• Lun. Gen 24th, 2022

VNE

online 24 ore su 24

LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI : DA VENERDI 14 GENNAIO AL GIOVANNI DA UDINE VA IN SCENA IL GRANDE MUSICAL

DiRedazione : S. SERAFINI

Gen 11, 2022

La nuova versione dell’iconico musical sarà in scena in prima regionale al Giovanni da Udine dal 14 al 16 gennaio 2022

Piante fameliche, strani incantesimi e tanto divertimento:

La piccola bottega degli orrori in scena al Teatro Nuovo

Presentato per la prima volta a New York nel 1982, lo spettacolo nato dalla creatività dei premi Oscar Alan Menken e Howard Ashman continua a divertire il pubblico di tutto il mondo e sbarca rinnovato nei teatri italiani con protagonisti Giampiero Ingrassia, Fabio Canino e Belia Martin

Udine, 11 gennaio 2022 – Ingorda, bugiarda, prepotente e dispettosa, Audrey II è la magica pianta nata da un’eclissi di sole in grado di realizzare tutti i desideri del povero Seymour, commesso in un piccolo negozio di fiori di New York. Ma per farlo, l’ingordo vegetale deve nutrirsi di qualcosa di molto particolare… Arriva in prima regionale al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, dal 14 al 16 gennaio 2022, La piccola bottega degli orrori, uno dei musical di maggiore successo di tutti i tempi in un nuovo, applauditissimo allestimento.

Iconico, dirompente, elettrizzante, lo spettacoloè nato nel 1982 dalla creatività di Howard Ashman e Alan Menken (coppia artistica vincitrice di premi Oscar, Golden globe e Grammy Awards) a partire dall’omonimo film del 1960 diretto da Roger Corman. Da allora il successo planetario della Piccola bottega degli orrori – di cui si contano quindici versioni in diverse lingue – non conosce soste. Dopo aver inaugurato la sua carriera nel musical proprio con questo spettacolo, Giampiero Ingrassia torna ad interpretare il ruolo del malcapitato Seymour in questa nuova edizione riadattata e diretta da Piero Di Blasio. In scena con lui Fabio Canino, già attore di esperienza nel teatro di prosa, che ha affrontato con grande entusiasmo per la prima volta il musical vestendo i panni del proprietario del negozio di fiori, il Signor Mushnik. Ad affiancarli nel ruolo di Audrey l’esplosiva Belia Martin, già interprete dell’applauditissimo Sister Act. Completano il cast Velma K, Drag Singer internazionale (la pianta Audrey II), Emiliano Geppetti (il dentista Orin), tre coriste sempre in scena e un ensemble di quattro performer.

La direzione musicale è del maestro Dino Scuderi, apprezzatissimo compositore di numerose opere e le coreografie di Luca Peluso; le scene sono firmate da Gianluca Amodio e i costumi da Francesca Grossi. Lo spettacolo è prodotto da Alessandro Longobardi per Viola Produzioni in coproduzione con OTI – Officine del Teatro Italiano e con Bottega Teatro Marche.

La storia

Basato sull’omonimo film del 1960 diretto da Roger Corman con un esordiente Jack Nicholson, il musicalLittle Shop of Horrors debutta nel maggio 1982 al Works Progress Administration Theatre di New York con le musiche di Alan Menken e testi e libretto di Howard Ashman, per poi spostarsi nel luglio dello stesso anno all’Orpheum Theater, uno dei più importanti teatri OffBroadway. La produzione, diretta dallo stesso Ashman, riceve critiche molto positive, vincendo diversi premi sia a New York che a Londra. Dopo 2.209 repliche, è il terzo musical più a lungo rappresentato nella storia dei teatri Off-Broadway. Nel 2003 Little Shop of Horrors fa il salto di qualità e debutta al Virginia Theater di Broadway, dove rimane in scena per quasi un anno. Nel 1986 la trasposizione cinematografica diretta da Frank Oz ottiene due candidature agli Oscar: miglior canzone originale (per il brano Mean Green Mother from Outer Space, divenuto poi una hit) e migliori effetti speciali. In Italia il musical è stato prodotto per la prima volta dalla Compagnia della Rancia nel 1989 per la regia di Saverio Marconi e poi ripreso in diverse edizioni successive. Ora questo autentico capolavoro torna nei teatri italiani prodotto da Alessandro Longobardi per Viola Produzioni in coproduzione con OTI – Officine del Teatro Italiano e con Bottega Teatro Marche, dove sta riscuotendo grande successo.

Orari biglietteria durante le festività

La biglietteria del Teatro (via Trento 4, Udine) è aperta dal martedì al sabato (escluso frestivi) dalle 16.00 alle 19.00.L’acquisto dei biglietti è possibile anche online dal sito www.teatroudine.it e accedendo al portale vivaticket.com.

Informazioni importanti per il pubblico

Informiamo i gentili spettatori che, per effetto del Decreto Legge in vigore dal 24 dicembre, per accedere in sala è necessario indossare la mascherina FFP2. L’ingresso è consentito esclusivamente ai possessori di green pass “rafforzato”, rilasciato per vaccinazione o per guarigione.

Ricordiamo inoltre che, per garantire a tutti la massima sicurezza, gli spazi del Giovanni da Udine sono igienizzati e sanificati nel pieno rispetto delle linee guida della Normativa vigente anti Covid-19.  Un impianto di nuova generazione preleva continuamente aria dall’esterno garantendone il ricambio completo in sala ogni 15 minuti. Il flusso verticale dell’aria dalla base di ogni poltrona verso il soffitto impedisce ad ogni spettatore di entrare in contatto con l’aria respirata dal proprio vicino. L’efficacia contro SARS-COV-2 della tecnologia utilizzata è stata certificata dall’Ospedale Sacco di Milano.

venerdì 14 gennaio 2022 – ore 20.45

sabato 15 gennaio 2022 – ore 16.00 e ore 20.45

domenica 16 gennaio 2022 – ore 17.00

TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE

via Trento 4 – 33100 UDINE

LA PICCOLA BOTTEGA DEGLI ORRORI

basato sul film di Roger Corman

sceneggiatura di Charles Griffith

con Giampiero Ingrassia, Fabio Canino, Belia Martin

e con Emiliano Geppetti, Lorenzo Di Pietro in arte Velma K, Giovanna D’Angi, Elena Nieri, Claudia Portale

scene Gianluca Amodio

costumi Francesca Grossi

coreografie Luca Peluso

direzione musicale Dino Scuderi

realizzazione basi Riccardo Di Paola

disegno luci Oscar Lepore

disegno suono Simone della Scala

adattamento e regia Piero Di Blasio

produzione Alessandro Longobardi per Viola Produzioni

in coproduzione con OTI – Officine del Teatro Italiano e con Bottega Teatro Marche

Redazione : S. SERAFINI

Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi