• Ven. Dic 2nd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

UDINESE vs FIORENTINA : 1-0 – Le pagelle di STERA

DiStera

Ago 31, 2022

LE PAGELLE DI STERA

UDINESE vs FIORENTINA : 1 – 0

31/08/2022

SILVESTRI: 6,5
Sempre pronto quando chiamato in causa, anche oggi salva la sua porta con interventi decisivi.
B A S I L A R E

BECAO: 6
L’avversario di oggi non è dei più facili ma riesce a contenerli con discreta efficacia.
A S T A N T E

BIJOL: 6,5
Al suo rientro dopo l’infortunio, conferma le buone cose viste nei primi minuti giocati contro la Salernitana. Attento e spesso risolutivo, sulle palle alte è quasi insuperabile.
E F F I C A C E

MASINA: 6
Partita attenta del difensore italo-marocchino che concede pochi spazi agli avversari. Un infortunio allo scadere del primo tempo lo manda anticipatamente negli spogliatoi. Al suo posto Nuytinck.
I E L L A T O

LOVRIC: 6
Fa molto movimento, ma spesso sbaglia l’ultimo tocco. A mio avviso non copre a dovere in fase difensiva, rientrando lento e spesso in ritardo sugli avversari. Gli fa da contraltare una buona visione di gioco che esalta con passaggi interessanti per i suoi. Esce per Arslan.
A S P R I G N O

PEREYRA: 6
Ancora una volta schierato nel suo vecchio ruolo sulla fascia, il “tucu” ricambia l’idea del mister con una prestazione sugli scudi nella prima frazione di gioco, per calare con il passare dei minuti. Esce per Ehizibue.
M E T I C O L O S O

WALACE: 5,5
La sua costanza di rendimento pone un naturale quesito: perché lui e non un altro in campo?!
F L E M M A T I C O

MAKENGO: 6
Presenza costante nelle trame degli avversari, si ricava anche spazi quando parte in progressione. Esce per Samardzic.
S I S T E M A T I C O

UDOGIE: 6
SI fa valere sulla fascia quando parte in velocità, ma è in copertura che deve ancora crescere.
C O N F O R M E

BETO: 6.5
Seconda rete consecutiva dal suo rientro e costante grattacapo per gli avversari quando attiva le sue lunghe leve. Esce per Success.
R E D I V I V O

DEULOFEU: 7
In costante pressione sugli avversari, si regala un assist al bacio per Beto. Mette spesso gli avversari in difficoltà con la sua classe. Merita mezzo punto in più per la bella scena a fine partita con i suoi figli in campo a salutare i tifosi, rigorosamente in maglia bianconera.
N O D A L E


NUYTINCK: 6
Rileva l’infortunato Masina facendosi trovare pronto e adeguato.

ARSLAN: 6
Entra al posto di Lovric garantendo muscoli e cervello a centrocampo.

SUCCESS: 6
Subentra a Beto creando spazi interessanti, si vede anche annullare una rete.

SAMARDZIC: 6
Da il cambio a Makengo portando piedi buoni ai suoi, che non vengono sfruttati a dovere.

EHIZIBUE: s.v.
Quinto cambio ed esordio per il neo arrivato nigeriano di passaporto olandese. Buoni alcuni suoi interventi.

IL MISTER: 6,5
Ritrova tra i disponibili Bijol, che ripropone al centro della difesa. Pereyra ancora a destra, in un ruolo a lui non più molto confacente, direi sacrificandolo di fatto. La squadra gioca compatta, pronta a sfruttare le ripartenze. E’ un gioco appagante quando giochi con squadre votate ad imporre il gioco, meno quando giochi contro squadre chiuse e poco tecniche. Buone le scelte di tempo e di uomini nei cambi, coraggioso fare esordire Ehizibue.
A R D I T O

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
La squadra c’è! : 8


LA PARTITA:
Bianconeri reduci dal primo successo in campionato ottenuto a Monza, viola che invece arrivano dal pareggio a reti bianche contro il Napoli. Con il calciomercato in chiusura, molte voci si rincorrono in queste ultime ore. Da domani potrebbero cambiare alcuni volti dei giocatori in campo, alcuni con evidenti mal di pancia. Il mercato dei viola ha portato in toscana due ex bianconeri, Barak e Mandragora, entrambi in campo dal primo minuto. Suggestiva la sfida in famiglia tra Mister SOTTIL e il figlio Riccardo, che non è però tra gli undici titolari scelti da Mister Italiano. In classifica le due squadre sono solo ad un unto di distanza, con i viola a 5 punti. Va in panchina il neo acquisto Ehizibue.

STATISTICHE:
L’Udinese ha vinto due degli ultimi tre confronti in Serie A contro la Fiorentina (1P), mettendo fine a una striscia di imbattibilità viola durata dal settembre 2016 all’ottobre 2020 (nove partite – 6V, 3N per la Fiorentina). Gerard Deulofeu ha segnato due gol contro la Fiorentina in Serie A, incluso il suo primo nel massimo campionato italiano, il 19 febbraio 2017 con la maglia del Milan. La Fiorentina è attualmente la squadra con più minuti di possesso palla in Serie A (34’57”), Udinese terzultima (23’03”), e la squadra che ha giocato più minuti in campo (100’03”), con l’Udinese settima (98’13”).

SINTESI: Bianconeri in gran spolvero
Un clima fresco e umido accoglie le due squadre in questo match infrasettimanale. Discreta la presenza di pubblico con 7.815 paganti e 11.786 abbonati sugli spalti, anche considerando l’ora, con pochi supporters viola al seguito. Doveroso il ricordo per il Capitano Viola Davide ASTORI, prematuramente scomparso il 4 marzo 2018 proprio poche ore prima del match tra le due formazioni. Bianconeri e viola in campo con le divise ufficiali. Partita vibrante fin dai primi minuti con costanti cambi di campo. Buone le trame di gioco dei friulani con Pereyra, Deulofeu e Lovric. Peccato Walace sbagli spesso passaggi all’apparenza semplici. Un errore in disimpegno dei viola al 13^ mette Beto in condizione di puntare l’area, ma sbaglia controllo. Va in rete Beto al 16^ che accompagna la palla in porta servito magistralmente da Deulofeu dopo che lo spagnolo aveva conquistato spazio, usando anche le maniere forti, tra i difensori viola. Gli animi viola in campo e panchina si scaldano per un presunto fallo del #10 bianconero, ma la verifica VAR conferma, è vantaggio friulano! Silvestri salva subito i suoi parando una conclusione dal limite, smorzata dalla difesa friulana. Si crea spazi Lovric al 22^, ma non riesce ad essere efficace nel servire i propri compagni e l’azione sfuma. Al 25^ Beto con due tocchi salta il diretto marcatore e si invola verso Terracciano inseguito da 3 difensori, bravo il portiere a chiudergli lo specchio della porta e salvare in corner, anche grazie alla Dea fortuna. Bravo Pereyra a vedere un assista al volo per Lovric che imbuca l’area e conclude a lato al 30^. Subito un altra palla goal per i bianconeri con Udogie che perde l’attimo per concludere e crossa a vuoto, l’azione sfuma. Corner di Mandragora al 32^ che trova la testa di M. Quarta, grande risposta di Silvestri che con un tuffo alla sua destra apre il guantone e sbarra la strada di porta al pallone. Efficace fino ad ora il pressing alto dei friulani sul giro palla viola. Bravo Bijol al 36^ a chiudere la strada al contropiede viola anticipando in tuffo Cabral. Si infortuna Masina al 30^ con un movimento innaturale del ginocchio in area friulana. Sfortunato il marocchino che deve uscire dal campo in barella. Speriamo non sia nulla di grave. Al suo posto entra Nuytinck. Dopo l’infortunio a Bijol nella partita precedente contro la Salernitana, il “Friuli” si rivela ancora crudele con un altro bianconero. Bel uno-due tra Pereyra e Deulofeu al 43^ che solo l’uscita in temo di Terracciano tra i piedi del catalano frena i bianconeri lanciati a rete. Lovric conclude alto al 45^. Sullo scadere del primo tempo ancora risolutivo Silvestri che sventa una conclusione di Cabral, tra le proteste friulane per un fallo non fischiato a loro avviso. Finisce il rimo tempo con il risultato che sorride alle zebrette, anche se avrebbe fatto comodo concretizzare le occasioni avute. Rientrate in campo le squadre senza cambi tra i 22 presenti nel primo tempo. Bravo Nuytinck a chiudere la diagonale difensiva al 48^, fermando la corsa di Kouamè. Viola più in palla in questi primi minuti di secondo tempo, con i friulani ben disposti in difesa della porta. Pronti ad entrare Arslan e Success. Al 64^ prendono il posto di Lovric e Beto. Al 67^ entrano Sottil e Benassi per i viola. Udogie in contropiede semina il panico ma sbaglia servire Deulofeu alla sua destra preferendolo a Success a sinistra piu smarcato, e l’azione sfuma al 68^. Una serie di lisci difensivi friulani mette in apprensione lo stadio al 71^, fortuna vuole che gli avversari non riescono ad approfittarne. Kouamè svetta su Udogie al 73^, salva Silvestri in presa alta. Pare stanco il giovane ex Verona, che da alcuni minuti soffre eccessivamente le iniziative del diretto avversario. Pronti ad entrare Samardzic e il neo acquisto Ehizibue. Al 78^ prendono il posto rispettivamente di Pereyra e Makengo. Per la fiorentina entra Amrabat. Samardzic fa partire un contropiede servendo in area Deulofeu che costringe Terracciano in corner al 80^. Al 86^ Italiano fa entrare Jovic e Ikonè. Sono 4 i minuti di recupero comandati dal signor Mariani, con una fiorentina tutta avanti alla ricerca del pareggio. Bella la scenetta di Deulofeu che incita il pubblico! Sciocca ammonizione invece per Udogie che perde tempo. Stadio in piedi al 93^ per il raddoppio friulano con Udogie che manda a rete Success, ma l’arbitro annulla! Piovono fischi al Friuli! Ma non c’è più tempo, i friulani si impongono sui viola grazie alla rete di Beto nel primo tempo. Bellissimo il saluto della squadra ai tifosi, con Deulofeu assieme ai suoi due piccoli in maglia bianconera.

FIORENTINA : TERRACCIANO 6.5,VENUTI 5 (BENASSI 6),M. QUARTA 6,IGOR 6,TERZIC 5.5,MALEH 5.5 (AMRABAT s.v.),MANDRAGORA 6,BARAK 5.5 (IKONE’ ),KOUAME’ 5.5,CABRAL 5 (JOVIC s.v.),SAPONARA 5.5 (SOTTIL 6)

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi