• Lun. Ott 3rd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Al Museo “Gortani” di Tolmezzo l’arte incontra la musica il 16 e 17 agosto

DiRedazione

Ago 10, 2022

AL “GORTANI” L’ARTE INCONTRA LA MUSICA
Ad agosto, al Museo Carnico delle Arti Popolari di Tolmezzo, una mostra dedicata al pittore Renzo Tubaro e un appuntamento di “Carniarmonie”

È un agosto “musicale” quello del Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” di Tolmezzo, luogo di grande fascino, che custodisce la storia e l’arte della Carnia e delle sue genti.
Martedì 16 agosto, alle ore 18.00, negli spazi del seicentesco Palazzo Campeis, si inaugura la mostra “Il pittore Renzo Tubaro a Caneva di Tolmezzo. La donazione dei disegni al Museo Gortani”.
Alla preziosa collezione del Museo, tra le più significative d’Europa (oltre 4.000 oggetti che raccontano la vita e le tradizioni del popolo carnico dal XIV al XX secolo), si affiancano circa quaranta opere fra disegni e studi realizzati nel 1960 da Renzo Tubaro (Codroipo, 1925 – Udine, 2002) per la decorazione ad affresco della Chiesa di San Nicolò di Caneva.
Schizzi a matita, bozzetti a tempera, studi a sanguigna e con pastelli colorati, selezionati fra le oltre cento opere che la Famiglia Tubaro ha donato al Museo: raccontano il percorso progettuale che ha portato alla decorazione dei pennacchi, dell’abside e della grande cupola della Chiesa, dove svetta una straordinaria girandola di Angeli musicanti.
Non a caso, nel suggestivo allestimento della mostra, ai disegni di Tubaro che raffigurano anche trombe, violini e cetre si affiancano alcuni dei tanti strumenti musicali appartenenti alla collezione del Museo.
Dedicatosi alla pittura ad affresco di spazi sacri dal 1949 al 1966, Tubaro riprende la tecnica rinascimentale (come testimoniano alcuni schizzi in cui compare la divisione in giornate del lavoro) e, soprattutto nei disegni preparatori, si ispira al Tiepolo, traducendo in forme attuali i temi del pittore veneziano.
L’orario di apertura della mostra (che rimane allestita fino al 16 ottobre) è quello del Museo: da lunedì a venerdì, ore 9.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00; sabato, domenica e festivi, ore 10.00 – 13.00 e 15.00 – 18.00.

Mercoledì 17 agosto gli strumenti suonati dagli angeli di Tubaro si fanno reali. Negli spazi del Museo, con inizio alle ore 20.30, è infatti in programma uno degli appuntamenti del Festival “Carniarmonie”: il gruppo strumentale Lumen Harmonicum e gli attori della Compagnia ArtiFragili mettono in scena Gorizia? Una dama…
Liberamente tratto dal romanzo Marietta (Ivo Volkmar, 1918), questo dramma di amore e guerra racconta il sofferto triangolo amoroso tra Marietta (personificazione della città di Gorizia), il giovane irredentista Giovanni e Heinrich, un ufficiale austroungarico. Nello spettacolo, alle parole dei personaggi si intersecano le musiche di Strauss, Lehár e Visnoviz, il principale compositore della Venezia Giulia dell’epoca.
Ad anticipare la serata, alle ore 18.30, avrà luogo una speciale visita guidata al Museo. Il biglietto d’ingresso, comprensivo della visita, costa 6,00 €; l’ingresso allo spettacolo è libero.

Proseguono, inoltre, nel mese di agosto le visite con degustazione. Tutti i martedì, infatti, alla visita guidata al Museo “Gortani” (ore 10.00) si affianca una visita alla Latteria di Tolmezzo (ore 11.00), con degustazione di prodotti del Caseificio Sociale Alto But.
Di grande originalità, e sicuro divertimento, anche i laboratori pensati per i bambini e le bambine dai 5 agli 11 anni, con inizio alle 15.30 (il costo dei laboratori, su prenotazione, varia in base alla tipologia).
Venerdì 19 agosto Decorare fa bene – Thun propone la decorazione di esclusivi pezzi in ceramica grezza messi a disposizione dalla Fondazione Lene Thun Onlus (il ricavato sarà devoluto in beneficenza). Mercoledì 24 è invece la volta di Oggetti magici e storie segrete, dedicato alla creazione delle “carte della magia” a partire dagli oggetti di uso quotidiano custoditi dal Museo. A chiudere il calendario di agosto, mercoledì 31, è il gustoso laboratorio Facciamo il burro come una volta.

Una mostra di magnifici disegni, uno spettacolo al confine fra musica e prosa, visite guidate alla scoperta di un mondo lontano, degustazioni a chilometro zero, laboratori creativi per bambini: sono soltanto alcune delle proposte che fanno del Museo Carnico delle Arti Popolari “Michele Gortani” di Tolmezzo un unicum nel panorama non soltanto regionale.
A confermare il suo valore e la sua originalità anche una convenzione, siglata recentemente, con il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, prestigiosa Fondazione che ha come scopo esclusivo l’educazione della collettività alla difesa dell’ambiente e del patrimonio artistico e monumentale.

Per informazioni e prenotazioni: tel. 0433 43233 / info@museocarnico.it / www.facebook.com/MuseoCarnico

In foto di copertina : Renzo Tubaro – Studio per Angelo musicante

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi