trattati nel nuovo libro di Maurizio Carta “Città aumentate”, l’Autore si confronterà con i primi cittadini di Trento e Rovereto.

«In un anno in cui abbiamo fatto esperienza della “città minima”, quella del tragitto casa, lavoro, supermercato, la definizione ‘città aumentata’ mi pare quasi liberatoria – commenta il sindaco di Trento Franco Ianeselli – Allude, infatti, alle potenzialità inespresse dello spazio urbano, che è per definizione sempre in movimento e dunque mutevole e plasmabile. La trasformazione oggi ha una direzione obbligata: è quella verso la decarbonizzazione, la mobilità sostenibile, la riconversione dei volumi dismessi, a zero consumo di suolo. Il libro di Maurizio Carta è una bussola preziosa per orientare un cambiamento che non può essere rinviato e che deve essere al primo posto dell’agenda sia di chi governa la città sia dei cittadini».

«Quanto accaduto in questi quattordici mesi di pandemia – per il sindaco di Rovereto, Francesco Valduga – ci ha posto di fronte alla necessità di immaginare una città diversa, di ridisegnare gli spazi e i servizi in funzione delle mutate esigenze dei cittadini, alla ricerca di più luoghi dove vivere all’aria aperta e godere del verde e della quiete. Una città “diffusa”, che deve rispondere a una forza centrifuga, favorita dall’irreversibile accelerazione dello “smart working”, divenendo ancora più attrattiva, favorendo una crescita sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale, economico. Una città che si programma meglio, che stimola la creatività, che porta le persone a interagire tra loro e che continui a esercitare il suo fascino e le sue potenzialità. Per questo il dibattito sul futuro delle nostre realtà urbane rappresenta una occasione per cogliere nuovi stimoli e immaginare nuove opportunità per chi sceglie di viverle».

Modererà la discussione Sara Favargiotti, professoressa associata di architettura del paesaggio presso l’Università di Trento.

L’incontro si terrà presso la sede Erickson di Trento, in via del Pioppeto 24 a Gardolo.

Per partecipare in presenza è richiesta la prenotazione chiamando al numero 0461 993963.

Redazione

Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi