• Mer. Set 22nd, 2021

VNE

online 24 ore su 24

ASD Rive d’Arcano : SCIVOLONE DOLOROSO in casa

DiRedazione

Dic 16, 2019

A.S.D. RIVE D’ARCANO – A.S.D. SANVITESE: 4-6 


PROMOZIONE GIRONE A 14^ giornata


A.S.D. RIVE D’ARCANO: Giuliani ’98, Zucchiatti ’00, Almberger ’02 (23′ st Apicella ’01), Minisini, Gori, Verona, Righini (18′ st Burelli), Degano, Pontoni A, Trevisanato, Caliò (37′ st Dreossi ’01). A disp.: Indovina, Monaco ’02, Ciroi ’99, Calderazzo ’00, Zilli ’02, Cantarutti ’00. All.: Pagnucco Michele. 
A.S.D. SANVITESE: Nicodemo, Cristante (8′ st Trevisan), Ahmetaj Jurgen, Brusin, Dalla Nora, Bara, Bance (45′ st Fantin), Bagnarol (42′ st Colussi), Rinaldi (37′ st Paissan), Ahmetaj Julian, Cotti Cometti (31′ st Stocco ). A disp.: Di Sarro, Santarossa , Ius, Dema. 
Arbitro: Stefano Zilani (Trieste). 
Reti: 17′ pt Rinaldi, 26′ pt Trevisanato su rig., 41′ pt Trevisanato su rig., 45’+1′ pt Trevisanato su rig., 2′ st Ahmetaj Julian su rig., 11′ st Bance, 13′ st Rinaldi, 34′ st Rinaldi, 45′ st Pontoni A, 45’+6′ st Ahmetaj Julian. 
Note: Ammoniti: Pontoni A, Zucchiatti ’00, Cristante, Verona. 
Tiri : Rive d’Arcano 12 (9 in porta) – Sanvitese 9 (6 in porta)
Corner: Rive d’Arcano 6 – Sanvitese 2
Fuorigioco : Rive d’Arcano 7 – Sanvitese 1

Doveva essere la partita del riscatto dopo l’immeritata sconfitta di domenica scorsa (e conseguenti polemiche arbitrali) con la capolista ed i presupposti dopo i primi 45′ andavano tutti in quella direzione visto il 3-1 al riposo. 
Una Sanvitese pimpante aspettava invece al varco gli uomini di Pagnucco tramortendoli con tre reti nei primi 13′ della ripresa.
Difficile spiegare una débâcle del genere per un squadra che fin qui aveva subito 10 reti in tutto .

Piccole scusanti, ma non certamente sufficienti, le assenze di due uomini importanti come Puto e T. Pontoni oltre ad un Indovina oggi non nell’undici titolare.
La partita è stata inoltre strana se si pensa che l’ottimo arbitro Zilani (ma i complimenti vanno a tutta la terna) ha indicato ben quattro volte il dischetto del rigore.
Partenza con il solito Rive che cerca la velocità Trevisanato e la fisicità di A. Pontoni ma sono gli ospiti a passare improvvisamente in vantaggio con Rinaldi a ribadire in rete uno strano campanile in area dopo alcuni rimpalli.
Non ci stanno gli uomini di casa che si riversano in area avversaria fino a conquistare al 26′ il primo rigore di giornata con A. Pontoni, colpito duro alla caviglia.
Trevisanato trasforma scegliendo l’angolino a destra di Nicodemo. Passano solo 15′ ed è Gori che interviene di testa su un angolo a favore con palla che incoccia il braccio di Dalla Nora. Ancora Trevisanato e ancora lo stesso angolo 2-1.
Allo scadere è bellissima l’azione del Rive che libera Righini a sinistra , traversone ed è ancora un braccio galeotto di un difensore biancorosso ad interrompere la traiettoria del pallone: sempre il dieci di casa e sempre lo stesso angolo per il 3-1 con cui le squadre vanno al riposo.
Partita che sembrerebbe indirizzata verso il riscatto dei locali che però si dimenticano di rientrare in campo dopo il thè! 


Uno-due-tre micidiale del trio J.Ahmetaj (anche  lui su rigore causato da un mani di Degano) , BanceRinaldi per una partita che al 58′ ha cambiato completamente indirizzo. Nemmeno il miglior incassatore della boxe mondiale riuscirebbe a rialzarsi dopo una serie di colpi del genere e così sarà anche per Verona e soci che anzi subiscono il quinto goal da uno scatenato Rinaldi (tripletta), accorciano allo scadere con A. Pontoni e subiscono in contropiede la sesta rete di giornata con J. Ahmetaj.

Sinceramente siamo per una volta un po’ in difficoltà a commentare una gara che davvero ha avuto poco o niente di logico ma il calcio è bello, anzi bellissimo anche per questo. 
Un bel bagno di umiltà e sogni riposti nel cassetto per un Rive d’Arcano apparso un po’ troppo spavaldo e sicuro di se e attenzione a questa Sanvitese che senza sventolare bandiere si è portata a ridosso della zona play off e ha messo in mostra alcuni giovani (Brusin su tutti) che davvero potranno e possono fare la differenza.

di Federico MICOLI

Redazione

Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi