Palmanova, Giornata della consapevolezza e della ricerca sull’endometriosi

Giornata della consapevolezza e della ricerca sull’endometriosi

Palmanova a sostegno delle donne

Il municipio si illumina di giallo

Oggi, lunedì 9 marzo, è la Giornata della consapevolezza e della ricerca sull’endometriosi. Diverse amministrazioni, tra cui il Comune di Palmanova, illumineranno di giallo i propri luoghi storici e artistici con l’obiettivo di sensibilizzare sul tema. Sul municipio della città stellata è già affisso uno striscione dell’Associazione Endometriosi Friuli Venezia Giulia Onlus e, nelle giornate del 9 e del 28 marzo (Marcia Virtuale dell’endometriosi), una luce colorerà di giallo la facciata.

Il Sindaco di Palmanova, Francesco Martines, assieme all’assessore comunale alla sanità Giuseppe Tellini: “Abbiamo accolto con piacere questa iniziativa. Le amministrazioni pubbliche svolgono anche un forte ruolo di sensibilizzazione a diverse tematiche sociali e sanitarie. Informazione e prevenzione, assistenza e supporto, in coordinamento con le strutture sanitarie e le associazioni del volontariato, sono attività che svolgiamo con orgoglio, mettendo a disposizione i mezzi e le strutture comunali. I municipi sono il punto di riferimento dei cittadini e noi cerchiamo di svolgere al meglio questo importante compito”.

L’Endometriosi è una malattia femminile, determinata dall’accumulo anomalo di cellule endometriali fuori dall’utero. Questa anomalia determina nel corpo infiammazione cronica dannosa per l’apparato femminile, che si manifesta tramite forti dolori e sofferenze intestinali.

La presidente dell’Associazione Sonia Manente, promotrice delle iniziative: “I numeri parlano chiaro: una donna su dieci soffre di questa patologia. La sensibilità dimostrata dal Sindaco Francesco Martines, dando spazio all’endometriosi, ci colpisce molto. Avere la possibilità di confrontarsi e attuare dei progetti con primi cittadini che sappiano ascoltare e attivarsi in modo celere risulta un valore aggiunto per tutta la comunità. L’auspicio è quello di continuare sul sentiero tracciato rafforzando le reti costruite sul territorio e a livello nazionale. Da oltre 20 anni siamo attive con iniziative di prevenzione rivolte a ragazzi e ragazze anche nelle scuole (al momento sospese, visto il recente decreto del Consiglio dei Ministri)”.

L’Associazione Endometriosi Friuli Venezia Giulia Onlus si adopera ormai da 20 anni per sostenere e garantire alle pazienti affette da endometriosi la consapevolezza del loro grado di estensione della patologia non solo per stabilire eventuali priorità legate ai sintomi o al desiderio di maternità, ma soprattutto in relazione all’integrità di ulteriori potenziali organi coinvolti (anche in modo asintomatico) al fine di ridurre il rischio di successive complicanze irreversibili.

E conclude la presidente: “Al momento è attivo anche un numero telefonico (330 204 653) e una mail (endometriosifriuli@gmail.com) per i familiari che hanno dei dubbi in merito alla malattia o che si sentono soli nel doverla affrontare con le proprie figlie, sorelle, fidanzate. Ricordo che la diagnosi risulta ancora tardiva e va dai 5 ai 7/9 anni e non esiste una cura definitiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: