• Mar. Lug 5th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

ANDREA ZANZOTTO, DOPO IL CENTENARIO: IN ARRIVO IL SAGGISTA MARZIO BREDA IL 24 GIUGNO A VITTORIO VENETO

DiRedazione

Giu 20, 2022

Secondo appuntamento del ciclo di incontri “Mondo, sii, e buono”, ideato in collaborazione fra il Comitato per il Centenario della nascita di Andrea Zanzotto e la Fondazione Pordenonelegge.it, ispirato a un verso del grande poeta veneto: “Mondo, sii, e buono / esisti buonamente” (La beltà, 1968). Il progetto dei Dialoghi “oltre il centenario” di Andrea Zanzotto, nei suoi luoghi e nel suo ricordo, dopo il primo incontro con Gianni Cuperlo vede adesso protagonista il quirinalista e saggista Marzio Breda, firma del Corriere della Sera e a lungo inviato speciale, fresco autore di Capi senza Stato. I presidenti della Grande Crisi italiana,(Marsilio) con il quale è entrato nella quartina finalista del prestigioso Premio Estense. Appuntamento venerdì 24 Giugno alle 18.30 a San Giacomo di VegliaVittorio Veneto, nella splendida location del Monastero Cistercense dei Santi Gervasio e Protasio (Piazza Fiume n.64), che si aprirà in esclusiva per questo evento. La riflessione di Marzio Breda si focalizzerà intorno alla democrazia italiana e alla sua evoluzione – o più spesso involuzione – fra un vecchio mondo che arretra e i fermenti populisti degli ultimi due decenni. Un contesto nel quale la figura un tempo quasi simbolica del Presidente della Repubblica italiana si è fatta largo, sottolineando una svolta profonda nella società, seguendo il passaggio alla Seconda Repubblica sfociata poi in un ibrido che, nell’ipotesi di una futuribile vasta riforma costituzionale, potrà forse domani diventare una Terza Repubblica. L’incontro si svolgerà in collaborazione con il Monastero Cistercense dei Santi Gervasio e Protasio, San Giacomo di Veglia, Vittorio Veneto, accesso libero su prenotazione al tel. 338 3708873, fino alle ore 20.

Filo rosso del progetto. “Mondo, sii, e buono” sono i valori che Andrea Zanzotto ha promosso attraverso la sua opera, riletti in temi ampi e di vasta prospettiva, con uno sguardo rivolto al futuro e alle giovani generazioni. Dal 14 al 18 settembre l’indagine proseguirà durante la 23^ edizione di pordenonelegge, festa del Libro con gli Autori. Partner di riferimento sarà l’Associazione Cultura Italiae, presieduta da Angelo Argento. Giovedì 30 giugno e venerdì primo luglio terza tappa a Sarmede, Casa della Fantasia (via G. Marconi n.2). Il 30 alle 10.00 Luca De Biase presenta Eppur s’innova. Viaggio alla ricerca del modello italiano, (Luiss University Press), e il primo luglio sempre alle 10 Maria Scoglio e Cristina Sivieri Tagliabue parlano di Missione Democrazia(Garzanti).Fanno da prezioso sfondo ai dialoghi con gli autori i luoghi di un’area unica per il suo paesaggio, la sua storia, il suo patrimonio e la sua tradizione di cultura e gusto: le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, diventate nel 2019 Patrimonio mondiale dell’Unesco. In occasione della rassegna di incontri “Mondo, sii, e buono” a Pieve di Soligo sarà possibile visitare la Casa di Andrea Zanzotto, previa prenotazione, e molte storiche dimore del territorio si apriranno al pubblico, nell’area da Valdobbiadene a Vittorio Veneto passando per Pieve di Soligo, ma anche nei luoghi dell’infanzia di Zanzotto verso Santo Stefano di Cadore. Le informazioni sul sito andreazanzotto.it

Hanno collaborano alla realizzazione del progetto la Fondazione Zavrel di Sarmede, il Comitato Regionale UNPLI Veneto, la Fondazione Balbi Valier di Pieve di Soligo, il Monastero Cistercense dei Santi Gervasio e Protasio di San Giacomo di Veglia, Vittorio Veneto, il Comune di Santo Stefano di Cadore e inoltre Perlage Spumanti Biologici di Farra di Soligo, Nino Franco Spumanti di Valdobbiadene. Si ringraziano inoltre Home Cucine, Gruppo Grigolin, EcorNaturaSì, e Fotoclub Sernaglia, Associazione per il Patrimonio delle Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene, Gal Alta Marca.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi