• Mer. Ago 17th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Festival “dialoghi”: il 1 luglio all’amideria Chiozza di Ruda, La solitudine perfetta raccontata da Enzo Martines e Rita Maffei

DiRedazione

Giu 29, 2022

Enzo Martines e Rita Maffei raccontano la solitudine perfetta

Venerdì 1 luglio ore 18.30 all’amideria Chiozza di Ruda (UD)

Proseguono in questa settimana gli appuntamenti del Festival itinerante della Conoscenza “dialoghi”. Per la rassegna “libRiamo ne’ lieti calici”, la carovana del Festival si sposterà nella bassa friulana e venerdì 1 luglio alle ore 18.30 farà tappa per la prima volta all’amideria Chiozza di Ruda (UD) in un incontro organizzato in collaborazione con Legacoop Fvg. Ospite della serata sarà lo scrittore e poeta Enzo Martines che dopo essersi dedicato per tanti anni alla poesia e alla scrittura di testi teatrali, insieme alla regista e attrice Rita Maffei presenterà il suo primo romanzo, Una solitudine perfetta delle edizioni Augh!

La vicenda narra di Pino Carrieri, scienziato che ormai ha ultimato il lavoro di una vita con la realizzazione di un androide ad altissime performance, pronto per essere presentato al mondo.

Il funerale dello zio, vero e proprio padre putativo, fa però riavvolgere il nastro della sua esistenza e precisamente nella terra delle sue origini. È così che si trova coinvolto in una vicenda che stronca definitivamente ogni certezza. La sua fiducia cieca nel futuro e nei suoi progetti inarrestabili viene infranta da una realtà che aveva considerato libera da ogni passato, compreso il suo. Si salva da un tentativo di omicidio, ma soccombe alle sue cause e a un tradimento inaspettato. Pino è un eroe triste come nella definizione di Enea, porta il genere umano in un altrove appena immaginabile; nonostante la solitudine perfetta e rassicurante quasi raggiunta, arriverà alla conclusione che nessuna forma intelligente è scevra dal peccato della libertà, dell’egoismo o semplicemente dalla ricerca della propria consapevolezza di esistere.

Al termine dell’incontro si terrà un brindisi con i vini gentilmente offerti dall’Azienda Borgo San Daniele di Cormòns.

Continua la partecipazione e la collaborazione degli studenti del Polo liceale di Gorizia, con il quale l’associazione Culturaglobale che organizza il Festival ha aperto una collaborazione per l’alternanza scuola-lavoro. Ciò permette ai ragazzi di seguire l’organizzazione nell’accoglienza del pubblico e nella presentazione degli ospiti.

“dialoghi” in tutte le sue tappe raccoglie fondi per sostenere il CRO di Aviano – Istituto nazionale Tumori.

Il Festival è sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia Cultura e Turismo, Ilcam Spa, Le vigne di Zamò, Rosenberg Italia Srl, Civibank Spa, LegaCoop FVG e si caratterizza per la capacità di saper abbinare eventi culturali e performance artistico-musicali, con contenuti di alto spessore e ospiti di livello nazionale e internazionale, a luoghi della regione particolarmente interessanti dal punto di vista storico-culturale o naturalistico.

Gli ospiti …

Enzo Martines, ha pubblicato diverse raccolte di poesia. È autore di testi per il teatro e performance multimediali. Ha svolto attività di ricerca sulla relazione tra poesia e musica, interpretando propri testi poetici dal vivo. Alcune poesie sono state pubblicate su riviste del settore. A ottobre 2021 ha pubblicato il primo romanzo “Una Solitudine perfetta” Augh! edizioni.

Rita Maffei attrice e regista, è co-direttrice artistica del Css Teatro stabile di innovazione del Fvg. Si diploma attrice nel 1988 e prosegue la formazione all’Ecole des Maîtres e alla Biennale Teatro. Vince il Premio Unesco – Aschberg ed è laureate in residence alla Darpana Academy for Performing Arts in India. Dirige e interpreta spettacoli in Italia e all’estero, vince due volte il Premio Enriquez. Già consulente artistica del Mittelfest.

I luoghi…

Edificata nel 1865 sui resti di un vecchio mulino, lungo la roggia denominata “La Fredda”, l’amideria Chiozza inaugura il ciclo chimico-industriale dell’estrazione dell’amido, dapprima dal frumento, poi dal mais e a partire dal 1872 dal riso. Nasce grazie al chimico Luigi Chiozza e alle sue idee rivoluzionarie che coniugavano l’agricoltura e l’industria in un unico filone commerciale. Compagno di studi a Parigi di Louis Pasteur, intrattenne con quest’ultimo un rapporto di amicizia e collaborazione scientifica, tanto che dal 1869 al 1870 Pasteur si stabilì a Ruda per effettuare esperimenti e studi che lo portarono a debellare la piaga della Pebrina, malattia del baco da seta che stava rovinando l’economia in vari Paesi europei. Nel 1889 la direzione della fabbrica passò al figlio Giuseppe e poi, nel 1902, alla Nuova Pilatura Triestina. A questo periodo risale la ristrutturazione della fabbrica con l’introduzione di nuove caldaie e macchine per aumentare la produzione. La particolarità di questo stabilimento, unico nel suo genere, consisteva nel metodo di lavorazione, brevettato e rimasto in uso pressoché immutato per più di un secolo. I prodotti dell’amideria di Perteole avevano conquistato, oltre i mercati italiani, anche quelli dell’Europa centrale e di oltreoceano, per l’eccezionale qualità del prodotto. La fabbrica chiuse i battenti nel 1986. Oggi proprietà del Comune di Ruda, custodisce macchinari di fine Ottocento di straordinaria importanza dal punto di vista della storia industriale.

Come per tutti gli appuntamenti del Festival, questa serata è a entrata libera e gratuita.

È vivamente consigliata la prenotazione sul sito www.dialoghi.eu

Scopri tutti gli appuntamenti e i loro siti con l’app: 2205980.igenapps.com

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi