• Mer. Ago 10th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Festival “dialoghi”: domenica 27 giugno, alla scoperta del Borgo antico di Giassico con libri, musica e poesia

DiRedazione

Giu 26, 2021

Si avvicina un altro interessante pomeriggio estivo per “dialoghi” Festival itinerante del giornalismo e della Conoscenza. Un’ altra domenica, ricca di appuntamenti che accompagneranno il pubblico alla scoperta del Borgo antico di Giassico, nel Comune di Cormòns, dove i privati apriranno i loro splendidi giardini per un pomeriggio di letteratura, musica e poesia.

Il 27 luglio si partirà alle ore 17.00 nella Casa Francesco di Manzano per un “Viaggio musicale” che vedrà protagoniste Mariko Masuda&Tatiana Donis, rispettivamente al violino e all’arpa.

A seguire, alle 18.00 a Casa Ponca, Maurizio Mattiuzza presenterà la plaquette Scale di un altro colore (2021) delle Edizioni Culturaglobale. A dialogo con l’autore sarà Pericle Camuffo, italianista e scrittore; l’incontro verrà accompagnato dai “paesaggi sonici” di Davide Sciacchitano.

Ultimo appuntamento della giornata a Casa Riz alle 19.00, con il divertente libro di Paolo Mosanghini Tre vedove quasi inconsolabili. A condurre la presentazione sarà Luana De Francisco, giornalista del “Messaggero Veneto” e “La Repubblica”.

SINOSSI di… Tre vedove quasi inconsolabili

Teresa, Bianca e Maria sono l’attrazione della spiaggia: 240 anni in tre, ma spavalde, divertite e divertenti come tre ragazzine. Da quando hanno perso i rispettivi mariti hanno unito le solitudini per aggredire con un nuovo piglio la vita. Fanno sorridere e riflettere, ne combinano più di quante ne pensino…

BIOGRAFIE

Mariko Masuda, nata a Ito, in Giappone, ha svolto i suoi studi musicali con il violinista statunitense Louis Grealer, spalla di Toscanini. Diplomatasi presso la Musashino Accademia Musicae con la valutazione di “Master of Arts”, le viene offerta la borsa di studio “Naoaki”, la possibilità di esibirsi di fronte alla famiglia Imperiale Giapponese e di insegnare presso la stessa Accademia di Tokyo. Si è perfezionata sotto la guida di Ruggero Ricci, Franco Gulli e Cristiano Rossi ed ha al suo attivo numerose registrazioni per la RAI, la Radio Slovena e la NHK giapponese. Ha collaborato con varie orchestre e attualmente è violino di spalla nell’Orchestra “Opera Giocosa del F.V.G”. Ha partecipato come membro di giuria a diversi concorsi internazionali ed è spesso invitata a suonare come solista ed in varie formazioni cameristiche. Insegnante all’Accademia Musicale Città di Palmanova e nel 2003 ha costituto l’Orchestra giovanile “Luigi Dallapiccola”.    

Tatiana Donis diplomata a pieni voti presso il conservatorio Tartini di Trieste, si perfeziona con la prof.ssa A. V. Agasievna al Conservatorio Rimsky Korsakov di San Pietroburgo.

Il suo repertorio spazia dai brani classici al repertorio irlandese per il quale si è avvalsa dei preziosi consigli di artisti di calibro internazionale quali Grainne Hambly, Maire Ni Chathasaigh, Dearbhail Finnegan, Cormac de Barra.

Nell’aprile del 2013 consegue l’abilitazione e il diploma di 2° livello Suzuki per l’insegnamento dell’arpa al Centro Suzuki di Torino. Ha tenuto corsi di “Accordatura, manutenzione, registrazione dello strumento” e “Storia e letteratura dell’arpa” al Conservatorio “J. Tomadini” di Udine. Attualmente continua la sua attività didattica alla Glasbena Matica di Trieste e la Scuola di Musica Emil Komel a Gorizia e si esibisce come concertista, soprattutto in duo con il violinista Elia Vigolo con il quale ha inciso il cd ‘Le Stagioni del Tango’ interamente dedicato ad A. Piazzolla e ‘Carolan’s Delight’, raffinato excursus tra i brani più suggestivi del bardo irlandese T. O’Carolan.

Maurizio Mattiuzza, Premio nazionale Alda Merini 2017 e premio Carlo Levi 2016 ha pubblicato diverse raccolte di versi con note critiche di Luciano Morandini e del cantautore Claudio Lolli, giungendo con il volume “La Donna del Chiosco sul Po” alla terzina finalista del premio Mario Soldati. Premio Laurentum 2009 per la poesia in lingua italiana ha lavorato a fianco del cantautore Lino Straulino, col quale ha firmato “Tiere Nere”, uno dei dischi fondamentali della nuova musica in lingua friulana. È autore, con Renzo Stefanutti, di una delle canzoni finaliste del festival di poesia di Genova. Tradotto in più lingue europee è stato ospite di prestigiosi festival internazionali, a fianco di nomi di primo piano della poesia mondiale. Tra parole e musica ha collaborato con la band Luna e un Quarto per la quale ha scritto “Oggi è sabato sera”, una ballata dedicata a Primo Carnera musicata da Jacopo Casadio e divenuta poi la trama di un concerto-recital teatrale per la regia di Carlotta Del Bianco. Nel 2020 esce La Malaluna, Solferino, suo primo romanzo, accolto con ottimo favore dal pubblico e dalla critica, che lo ha inserito ai vertici della classifica di qualità de “La Lettura”, Corriere della Sera. Alla Malaluna sono stati inoltre assegnati il premio Etnabook Catania e il premio Città di Como.

Pericle Camuffo, si occupa di letteratura italiana del Novecento con particolare attenzione all’elaborazione dei concetti di frontiera e di alterità. Ha pubblicato studi monografici, saggi e articoli su diverse riviste letterarie. Nel 2000 il libro Biagio Marin, la poesia, i filosofi gli è valso il Premio Nazionale “Biagio Marin” nella sezione dedicata alla saggistica. Ha inoltre pubblicato libri e reportage di viaggio (Australia, Nuova Zelanda, Patagonia), racconti e il libro-inchiesta United Business of Benetton. Sviluppo insostenibile dal Veneto alla Patagonia (Stampa Alternativa, 2008).

Ha curato e tradotto, con Nicoletta Buttignon, Inside Black Australia. Antologia di poesia aborigena (Qudu, 2013). Per lo stesso editore ha pubblicato la raccolta di racconti Compro oro. Pago in contanti (2020). Con Monica Zornetta ha recentemente pubblicato Alla fine del mondo. La vera storia di Benetton in Patagonia (Le Strade Bianche di Stampa Alternativa, “2020).

 
Davide Sciacchitano giornalista (Telequattro) con la passione della musica. In occasione del trentesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino ha pubblicato Nebbiosa: suite distopica che ha per tema l’obsolescenza programmata dell’uomo. Sciacchitano è stato affiancato da alcuni tra i più interessanti musicisti italiani: Mirko Cisilino, Michela Grena, Deison, Shaded Explorer e molti altri.

Paolo Mosanghini è condirettore del Messaggero Veneto. Ha pubblicato (s)badanti. Le peripezie di Ludmilla e nonna rosa. Cosa succede quando in casa serve aiuto (Gaspari, 2017) e Tre vedove quasi inconsolabili (Gaspari, 2020).

Luana De Francisco, giornalista al Messaggero Veneto e si occupa da quasi un decennio di cronaca giudiziaria. Collabora con La Repubblica. È coautrice del libro Mafia a Nord-Est (Bur 2015). È segretaria del Consiglio di disciplina dell’Ordine dei giornalisti del Friuli Venezia Giulia e componente dell’Osservatorio regionale antimafia.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi