“TREVISO È UN GIOIELLO” | Il progetto della gioielleria De Polo per valorizzare la bellezza della nostra città

“Fare rete è la chiave per la ripartenza” ne è convinto Nicolò De Polo, della storica gioielleria di Piazza Borsa. Proprio per questo, coinvolge altre realtà commerciali nel nuovo progetto “Treviso è un gioiello”.

Era l’inizio di febbraio quando il titolare dell’omonima storica gioielleria, già prima del lockdown obbligato dall’emergenza sanitaria, aveva avviato un servizio di consegna di gioielli a domicilio accompagnato da un omaggio floreale, per chi volesse fare una sorpresa per San Valentino. 

Fu proprio da questa prima collaborazione con una fioreria del centro che nacque l’idea di raccontare on line le persone e le storie che stanno dietro ad un prodotto o un servizio della città di Treviso. Un modo semplice, creativo, ma che può essere d’aiuto per rilanciare la città tramite una promozione attrattiva per turisti e non solo. 

 “Non ho mai creato un e-commerce perché il mio lavoro è fatto di fiducia, strette di mano, emozioni, calore” spiega Nicolò De Polo che ha cercato di soddisfare, in una modalità diversa, la ormai comprovata esigenza della presenza on line. “Noi più che un prodotto offriamo un’emozione. Difficile dirottare tutto ciò su una sterile piattaforma. Ma in questi ultimi mesi di assenza sono riuscito a consolidare il legame con i miei clienti raccontando, sui social, me stesso e la storia lunga tre generazioni della mia attività“. 

Il progetto. La nostra città è pregna di storia e di storie da raccontare, molte location dei negozi nascondono angoli segreti e origini nascoste. Treviso è una città d’arte, e per questo motivo il titolare della gioielleria De Polo desidera “farla scoprire con un servizio fotografico che mostri, attraverso gli occhi di una modella acqua e sapone, varie realtà trevigiane”. 

Il lavoro stesso vedrà la collaborazione di diverse realtà della città: ciascuno shooting svolto da un fotografo professionista verrà raccontato nel sito www.trevisoemozioni.it, svelando l’aspetto storico/artistico che si cela dietro a ogni scatto, ogni luogo e ogni progetto. Questo consentirà una condivisione e promozione tramite i social della bellezza artistica raccontata, permettendone una maggiore conoscenza e fruibilità. 

Già iniziato lo scorso mercoledì in Via Barberia, nel palazzetto del 1300 che ospita il negozio 0RME (abbigliamento e calzature), il progetto vede in programma diverse tappe, tra cui lo storico negozio di alimentari Danesin, la ristorazione di Gustolia, lo spazio dedicato al benessere fisico ed estetico di 11, la fioreria Ivy Flower design e molto altro. 

Non solo negozi, il progetto mira al racconto di imprese virtuali, che con idee originali ed esclusive hanno saputo donare attenzione alla città di Treviso: già in programma, a tal proposito, una pillola all’interno della rubrica BON TON TIME dell’agenzia Giuliamaria Dotto – pr, comunicazione, eventi – che in questi mesi ha raccontato il galateo con grandi ospiti della città e non solo. 

Un progetto, insomma, che intende ospitare chiunque voglia prenderne parte, con l’unico intento di creare un legame consolidato con l’arte e la storia della bella Treviso.

Per maggiori informazioni e collaborazioni: info@depologioielli.com

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: