Stream of consciousness : Indignazione da COVID-19

Forse, un giorno qualcuno ci saprà spiegare tutto questo?!

Magari tra mesi, settimane o meglio ancora tra qualche giorno, sapremo la verità su questa assurda situazione!?!?

Ora che tutti abbiamo più tempo per leggere sui giornali, sui social o più tempo per ascoltare le TV che divulgano il loro sapere, ci saremo tutti fatti un idea, o no?

Io personalmente, non so voi, ho incamerato informazioni che potrebbero bastarmi per i prossimi 1000 anni. Tra un infinità di versioni strampalate sull’origine del virus quali una mutazione della SARS, una malattia dei pipistrelli (non bastavano la Mucca pazza o l’Aviaria, ora anche il povero BAT!!) non tralasciando complotti internazionali che ipotizzano sia nata in vitro in laboratori franco-anglo-americani con base a Whuan (paradossale già di suo..) ovvero altre impronunciabili, almeno per la mia mente, cause interplanetarie.

Quello che però mi è balzato subito agli occhi è l’effetto che COVID-19 ha generato, in tutti noi, in tutto il mondo terraqueo.

Mai come in questo caso, la teoria fisica dell’azione-reazione è stata più evidente e lapalissiana.

Orde di scienziati, politici, medici, virologi, esperti tuttologi, conduttori e conduttrici radio televisivi, si sono slogati la lingua e spellati le mani nel tentativo di spiegarci la loro vision sulla realtà dei fatti, volutamente bypassando i deliranti blogger, che senza nozioni scientifiche in merito, hanno sparato la qual si voglia cavolata in rete, unico o quasi vantaggio che la civiltà ha dato loro in questa vita!

Cos’ha prodotto tutto questo in me? Sia chiaro, non sono qui a vantarmi ne a volermi ergere su qual si voglia altare della conoscenza, lungi da me tutto questo!

Sono e resto un umile cittadino del mondo, che con la sua curisità si limita semmai ad analizzare quanto letto, detto, scritto, disposto, comunicato, deciso Worldwide per il contenimento (attenzione, non per sconfiggerla, ma per contenerla, che già da se come idea mi fa venire l’orticaria….) della pandemia da coloro che detengono il Sapere/Potere.

Per quanto vedo, il risultato è uno e uno solo : mi ritrovo ad essere accoratamente, profondamente, consapevolmente, intensamente, decisamente e responsabilmente INDIGNATO.

Spero mi perdonerete l’esposizione dei miei pensieri, che risulta essere più uno stream of consciousness piuttosto che una logica analisi. Ovvero un flusso di coscienza, anche descritta come “tecnica narrativa consistente nella libera rappresentazione dei pensieri di una persona così come compaiono nella mente, prima di essere riorganizzati logicamente in frasi.”

Agli amanti del genere consiglio, durante la lettura, il capolavoro dei Dream Theatre…

INDIGNATO, per cominciare, da come questa situazione, tutta questa situazione, ha avuto origine! Se è vero, e pare sia vero non avendo ad oggi nessuno negato o messo in dubbio il fatto, che tutto questo abbia avuto origine in CINA, in cuor mio allora mi chiedo perché?! Perché le autorità locali non hanno agito in tempo bloccando i movimenti da e per la Cina, ma abbiano invece atteso fino a Gennaio per comunicarlo al mondo, pur già attuando sul territorio nazionale quarantene e contromisure necessarie al contenimento locale del virus. Perché la “fatidica” O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità) non si è da subito “mossa” per fare le dovute verifiche e prendere le dovute precauzioni del caso per evitare che un virus così dichiaratamente pericoloso e incontrollabile si trasformasse in una pandemia globale? E ancora perché uno degli stati al mondo che più intrattiene scambi commerciali con l’oriente, cioè l’Italia, non abbia seriamente preso contromisure in tempo per evitare il propagarsi del virus diventando di fatto il focolaio numero 1 al mondo? Come posso io umile servitore di questo paese, non provare un senso di sconforto e di alterazione davanti a cotanto pressapochismo?

INDIGNATO poi, per come sono state messe a repentaglio le vite di personale medico e paramedico, votato a salvare più vite umane possibili, ma mettendo direttamente, inconsciamente, inconsapevolmente a rischio la propria salute e quella dei propri cari, per colpa di un sistema sanitario “deficiente” e “ignorante”, si perchè sarebbe bastato chiedere, vedere, guardare, imparare da “quelli di Whuan” i metodi per affrontare il rischio! Ma come al solito in Italia ci arriviamo dopo, non per colpa degli italiani, sia chiaro, ma per colpa del Sistema Italia dove il garantismo la fa da padrone, dove pur avendo mega infrastrutture preposte, prezzolati Dirigenti e super esperti al soldo del popolo, arriviamo sempre in ritardo nell’agire o nel prendere decisioni di salvaguardia NAZIONALE, correndo sempre e comunque il rischio di essere apostrofati malamente dagli “antiqualcosa” o da qualche razza di pesce a basso costo!!!!

INDIGNATO a mille se solo considero il fatto che le mascherine, ovvero più in generale le dotazioni di sicurezza di estrema necessità da mettere immediatamente a disposizione del personale sanitario chiamato ad operare a stretto contatto con la malattia e i suoi veicolari, siano andate esaurite in un flash e che in molti casi siano state donate agli ospedali da raccolte fondi, associazioni di vario tipo e titolo di cittadini e nazioni straniere invece che da un servizio sanitario nazionale che per molti cittadini incide regolarmente alla voce trattenute sullo stipendio! Questo poi oltre che indignato mi lascia largamente sconcertato. Ma qui si apre un più ampio discorso, legato all’Europa, la nostra “CARA” (inteso come costo…) Europa, che mai come ora e forse MAI prima d’ora, si è svelata per quello che è e non per quello che ci ha fatto credere di essere!

INDIGNATO per l’assurda pressapochezza con cui il Governo Italico ha inizialmente fronteggiato l’emergenza, lasciando, di fatto (parlano i numeri) soli e abbandonati coloro che si sono trovati al centro dell’epidemia, la cosiddetta zona rossa. Non fosse stato per il coraggio di alcuni Amministratori locali, non ci fosse stata l’azione diretta e la scelta consapevole da parte loro di attuare IMMEDIATAMENTE una chiusura anche se inizialmente parziale di alcune infrastrutture, ora staremmo fronteggiando un emergenza di vastità enorme rispetto a quella che già di per se risulta essere drammatica e sovrastante le forze disponibili sul campo! Basterebbe citare come in Lombardia, Veneto, Friuli per primi si sia deciso subito di chiudere le Scuole e di ridurre al minimo orari e forza lavoro laddove non strettamente necessari, lasciando a dopo eventualmente la discussione su come risolvere le questioni burocratiche, mettendo in primis la sicurezza individuale e della collettività (che dovrebbe essere la regola e non l’eccezione dico io!!!). Solo dopo alcuni giorni, giorni in cui tra l’altro scellerati cittadini hanno anche deciso di rientrare dalle zone rosse ai loro talami regionali, diffondendo di fatto la malattia, solo allora dicevo il Governo ha iniziato la girandola dei DECRETI tampone, nelle sue infinite versioni e aggiornamenti, che tanto piacciono al sistema politico e giuridico dello stivale.

INDIGNATO dall’effetto che hanno prodotto le azioni di Governo sui cittadini di ogni livello culturale, sociale e religioso, e cioè il CAOS! Persone che si sono dimostrate talmente ignoranti da sbeffeggiare il rischio contagio, il rischio malattia, eludendo di fatto limitazioni e restrizioni, sottoponendosi ai provvedimenti previsti dai Decreti in atto, con la scusa magari dell’oretta d’aria (ma chi siete ex galeotti?), o per fare jogging (siamo diventati all’improvviso una nazione di sportivi praticanti da quel che eravamo di sportivi da divano?), o per impellenti necessità personali (gente che non vede i familiari da Pasqua del 1980…), addirittura inventandosi amanti di animali di compagnia di ogni genere pur di non restare tra le mura di quella casa dove abitano con quella che osano chiamare famiglia, ma che mai come ora scoprono di essere degli sconosciuti con cui condividono pezzi di vita? E chiaramente il tutto in barba alle eccezionali disposizioni vigenti. Misure, tra l’altro, che fior-fior di “esperti” hanno già smontato e ridicolizzato, considerando come è conciato il sistema giuridico dello stivale, il quale molto probabilmente consentirà a chi GIUSTAMENTE denunciato di essere verosimilmente messo in attesa di seguito legale e penale, almeno fino a quando il già sovraccaricato sistema giuridico nazionale (con processi dalla durata infinita…) avrà smaltito il pregresso!!Paradossale!!!

INDIGNATO dalla gestione delle necessità degli ITALIANI, si ITALIANI prima di tutto e prima di tutti! Che forse non ce lo stanno insegnando GERMANIA, FRANCIA, OLANDA per citare alcune nostre SORELLE EUROPEE??? Loro che per prime hanno chiuso le frontiere e che per prime hanno indirizzato l’intera produzione di dispositivi sanitari alle esigenze della propria nazione? Ma non è ne ora ne questo il punto, semmai penso a chi ora, per effetto (e non a a causa) del Decreto (nella sua versione rivista corretta e in quelle a divenire) non hanno capacità di reddito! E NO, non mi riferisco ai poveri lavoratori a nero, che da sempre godono di infiniti vantaggi che la classe operaia nemmeno si sogna, e nemmeno ai fruitori di Reddito di cittadinanza o sussidi di varia natura, ma semmai a quei POVERI lavoratori autonomi, il Popolo delle partite IVA, quelli già ipermegatassati da un sistema che molto toglie, poco da e nulla riconosce, oppure ai VERI disoccupati, vittime di un economia bislacca e trituratrice del ceto medio-basso, per scelte politico-economiche che meritano valutazioni e studi accurati a riguardo! A loro sembra che il Governo non pensi, o se lo sta facendo non è certo tra le priorità! ASSURDO!

INDIGNATO dall’Europa, per l’Europa. Di Europa si muore, è un dato di fatto! Se pensavo, o forse volevo credere, o in cuor mio almeno speravo, che l’ambizione e l’intenzione dell’unire stati sotto un unica bandiera e una stessa moneta fosse quella di dare agli stati membri pari opportunità, diritti, dignità e possibilità, con questa situazione anche agli occhi di un cieco la verità è o dovrebbe essere chiara e difforme da quanto decantato per anni! Basti pensare al rifiuto di “alcune” (sempre le stesse, serve davvero citarle??) nazioni, che rifiutano categoricamente di dare aiuti e supporto alle attuali Nazioni Europee sotto la stessa loro bandiera blu stellata che versano in condizioni di criticità assoluta??!!! Semplicemente perché non ne avrebbero un tornaconto economico!?!?!?!?

Fonte Corriere.it

INDIGNATO da questi dati, pubblicati da una testata autorevole e prestigiosa, che non mi permetto di contestare ne tanto meno dubitare: l’Europa che ci chiede, ci impone, ci minaccia altrimenti, di snellire il nostro sistema sanitario, di ridurre le spese sanitarie, di indebolire la nostra capacità funzionale, ma si permette invece questi numeri, prima su tutti la Totalitaria Germania?!?!? Additarci di sprecare denaro pubblico, obbligandoci a pagare forti penali e forzandoci con la scusa dell’amato Spread a sottostare ai BOND Tedeschi, per poi vedere che altrove sotto la stessa bandiera fanno diversamente?

Fonte Corriere.it

INDIGNATO per come l’Europa ci abbia costretti a sottostare a regole, leggi e decisioni che hanno solo minato la nostra sicurezza, il nostro futuro e quello delle generazioni a venire. Di come i nostri politici abbiamo subdolamente acconsentito a tutto questo. A pensar male direi piuttosto a come ci hanno venduti per interessi personali, citerei tra tutti il Presidente della Commissione Europea dal 1999 al 2004, che si è goduto la carica e ci ha messi in mano al sistema Europa capitanato dalla Germania e gestito dall’asse franco-germanico che con l’Euro hanno di fatto decapitato aziende e stipendi del Bel paese! Basti vedere i dati dei posti letto pro capite nello schema sempre del corriere.it qui a fianco per capire quanto di programmatico e non casuale ci sia in tutto questo, senza scordare il piccolo dettaglio dove pare, dico pare, che il primo caso di positivo ovvero il “Paziente 0” sia stato guarda caso un tedesco che per qual che si voglia motivo si è dovuto recare in quel del Lodigiano nell’Interland milanese!!! Dio me ne guardi dal pensar male…

INDIGNATO per come il sistema Italia abbia concesso tutto questo, alla luce sempre dei dati del Corriere, dove si evince la quantità e la qualità dei tagli sistematici fatti ad un sistema Sanitario da molti indicato in passato come un modello da seguire, un punto di riferimento in quanto a qualità del servizio e delle infrastrutture e la professionalità e preparazione del personale medico a tutti i livelli! Lo schema sovrano Europeo mi pare lampante, pleonasticamente chiaro che più di così non si può. Indebolire gli stati considerati minori (stesso trattamento è toccato a Spagna, Portogallo, Grecia per citarne alcuni) e garantire ai “Das Beste” (i migliori) risorse privilegi e posizione di dominio, al quale i cugini Inglesi ben hanno fatto a sottrarsi (God save the Queen) alla chiarissima luce dei fatti! Al netto delle parodie e prosopopeiche dichiarazioni degli attuali Presidenti di Commissione EU e BCE (vero tallone d’achille del Sistema Europa, almeno per noi poveri meridionali europei!)!

INDIGNATO inoltre per la mala gestione delle frontiere, a cui ci hanno forzato ad abituarci nostro malgrado. Nemmeno ora che il Trattato di SCHENGEN è stato temporaneamente sospeso, nemmeno alla luce del fatto che molte Sorelle Europee ci hanno chiuso le porte (basti pensare ai cugini SLOVENI e AUSTRIACI che di fatto ci impediscono o quasi il transito al confine) ecco nemmeno ora abbiamo interrotto i flussi di clandestini, di “presunti” rifugiati politici (non credo serva rivangare quanto tempo a carico del sistema nazionale passino questi individui prima che venga decretato il loro diritto o meno lo status di rifugiato!!). Semmai li vediamo liberamente circolare sulle strade, invisi alle disposizioni vigenti, dall’alto della loro condizione sociale possono permettersi anche il rischio di venire multati, tanto il nostro Ahmed (almeno oggi dice di chiamarsi cosi, domani sarà Mohammed, poi Faruk e via dicendo tanto documenti non ne ha, smartphone si, ma i documenti stranamente sono andati persi, storia trita e ritrita oramai….) non dovrà pagare le multe, ma potrà liberamente scorrazzare, infettarsi e infettare chiunque si presenti sulla sua via, POVERO LUI!!! POVERI NOI dico io! Poveri NOI!

INDIGNATO profondamente di quel che noi, genere umano, siamo diventati e di quello che ostinatamente continuiamo a professare contro questo e quello, contro tutto e tutti in virtù di una decantata e alquanto personale ideologia politica, scevri di qual che si voglia autocritica e umiltà nel riconoscere nel Sistema e non nell’ideologia il male più profondo e insanabile. Di fatto questa Pandemia, che nei numeri e nelle stime viene volutamente tenuta al ribasso dai media al servizio di chi Controlla l’informazione (più e più voci si sono levate per contestare la dimensione del fenomeno), potrebbe stravolgere il destino di tutti noi, modificando lo Status Quo sovvertendo il Paradigma Umanoide conosciuto fino ad oggi….

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: