• Dom. Lug 3rd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

AL VIA PREMIO TOMEO, OSCAR DEL TEATRO RAGAZZI DEL POLESINE

DiRedazione

Apr 23, 2022

PARTE IL PREMIO TOMEO, L’OSCAR DEL TEATRO DEI RAGAZZI DEL POLESINE

Dal 30 aprile, tutti gli spettacoli in concorso aperti al pubblico del Ballarin di Lendinara

Oggi la conferenza stampa di presentazione

I partecipanti – Il programma – La Finale il 4 giugno

ROVIGO – Il teatro dei ragazzi polesano ha il proprio “Oscar”: ha la forma del Gatto Tomeo, mascotte del progetto “Il teatro siete voi” e premierà i migliori spettacoli messi in scena dai laboratori scolastici ed extrascolastici di tutta la provincia di Rovigo. Il Premio Tomeo, unicum per il Polesine, è nato da una costola de “Il teatro siete voi” di Irene Lissandrin con l’associazione ViviRovigo, organizzata in partnership col Comune di Lendinara e la collaborazione di Arteven e Regione del Veneto, il patrocinio di Comune e Provincia di Rovigo e della Fondazione Rovigo Cultura, il sostegno di Fondazione Banca del monte di Rovigo e la sponsorizzazione principale di Inox tech. Altri sponsor privati sono: Emporio Borsari, Infortunistica Tossani, Baccaglini auto, Sabrina Silvestrini Fideuram, Centro veneto energie, Acquevenete, Ruthinium, Il Circolo di Rovigo, Avis Lendinara, Rotary club Altopolesine.

Il Premio Tomeo si svolge come una rassegna di dieci spettacoli per altrettanti laboratori in concorso, divisi per fasce d’età: scuola primaria, 6-10 anni; scuola media, 11-14 anni; scuola superiore, fino a 19 anni. Tutti gli spettacoli sono aperti al pubblico e vanno in scena dal 30 aprile al 21 maggio prossimi, al Teatro Ballarin di Lendinara. L’ingresso è gratuito ad offerta libera, ma è consigliata la prenotazione telefonando o scrivendo alla Biblioteca comunale “Gaetano Baccari” di Lendinara, tutti i mercoledì e venerdì dalle 15 alle 18 ed il sabato dalle 9.30 alle 12.30, allo 0425-605667 e alla email teatrocomunaleballarin@gmail.com oppure via whatsapp al 338-4478526. Salvo diversa disposizione, si entra con mascherina Ffp2 e Green pass.

La maratona teatrale sarà seguita passo passo, da una giuria di 26 esperti di teatro, giornalisti culturali ed operatori scolastici che si divideranno per fascia d’età e voteranno ogni spettacolo su schede segrete. Al termine della rassegna, saranno premiate le tre migliori realizzazioni teatrali delle tre fasce scolari, con una “statuetta” del Tomeo ed un premio in denaro: mille euro per le superiori; 750 euro per le medie; 500 euro per le primarie. Altre otto “statuette” saranno assegnate a vario titolo, agli interpreti, alle scenografie, all’originalità. È previsto infine, un premio speciale conferito a suo inappellabile giudizio dal Comitato d’onore, composto dalla rete dei Comuni de “Il teatro siete voi” e dagli sponsor. La consegna dei Tomeo e le premiazioni ufficiali avverranno in una “serata finale degli Oscar del teatro dei ragazzi del Polesine”, sabato 4 giugno 2022, alle 21, sempre al Teatro Ballarin di Lendinara, con ospiti e spettacoli divertenti per tutti.

OBIETTIVO DEL PREMIO TOMEO

Il Premio Tomeo, creato nel 2021 come festa finale de “Il teatro siete Voi”, rassegna itinerante di teatroragazzi con la direzione artistica di Irene Lissandrin per ViviRovigo, quest’anno è diventato una sezione specializzata della stessa rassegna: la “sezione pratica” del “fare teatro” in prima persona, che si affianca alla sezione del teatro “da vedere” messo in scena da attori professionisti. Praticamente una vetrina, che consente ai laboratori scolastici in particolare, di portare in scena le loro realizzazioni su un vero palcoscenico, all’interno di un vero cartellone artistico, respirando l’atmosfera del teatro fatto professionalmente; non più quindi, come un’attività solo scolastica, da inscenare in una sala della scuola, davanti a genitori e nonni compiacenti.

Il Premio Tomeo è anche un incentivo, per ragazzi ed educatori scolastici, ad avvicinarsi al teatro come mezzo potente di espressione, comunicazione ed educazione emozionale e valoriale. Una palestra di vita innanzitutto, che mostra anche i contorni di una futura vera possibilità professionale. Perché tutto parte come un gioco, ma davanti ai riflettori abbaglianti, che nascondono agli occhi le facce degli spettatori in platea, quel gioco si fa maledettamente serio.

TUTTI I PARTECIPANTI

Dieci spettacoli, di cui otto al loro debutto, oltre alla serata finale, coinvolgeranno 368 ragazzi, tra attori, scenografi e musicisti e 57 validi docenti che si cimenteranno in regia, assistenza tecnica e direzione di coro.

Partecipano al concorso:

A) fascia 6-10 anni:

1. Scuola primaria Otello Pighin di Lusia

2. Istituto parrocchiale Immacolata di Lendinara

3. Compagnia “I magici folletti”, gruppo nato dai laboratori teatrali di ViviRovigo per “Il teatro siete voi”

B) fascia 11-14 anni:

4. Istituto comprensivo Alberto Mario di Lendinara

5. Scuola secondaria di 1° grado Pio Mazzucchi di Castelguglielmo

6. Scuola secondaria di 1° grado San Domenico Savio di Porto Viro

7. Scuola secondaria di 1° grado G. B. Casalini di Rovigo

8. Scuola secondaria di 1° grado Carlo Goldoni di Ceregnano

C) fascia 15-19 anni:

9. Liceo Celio Roccati di Rovigo con Associazione Giovani in cammino

10. Compagnia “Il teatro siamo noi”, nata dai laboratori teatrali de “Il teatro siete voi” con Pantakin Venezia

I PRESIDENTI DELLA GIURIA

La Giuria è composta da 26 giurati, in turnazione secondo le tre fasce di partecipanti. Ad ogni seduta di votazione è in formazione 4 giurati più un presidente. Di seguito i presidenti:

Giancarlo Marinelli

Valentina Noce

Cristina Chinaglia

Stefania Baldassa

Benedetta Bruzzese

Sofia Bisi

Georg Sobbe

Comitato Teatro Ballarin

GATTO TOMEO

Gatto Tomeo, è un poetico personaggio creato nel 2015, dal pittore e scrittore rodigino Alberto Cristini, il quale si è ispirato ad un vero Gatto Tomeo in carne e pelo nero. Il gattone è protagonista di nove libri di racconti illustrati e di giochi educativi per bambini. Nel 2020 Tomeo è divenuto la mascotte del progetto teatrale “Il teatro siete voi” e da allora accompagna bambini e ragazzi a teatro su cartoline illustrate ed inviti a disegnare e scrivere. Nel 2021 Gatto Tomeo ha ispirato la prima edizione del Premio omonimo e nella serata finale gli è stata dedicato uno spettacolo scritto da Emanuele Pasqualini di Pantakin e inscenato dai ragazzi della “Compagnia Il Teatro siamo noi”. “Gatto Tomeo trasmette sempre un messaggio positivo di ottimismo – spiega il suo creatore Alberto Cristini. – Anche nelle difficoltà, la vita è sempre bella e le cose belle devono emergere sempre. Questo è quello che Gatto Tomeo vuole dire ai bambini. Il teatro è una cosa bella perché prepara a crescere e quindi è un’attività che Gatto Tomeo rappresenta con entusiasmo”.

IL CARTELLONE ARTISTICO degli SPETTACOLI IN CONCORSO

Teatro Comunale Ballarin, via Gian Battista Conti 4, Lendinara (Ro)

SABATO 30 APRILE 2022

ore 21

L’AGENDA ROSSA DI PAOLO BORSELLINO

Restituzione teatraledell’Ic Alberto Mario di Lendinara

Testo collettivo, regia Emilio Milani

SABATO 7 MAGGIO, 3 spettacoli

ore 10

I CERCATORI DI GIOIA

Spettacolo degli allievi della classe quarta dell’Istituto Immacolata di Lendinara

Testo collettivo, regia Anna Placenza

ore 17.30

CIAO PAPÀ, ADESSO TOCCA A ME…

Spettacolo della memoria, Compagnia teatrale Pio Mazzucchi, Scuola media di Castelguglielmo/Ic Fiesso Umbertiano

Regia Manuela Tavian e Chiara Gennaro

ore 21

AD UN PASSO DAL FUTURO

Spettacolo degli allievi della Compagnia Il Teatro Siamo Noi

Ideazione di Emanuele Pasqualini e Carla Marazzato

Musica dal vivo a cura di Nicolas Gioso

Regia Emanuele Pasqualini

SABATO 14 MAGGIO, 2 spettacoli

ore 17.30

LA PIOGGIA PORTERÀ LE VIOLETTE DI MAGGIO

Spettacolo del laboratorio teatrale dell’Ic Porto Viro, Scuola media San Domenico Savio

musica dal vivo a cura degli allievi, regia Miranda Bovolenta

ore 21

LINEA GIALLA

Spettacolo della compagnia teatrale della Scuola media Casalini/Ic Rovigo 3

da un’idea di Matteo Ferlin, regia collettiva

SABATO 21 MAGGIO, 4 spettacoli

ore 10

IN VIAGGIO CON DARWIN

Musical, Scuola primaria Otello Pighin di Lusia/Ic Lendinara

Coro degli allievi diretti da Pierangelo Tempesta

Regia Laura Bertelli e Frida Crivellari

ore 15

L’ISOLA DELL’INFANZIA PERDUTA

Spettacolo del corso di teatro e scenografia della Scuola media C. Goldoni di Ceregnano/Ic Villadose

Regia Roberta Benedetto

ore 17.30

IL GIRO DEL MONDO IN 80 GIORNI

Spettacolo della Compagnia I magici Folletti di ViviRovigo

Regia Irene Silvestri

ore 21

#HO PRESO L’INFLUENCER

libera interpretazione da “Sogno di una notte di mezza estate” di W. Shakespeare,

Liceo Statale Celio Roccati di Rovigo, Laboratorio scenografico diretto da Enzo Barion

Regia Roberto Pinato

SABATO 4 GIUGNO

ore 21

L’OSCAR DEL TEATRO DEI RAGAZZI DEL POLESINE Finalissima

Cerimonia di premiazione con i Presidenti, le Giurie e il Comitato d’Onore.

Partecipazione dell’Ensemble violini Casalini diretti da Claudia Lapolla e di Hiwell con Nicolas Gioso.

Conducono Irene Lissandrin ed Emanuele Pasqualini

PRENOTAZIONE

Biblioteca Comunale “G. Baccari”, Via G. B. Conti, 30 – Lendinara

Mercoledì e Venerdì: 15 – 18; sabato: 9.30 – 12.30; tel. 0425 605667; email: teatrocomunaleballarin@gmail.com ; Whatsapp 338 4478526

prenotazione valida fino a 15 minuti dall’inizio dello spettacolo

BIGLIETTI

ingresso gratuito previa prenotazione; offerta libera

BOTTEGHINO

apre un’ora prima di ogni spettacolo

In ottemperanza alle misure anti covid eventualmente in vigore

Ingresso con mascherina FFp2 e Green Pass

CONFERENZA STAMPA – PRESENTAZIONE

ROVIGO – Dieci spettacoli al Teatro comunale Ballarin di Lendinara, dieci laboratori teatrali per 368 ragazzi dai 6 ai 19 anni, da tutto il Polesine, che si sfideranno all’ultima interpretazione, dal 30 aprile al 21 maggio; seguiti da 57 docenti delle scuole polesane. Questi sono i numeri del Premio Tomeo, l’’Oscar del teatro dei ragazzi del Polesine’, presentato stamani (23/04) in una nutrita conferenza stampa alla Pescheria nuova di Rovigo. A sprizzare entusiasmo da ogni parola c’erano proprio tutti, gli organizzatori, i promotori, i collaboratori, i sostenitori, gli sponsor e le scuole partecipanti a questa gigantesca maratona teatrale, ideata da Irene Lissandrin con l’associazione ViviRovigo, esclusivamente per le giovani generazioni e per dare un palcoscenico alle loro esperienze artistico-educative, che non sono certo da meno del teatro classico degli adulti. Con la solita instancabile verve, la direttrice artistica Irene Lissandrin ha introdotto la presentazione mettendoci tutta la passione per la materia: “Il teatro parla al cuore – ha detto. – È l’arte che più delle altre, coinvolge tutta la persona e contribuisce a formarla, allena il corpo e sviluppa il pensiero, educa alle emozioni. Col Premio Tomeo vogliamo regalare a tutti i ragazzi che fanno esperienza teatrale, l’opportunità di esibirsi nel contesto di un vero palcoscenico, con l’adrenalina del sipario che si apre, ed un pubblico autentico. In prospettiva speriamo anche di allargare questa opportunità e di coinvolgere sempre più scuole e gruppi giovanili”. A fare da cornice l’entusiasmo di ViviRovigo col presidente Maurizio Pagliarello ed il vice Alberto Cristini, pittore e scrittore, creatore del personaggio “Gatto Tomeo” divenuto il simbolo del premio e la mascotte del progetto generale “Il teatro siete voi”. Ringraziamenti a profusione per il Comune di Lendinara, che in partnership con ViviRovigo ha organizzato il Premio Tomeo. “Lendinara c’è – ha detto l’assessore Franco Fioravanti. – E dove c’è Lendinara c’è cultura. Il teatro è cultura. Noi crediamo che vivere un’esperienza culturale sia un’occasione di crescita per tutti, e particolarmente per i ragazzi. Il nostro Comune ha il pregio di avere un bel teatro e volentieri lo mettiamo a disposizione di tutti, perché tutti possano vivere la cultura”. Ospite della presentazione il Comune di Rovigo, che concede il patrocinio al Tomeo: “Queste iniziative – ha osservato il vicesindaco Roberto Tovo – non sono soltanto una benemerita attività culturale, che già di per sé avrebbe un enorme valore, ma sono anche una risposta efficace ed opportuna all’emergenza del disagio psicologico giovanile post-Covid, che l’Istat ci dice abbia tratti di aumento allarmanti. Il teatro rieduca alla socialità, sviluppa sensibilità verso la nostra cultura e costruisce anche nuove competenze: è una scuola per imparare a gustare il bello. È una risposta di valore all’emergenza, che va sicuramente sostenuta e confermata”. Nella stessa direzione è andato il collaboratore principale del Premio Tomeo, Arteven, presente con la vicedirettrice Patrizia Boscolo che ha specificato: “Da quest’anno abbiamo aperto 200 laboratori nella regione, per i ragazzi dai 14 ai 19 anni. Il disagio che si sta allargando può trovare una mitigazione anche attraverso il teatro, che coinvolge gli adolescenti in maniera sana, forte e positiva”.

Presenti alla conferenza stampa c’erano anche la Provincia di Rovigo, che ha concesso il patrocinio, con la delegata Lucia Ghiotti e la Regione del Veneto, con la consigliera Laura Cestari, che ha ricordato l’impegno della commissione regionale per la Cultura affinché i finanziamenti della materia non venissero completamente risucchiati dalle necessità, ovviamente prevalenti, create dalla pandemia. La sostenitrice Banca del monte di Rovigo era in sala con la vicepresidente Giuseppina Papa, che ha ricordato come il suo istituto abbia la volontà di valorizzare tutte le attività che aiutano gli studenti a diventare protagonisti, ad acquistare autonomia e capacità critica, come fa il teatro. In platea c’erano anche rappresentanti di tutte le scuole che parteciperanno al concorso ed alcuni sponsor privati, tra cui l’Infortunistica Tossani di Bologna, che sostiene già il Teatro Antoniano.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi