• Dom. Dic 5th, 2021

VNE

online 24 ore su 24

TRIESTE: I “CONCERTI DEL CONSERVATORIO”, domani MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE IN SALA TARTINI CHROMATIC HARP ENSEMBLE

DiRedazione

Nov 23, 2021

I CONCERTI DEL CONSERVATORIO

AUTUNNO 2021I “CONCERTI DEL CONSERVATORIO”: MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE IN SALA TARTINI CHROMATIC HARP ENSEMBLE

UN AFFASCINANTE ENSEMBLE DI SEI ARPE SU MUSICHE DI OTTORINO RESPIGHI, BERNARD ANDRÉS, REINHOLD M. GLIERE, MARK ELLIOT, ALFREDO ROLANDO ORTIZ, GEORGE BIZET

TRIESTE – Prosegue il cartellone dei Concerti del Conservatorio Tartini di trieste. Mercoledì 24 novembre alle 20.30 in sala Tartini in Via Ghega, un affascinante Ensemble di sei arpe, il Chromatic Harp Ensemble, ovvero Marija Basta, Diletta Capua, Myriam Genito, Valentina Palumbo, Anna Talbot eTosca Tavaniello.

Il programma presenta una scelta di brani originali e trascritti per ensemble d’arpe, con l’intento di far scoprire al pubblico le molteplici capacità espressive di questo antichissimo stru- mento. Dopo la “Siciliana” di Respighi, uno dei brani più conosciuti del suo repertorio dalla Suite n. 3 delle “Antiche arie e danze per liuto”, ecco la “Ragazza” di Bernard Andrés in quattro movimenti, uno dei primi brani composto da questo autore per Ensemble di arpe. 

“La Danse des femmes”, è una danza tratta dal balletto del compositore russo R. Gliere Shakh-Senem. In questa opera l’eredità musicale classica russa si combina con materiale folklorico e alcuni orientalismi sinfonici. A seguire, Rhymeand Treason scritto nel 1994 dal compositore Mark Elliot e arrangiato da K. Gist per ensamble: quattro movimenti che si susseguono alternando momenti lirici a movimenti di danza. Tra i compositori ancora in vita che scrivono per ensemble d’arpe un posto di rilievo è occupato dal compositore Alfredo Rolando Ortiz. I due brani eseguiti questa sera sono due danze originali caratterizzate da temi semplici ed orecchiabili che attingono alla tradizione popolare sudamericana. Dalla Suite da concerto tratta dalla “Carmen” di Bizet vengono invece trascritte da Flavio Gatti per trio d’arpe l’intermezzo, dove nel balletto l’arpa accompagna la melodia e il Finale. Il concerto si conclude con “Port au Prince”, del fecondo compositore e arpista francese Bernard Andrès. Composto in memoria delle vittime del terribile terremoto di Haiti nel 2010, presenta tutti gli stilemi tipici dell’opera di Andrès: effetti sonori, glissandi, suoni xilofonici, suoni pizzicati, e colpi sul corpo dell’arpa. 

Il concerto è a ingresso libero con prenotazione obbligatoria fino a 48 ore prima dello spettacolo (fino ad esaurimento posti) esclusivamente via email all’indirizzo prenotazioni@conts.it. L’accesso è consentito solo con Green Pass accompagnato da un documento di identità valido. Info www.conts.it – t +39 040 6724911 

Chromatic Harp Ensemble è nato dall’idea di sei studentesse ed amiche, supportate dall’insegnante Nicoletta Sanzin, all’interno del Conservatorio “G. Tartini” di Trieste per il desiderio di condividere in maniera diversa e approfondita le esperienze fatte durante il percorso di studi. Ciascun membro frequenta i corsi superiori di arpa dell’Istituto e, singolar- mente, si sono distinte in concorsi internazionali in Italia e all’estero e tenuto concerti da soliste e in ensemble cameristici in diversi festival in Italia. 

Hanno preso parte a master e corsi di perfezionamento con insegnanti di fama internazionale tra i quali si ricordano: Isabel Moreton, Milena Stanisic, Marcella Carboni, Mario Falcao, Diana Cikovic. Fin da piccole hanno partecipato ai convegni del metodo Suzuki e hanno una numerosa esperienza in ensemble di arpe. Tra gli appuntamenti più importanti si ricorda “Torino città dalle mille corde” nel 2017 e il recente evento “Arpe 3V” che ha visto esibirsi a sul palco del teatro Russolo a Portogruaro più di 100 arpiste provenienti dai Conservatori del Triveneto. Si sono esibite con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio in vari concerti nonché nell’ Orchestra “CEMAN”, che riunisce i migliori studenti delle accademie dell’est Europa. 

Redazione

Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi