• Mer. Ago 17th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Sandonàsuona: tutti i colori della musica per i 30 anni di Musicasì

DiRedazione

Lug 14, 2022

Sabato 16 aprono la rassegna di concerti tutti gratuiti gli Ayub e gli Open

San Donà di Piave (VE) – Il cartellone di ‘Estiamo’ si prepara a riempire di musica Piazza Indipendenza. Da sabato 16 luglio infatti prende il via ‘Sandonàsuona’ la rassegna musicale nata nel 2019 dalla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura e l’Associazione Culturale Musicasì che proprio quest’anno festeggia il trentesimo anniversario dalla sua fondazione. Trent’anni di impegno musicale verso i giovani e i gruppi locali, attraverso le sue quattro sale prove ospitate nell’ex scuola elementare di Fossà.

Sandonàsuona è un format di sei appuntamenti – dal 16 luglio al 20 agosto – che spazia nella storia della musica accontentando tutti i gusti: jazz, soul, funk, rock, R&B, blues e prog.

“Oltre ai reading musicali in corso al Mub e a quelli svolti in occasione del Fiume Festival da poco concluso, la musica sarà presente anche in Piazza con una rassegna dedicata. Un’ulteriore occasione del programma di Estiamo, con concerti gratuiti che rappresentino un’altra occasione di socialità per tutti” dichiara l’assessore alla cultura Chiara Polita.

“Quest’anno il cartellone estivo è davvero ricco di interessanti opportunità e occasioni di divertimento anche per chi resta in città e Sandonàsuona accontenterà sicuramente gli appassionati di musica” commenta il sindaco Andrea Cereser.

L’esordio di sabato 16 luglio è affidato a due gruppi. Gli Ayub, nati proprio in una delle sale prove di Musicasì nel 2017, un quartetto che ha pubblicato a marzo il suo primo disco. Poi tocca agli Open un gruppo progressive rock nato a Padova nel 2020: una formazione di otto elementi capace di spaziare dal rock al jazz al funk all’alternative al pop.

Mercoledì 20 luglio il palco sarà invece tutto dei GI.RO.MA.GI.CA, gruppo storico del panorama musicale sandonatese.

Si torna poi al sabato: il 30 luglio spazio all’orchestra Funk Machine, ben 12 musicisti provenienti da diverse esperienze musicali e partecipazioni a carattere artistico in ambito nazionale ed internazionale a cui si aggiungeranno nel corso della serata due ospiti a sorpresa per uno spettacolo che ripercorre la storia della musica funk soul e R&b.

Il sabato successivo, 6 agosto, si cambia totalmente genere con la Riccardo Grosso Blues Band per un viaggio nelle atmosfere di Tom Waits, Nick Cave, Willie DeVille, Louis Armstrong. Grosso è un apprezzato cantante e armonicista che dal suo ritorno da New Orleans sta girando l’Europa dei club e dei festival.

Sabato 13 agosto il palco di Piazza Indipendenza è tutto del Tommaso Genovesi Quartet per due ore di immersione nel migliore jazz contemporaneo che Genovesi ha infuso nei suoi tre dischi, l’ultimo dei quali, Open Spaces, risale solo a due anni fa.

Dopo Ferragosto l’ultimo appuntamento della rassegna è per sabato 20 agosto con i Quanah Parker, ormai un’istituzione del rock progressive internazionale.  Il loro disco ‘Suite degli Animali Fantastici’ fu eletto 4° miglior album Prog del 2015 negli Usa. Attivi già negli anni Ottanta, i Quanah Parker vantano collaborazioni con i Goblin di Claudio Simonetti e gli Area Open Project.


Tutti i concerti di Sandonàsuona cominceranno alle 21.15 con ingresso libero

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi