MIHHAIL GERTS SOSTITUISCE GUSTAVO DUDAMEL ALLA GUIDA DELL’ORCHESTRA DI SANTA CECILIA NEL CONCERTO IN PROGRAMMA IL 12 DICEMBRE A UDINE

M.Gerts

Concerto al Teatro Nuovo Giovanni da Udine giovedì 12 dicembre con inizio alle 20.45

MIHHAIL GERTS SUL PODIO CON L’ORCHESTRA DELL’ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA

Per motivi di salute il Maestro Gustavo Dudamel non potrà dirigere i concerti della tournée italiana che, oltre a Udine, toccherà Torino (10 dicembre), Brescia (11 dicembre) e Rimini (14 dicembre). Il programma del concerto rimane invariato

Udine, 10 dicembre 2019 – Sarà il maestro estone Mihhail Gerts a guidare l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel concerto in programma giovedì 12 dicembre al Teatro Nuovo Giovanni da UdineMotivi di salute infatti impediscono a Gustavo Dudamel di salire sul podio in tutte e quattro le tappe della tournée italiana della storica compagine che, oltre a Udine, toccherà Torino (10 dicembre, Lingotto), Brescia (11 dicembre, Teatro Grande), e Rimini (14 dicembre, Teatro Galli).

Invariato il programma che, come annunciato, prevedrà la Sinfonia n. 2 in si bemolle maggiore D. 125 di Franz Schubert, opera diraro ascolto, e un grande classico di Johannes Brahms, la Sinfonia n. 1 in do minore op. 68, cui farà da preludio la maestosa ouverture di Semiramide, opera di Gioachino Rossini.

Nato in Estonia nel 1984 Mihhail Gerts è vincitore di importanti concorsi internazionali e astro nascente della direzione d’orchestra. Acclamato dalla critica per la sua “straordinaria precisione, i gesti altamente espressivi e il calore” come “un nome da ricordare”, si è distinto per recenti debutti di con la Royal Liverpool Philharmonic, BBC Symphony Orchestra e Orchestre Philharmonique de Radio France con il baritono Matthias Goerne come solista. Altri momenti salienti includono il debutto con l’Orchestra Filarmonica di Lussemburgo, l’Orchestra Filarmonica di Marsiglia, la Filarmonica di Helsinki, la Stavanger Symphony, l’Orchestre National des Pays de la Loire, la Bremer Philharmoniker e l’Orchestra di Beethoven di Bonn. Gerts collabora regolarmente con orchestre come la RTÉ National Symphony Orchestra, la Sinfonia Varsovia, la National Philharmonic of Russia e la Estonian National Symphony Orchestra, con la quale ha recentemente condotto un tour in Germania con il violinista Nicola Benedetti. Gerts ha studiato direzione all’Accademia estone di musica e alla Hochschule für Musik Hanns Eisler di Berlino. Nel 2011 ha conseguito il dottorato di ricerca. Dal 2013 al 2017 è stato borsista del Programma Dirigentenforum del German Music Council, e nel 2014 è stato finalista al Concorso Donatella Flick della London Symphony Orchestra e della Evgeny Svetlanov Conducting Competition.

Fondata nel 1908, l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha tenuto circa 15.000 concerti collaborando con i maggiori musicisti del secolo. È stata diretta, tra gli altri, da Mahler, Debussy, Strauss, Stravinskij, Sibelius, Hindemith, Toscanini, Furtwängler, De Sabata e Karajan. I suoi direttori stabili sono stati Bernardino Molinari, Franco Ferrara, Fernando Previtali, Igor Markevitch, Thomas Schippers, Giuseppe Sinopoli, Daniele Gatti e Myung-Whun Chung; Leonard Bernstein ne è stato Presidente Onorario dal 1983 al 1990. Sotto la guida di Sir Antonio Pappano, direttore musicale dal 2005, il prestigio dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia ha avuto uno slancio straordinario, ottenendo importanti riconoscimenti internazionali.

giovedì 12 dicembre 2019 – ore 20.45

ORCHESTRA DELL’ACCADEMIA NAZIONALE DI SANTA CECILIA

Mihhail Gerts direttore

Gioachino Rossini

Semiramide Ouverture

Franz Schubert

Sinfonia n. 2 in si bemolle maggiore D. 125

Johannes Brahms

Sinfonia n. 1 in do minore op. 68

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: