• Lun. Ott 3rd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

“One Love Reunion… One Love Reggae”

DiSebastiano Accolla

Lug 19, 2022

One love… un solo amore?

Forse… è certamente quello che si è respirato sin dal tardo pomeriggio, un caldo pomeriggio di luglio… il sabato che chiude questo piccolo grande appuntamento che chiude una tre giorni appunto di amore, unità, ricerca di una serenità messa a dura prova dalle vicende di quest’ultimi anni… dalla guerra, dalle incertezze quotidiane.


Ci accoglie come sempre la sprizzante Elis, ormai una nostra simpatica amica, addetta stampa e perfetta padrona di casa. Chiediamo il consuntivo di questi 3 reggaedays, ovviamente più che positivo, sia dal punto di vista della qualità musicale, della risposta positiva del pubblico, della sistemazione dell’area concerti, del camping, del food & drink…
Ma veniamo alla musica.


I primi a salire sul palco sono i giovanissimi The Admirals (in foto di copertina), giovane roots reggae band formata da sei componenti, dalla formazione musicale eterogenea, nata nel 2016 dalle parti di Oderzo.

È chiaro il loro messaggio dal suono autentico e dal songwriting impegnato con tematiche sull’individualismo e dell’indifferenza. Bravi.

Piervito Grisù

Intermezzi simpatici tra una band e l’altra, tra un artista e l’altro… come la simpatia di Piervito Grisù… artista poliedrico di Salerno, che ci racconta la quotidianità tra reggae e un certo modo di rappare e dialogare col pubblico che ricorda il migliore Clementino, ovviamente tutto sound e calore partenopeo. L’artista di Pontecagnano, come si definisce lui un cantastorie reggamuffin, già dal 1994 porta in giro le sue storie come le varie collaborazioni come quella con i Sud Sound Sistem… Simpatia Unica.

JAKA Giacalone

Veniamo poi ad un altro amico del Sud…Sud Italia… la nostra Giamaica…Mr. JAKA Giacalone da Erice.
Cantante, musicista impegnato, dj radiofonico. Anche lui amante del roots reggae e reggamuffin, nato in Sicilia nel 1967 e in viaggio tra Toscana Inghilterra per ritornare alle radici… Rapisce la sua performance semplice diretta di chi aa tener il palco da anni. Esperienza.
Arriva la sera… il caldo si attenua… una leggera brezza ci introduce al clou della serata… la giusta conclusione di un bel festival…reggaeitalico ma con uno sguardo sempre a oltre mare… senza barriere senza confini… ne sonori… ne di anima…

Sud Sound Sistem

Arrivano i tanto attesi Sud Sound Sistem.
Il Trio di questi eterni ragazzi salentini… dalle voci ancora oggi, dopo trent’anni di reggae, fresche potenti impegnate senza ipocrisie, che solo una band come questa può legittimamente esibire.
Ritmi giamaicani e sonorità salentine, l’uso del dialetto e le ballate, pionieri del ragamuffin italiano associato ad un hip hop particolare sono ormai dal 1989 il marchio di fabbrica dei “Sud”. Don Rico e compagni ci accompagnano per circa 2 ore con il meglio del loro repertorio… dialogando con il “caldo” pubblico come solo loro sanno fare.


La notte si conclude con il ritmo di una musica reggae che pare non finisca mai.
Grazie One Love…
Al prossimo amore…

Da ascoltare… da vedere. Reggae Never Die!!!
Sebastiano “Seba” Accolla

Rispondi