• Dom. Ott 2nd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Grado : il 9 agosto arriva il Violino di Noè

DiRedazione

Ago 7, 2022

Grado, un violino galleggiante al Mandracchio 

Il “Violino di Noè”, un’opera d’arte galleggiante di Livio de Marchi, che ha raggiunto la fama internazionale con le sue straordinarie creazioni, arriva a Grado il 9 agosto. A bordo i “Virtuosi di Vivaldi” terranno un indimenticabile concerto. 

Grado, 6 agosto 2022 –È lungo dodici metri e mezzo e l’artista Livio de Marchi ha impiegato un anno intero per costruirlo. Sono stati utilizzati legni diversi come il rovere, il mogano, l’abete, il larice, il tiglio e il ciliegio: con il Violino di Noè, l’artista di fama internazionale vuole celebrare la resurrezione dell’arte, della musica e della cultura per regalare un momento di gioia alla fine della pandemia. Il concerto, che si terrà il 9 agosto nel porto a forma di “Y” di Porto Mandracchio a Grado, è solo il secondo utilizzo dell’opera d’arte dopo un concerto a Venezia lo scorso autunno. 

Questo evento unico è stato reso possibile dallo stretto legame dell’artista con la località turistica dell’Alto Adriatico, così ricca di tradizioni. Grado è il primo luogo al di fuori di Venezia dove si può ammirare il violino di de Marchi.

In un’atmosfera di festa, a partire dalle 21.00, gli artisti dei “Virtuosi di Vivaldi” suoneranno musiche del famoso compositore barocco. Il violino, che è dotato di un motore fuoribordo elettrico e pesa circa una tonnellata, sarà navigato dall’esperto capitano Roberto Camuffo, che condurrà l’opera d’arte dal cantiere di San Marco a Porto Mandracchio. Già durante il viaggio, gli artisti faranno diffonderanno suoni barocchi. L’ingresso al concerto, che garantisce non solo il piacere musicale con i punti salienti della musica barocca di Vivaldi, ma anche immagini spettacolari grazie allo spettacolo di luci che lo accompagna, è gratuito.

Dopo il concerto, il violino di Noè resterà per una settimana davanti all’ingresso principale del lido GIT di Grado. Lì sarà a disposizione di tutti gli ospiti e dei residenti dell’Isola d’Oro come suggestivo motivo fotografico.

Da molti anni Livio de Marchi, originario di Venezia, attira l’attenzione con insolite sculture in legno e ha ottenuto riconoscimenti internazionali.  La sua Vespa in legno, ad esempio, si trova al Moma del Museo d’Arte Moderna di New York.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi