• Ven. Set 30th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

IL GIULIA ROCK ARENA : presentazione del progetto

DiRedazione

Set 2, 2022

IL GIULIA ROCK ARENA è un progetto di rigenerazione urbana attraverso l’arte

Si articola in un insieme di attività culturali ed eventi a partire da un mini-festival, nel pomeriggio/sera di sabato 24 settembre 2022 e sabato 8 ottobre 2022.

L’area di progetto ed il luogo in cui partecipare ad eventi e concerti è l’arena esterna del centro commerciale IL GIULIA di Trieste, accessibile direttamente dalla Galleria Commerciale e dal suo parcheggio, direttamente da Viale XX Settembre, da via Bonomo e con i mezzi pubblici linee 6, 9 e 35.

A partire dal pomeriggio e fino a sera si alternano incontri, presentazioni e musica dal vivo, per attivare, animare e vitalizzare questo spazio.

Un insieme di eventi culturali, sociali ed in modo indiretto di promozione sociale dove la musica rock è protagonista e strumento per favorire l’inclusività, la convivialità e la dimensione sociale di questo spazio, nato come un’arena per il quartiere e che ora trova nuova vitalità.

Break Me Down

IL PROGETTO. Il progetto risponde al desiderio di rigenerare (attivare, animare e vitalizzare), a partire da questo spazio, il quartiere di Trieste che va dalla “fine” del Viale XX Settembre alla Rotonda del Boschetto. Gli eventi del mini-festival fanno parte delle fasi iniziali del progetto e servono per attivare il percorso partecipativo e attirare l’attenzione sull’area: conferenze/presentazioni, eventi con musica rock dal vivo e/o di interventi di arte pubblica e/o urbanismo tattico servono ad attirare l’attenzione sull’area.

Il progetto di rigenerazione urbana si articola attraverso un percorso partecipativo, inclusivo e sperimentale. Dopo aver definito chiaramente l’area di intervento (gli spazi esterni del complesso su cui sorge il Centro Commerciale IL GIULIA) e gli obiettivi (rigenerare l’area dal Viale alla Rotonda del Boschetti – attivare, animare e vitalizzare il quartiere), gli eventi costituiscono l’innesco per la fase di “ascolto attivo” del quartiere.

Trieste è infatti una città con un elevata conflittualità nella convivenza tra riposo ed eventi/manifestazioni, come testimoniano i numerosi articoli sulla stampa e l’acceso dibattito sui media tradizionali e social.

Gli eventi permettono di raccogliere immediatamente le reazioni “a caldo” di chi vive l’area attraverso opinioni, desideri, proposte, proteste, timori, paure, speranze e verificare la possibilità di intervenire, favorendo scelte consapevoli e informate da parte di chi risiede, chi lavora nell’area, chi la fruisce temporaneamente, cercando un possibile equilibrio tra le rispettive istanze e desideri.

Il percorso partecipativo permette di individuare innanzitutto i soggetti interessati (enti, attività private, associazioni e comuni cittadini) per ascoltarli, informarli e coinvolgerli nelle scelte.

Senza attività, sporadiche o continue, difficilmente il quartiere potrà trovare una vitalità desiderata ed allo stesso tempo, perché questo avvenga, è necessario che tali attività trovino una loro dimensione di sostenibilità.

Confronto e coinvolgimento dei diversi attori coinvolti mirano a individuare e definire insieme, laddove esistano, alternative allo stato attuale.

A partire dalla risposta e dalle reazioni dei portatori di interesse sarà infatti possibile individuare quali sono le loro reali richieste e, se desiderati, affinare e costruire assieme una serie di nuovi eventi ed interventi per l’area.

I PROMOTORI. Il progetto vede collaborare in sinergia l’associazione culturale S@NGIORGIO 2020 ed iil Centro Commerciale il Giulia assieme ad un importante numero di artisti (una cinquantina tra musicisti ed artisti di arte pubblica coinvolti a vario titolo solo in questa fase) e Radio Fragola come Media Partner dell’evento.

Red Code – Festival MCF – © Marco Michele Ilario Mascioli

Il centro commerciale Il Giulia, visto il suo legame storico con la città di Trieste, ha tra i suoi obiettivi la riqualificazione e rivitalizzazione del territorio, attraverso attività educative, di intrattenimento e di vera e propria riconversione urbana delle sue aree.

La Galleria si è infatti sempre posta come sostenitrice di eventi culturali, sportivi, didattici e di aggregazione per favorire la sensibilizzazione, l’educazione ed anche il puro divertimento dei cittadini. Volendo fornire una breve panoramica delle attività promosse dal centro commerciale, tra le numerose iniziative, Il Giulia per la cultura si è interessato ad esempio:

  • – di teatro: con gli incontri sulle opere triestine e gli omaggi agli autori locali della rassegna Banco di prova (da dicembre 2017 a dicembre 2018);
  • – di letteratura: sostenendo ad esempio la divulgazione della cultura e delle opere locali di White Cocal Press (febbraio 2020);
  • – di scienza: ospitando le conferenze per adulti del circolo culturale astrofili di Trieste (da ottobre 2019 a febbraio 2020) e per bambini con l’immaginario scientifico (febbraio 2021);
  • – di sensibilizzazione alle tematiche ambientali: con la donazione a Legambiente all’interno del progetto per bambini Un disegno per l’ambiente (marzo e aprile 2019) e con l’incontro sulla prevenzione all’inquinamento degli oceani World Oceans Day: il Giulia si tinge di blu (febbraio 2020);
  • – di antiquariato, modernariato e collezionismo con gli eventi dell’Associazione “Cose di vecchie case”;
  • – di musica ed intrattenimento: organizzando decine di concerti in maniera sempre più strutturata.

Per quanto riguarda quest’ultimo punto, dai Crampi Elisi (ottobre 2020) ai giovani artisti emergenti, Il Giulia ha voluto sostenere l’arte nella sua forma più melodica e, in collaborazione con Doppio Malto, ha sviluppato diversi format che permettessero di dare un palco ai tanti artisti triestini (e non) meritevoli di esibirsi.

Infine, l’impegno del centro commerciale nei confronti del suo territorio è testimoniato anche dagli sforzi per la riqualificazione urbana, attraverso progetti di vera e propria riconversione, come ad esempio le recenti inaugurazioni dell’Area PET (marzo 2022) e dell’Area SPORT (agosto 2022). I progetti hanno dato una nuova vita alle aree di pertinenza del centro, creando degli spazi che rappresentano oggi un servizio per l’intero quartiere.

Red Code ©Lara Serdino @la_serdis

L’associazione S@NGIORGIO 2020 ha l’obbiettivo di promuovere la cultura digitale in tutte le sue forme attraverso incontri, eventi ed attività di tipo divulgativo, educativo e culturale.

L’associazione è stata promotrice e partner di numerose iniziative tra cui si segnalano gli eventi musicali U2 & Friends, (il 18 gennaio 2019 si è svolto al teatro Miela di Trieste il concerto di beneficenza organizzato dall’Associazione S@NGIORGIO 2020 a favore dell’associazione AMICI onlus), Remote Transitions (evento speciale, primo ed unico al mondo, realizzato con il contributo della Direzione Turismo della RAFVG in collaborazione con il Conservatorio Tartini di Trieste, l’Estonian Academy of Music and Theater e Casa dell’Arte di Trieste. Grazie all’innovativo progetto LO.LA. artisti distanti tra loro migliaia di chilometri si sono esibiti in contemporanea, rendendo Tallin, Trieste e San Giorgio un unico palco. Ad interagire le improvvisazioni live del maestro Giovanni Maier, la perfomance di danza contemporanea dell’artista Nina Alexopoulou, elaborazioni digitali dell’interaction design di Studio RF ed i musicisti a Tallin e Trieste, tutto in sincronia.) e gli interventi di rigenerazione urbana Doublin‘ (luci d’artista per celebrare il famoso scrittore irlandese, James Joyce, e il suo profondo legame con Trieste ed il quartiere di Cavana), Innumera (arte pubblica e rigenerazione urbana per celebrare i 2200 anni dalla fondazione della Città di Aquileia) ed Unfolding Young Gino (progetto esposto nell’Unfolding Pavillion della Biennale di Architettura di Venezia).

IL PROGRAMMA. IL GIULIA ROCK ARENA si articola nelle due giornate di sabato 24 settembre e sabato 8 ottobre 2022 con un’insieme articolato di attività, conferenze e musica dal vivo

La serata di Sabato 24 settembre 2022 è dedicata alla voce femminile nella musica rock/metal.

Ospiti speciali della serata, direttamente da Milano, freschi dal tutto esaurito allo storico Legend Club e dall’esperienza con big come Lacuna Coil e Crazy Town, si esibiscono i Break Me Down. La band capitanata da Veronica Driven alla voce e Laerte Ungaro alla chitarra, spinti dalla sezione ritmica con Tommy Manza al basso e Fabio Benedan alla batteria, portano i nuovi inediti tra cui See me fall (con l’innovativo video ufficiale presente su YouTube con un finale interattivo) e l’album The Pond. Sono la più recente promessa della scena Alternative Metal nazionale e si esibiscono per la prima volta nel nord-est d’Italia.

Ad anticipare l’esibizione dei Break Me Down i triestinissimi Red Code, band alternative rock/metal con voce femminile. Le sonorità sono quelle della voce potente e graffiante di Lenina e dei suoni crudi e diretti degli strumenti, senza post-produzione o basi. I suoni, sia puliti che distorti di voce, basso, batteria ed ovviamente chitarra, sono esclusivamente quelli suonati dal vivo, senza aggiunte o modifiche. Gli inediti e le interpretazioni hanno portato i Red Code ad essere selezionati per vari concorsi ed eventi come “The Jambo Variations” del Miela Music Contest di Trieste, il concerto del 1° maggio per il CRO di Aviano, ed il festival mondiale della canzone di Rivignano dove i Red Code hanno vinto le semifinali.

Ad aprire la serata le raffinate interpretazioni, sempre con voce femminile, dei Lady B. La band, con una nutrita esperienza live a Trieste dal 2015, si riconosce per una selezione rock che partendo dai classici (Jefferson Airplane, PFM) coltiva, con la presenza delle tastiere, sonorità elettroniche 80s new wave / post punk (Depeche Mode, The Sound, Cure, Cult, Joy Division) maturando un sound alternative avvolgente, a tratti psichedelico (PJ Harvey, Portishead, Afterhours, Subsonica, All Them Witches).

Nel pomeriggio lo show acustico del giovane cantante, chitarrista e compositore Daniel Zanfagnin, in arte Danyell che porta il suo progetto del genere alternative metal in una inedita versione acustica ed a seguire la presentazione di album di band regionali di prossima uscita con i SilentLie da Trieste.

I SilentLie presentano in anteprima Equilibrium il nuovo album, mixato ai Dark Horse Studios in America dal Grammy Award Dave Hagen, in uscita il 30 settembre. Il gruppo si forma a Trieste nel 2005. I SilentLie si fanno notare già dal primo EP: il brano “Silence Of Your Mind” viene selezionato per due compilations, per l’etichetta americana 272 Records e per la rivista Maximum Rock Magazine. Nel 2009 la canzone “River Of Torments” viene scelta per la colonna sonora del film “Blood Sisters”. L’album di debutto, “Layers Of Nothing” esce nel 2015 per Bakerteam/Scarlet Records masterizzato presso i Finnvox Studios di Helsinki da Mika Jussila (Nightwish, Apocalyptica, Children Of Bodom). Il nuovo materiale ha un sound moderno, con una produzione potente, ma fedele alla loro identità: profondi, pesanti e grintosi, con un contorno dark.

L’evento sarà l’occasione per vedere l’intervento ambientale, temporaneo e rimovibile, di arte pubblica ideato dall’artista Elisa Vladilo. Dopo il successo dell’opera di street art “Echo Surrounding” realizzata davanti alla centrale idrodinamica del Porto Vecchio di Trieste, l’artista pluri-premiata e con progetti realizzati in luoghi pubblici e ambienti naturali in Italia, Austria, Croazia, Slovenia, Gran Bretagna e Mongolia realizzerà un’opera di arte pubblica pensata per l’area di intervento, che rimarrà visibile solamente fino alla fine della serata di sabato 8 ottobre 2022.

La serata di Sabato 8 ottobre 2022 vuole celebrare gli anni d’oro dell’hard rock.

Ospiti d’eccezione Franz Merkalli & Tellurika. Sonorità che richiamano i Van Halen ed un’ironia che caratterizza sia testi che video e li ha resi virali già nei primi anni 2000 con il “making of” del loro video “Orgoglio Friulano”, tormentone su Youtube. La band nata a Udine nel 1993 è composta da Franz Merkalli, Joe Sisma, Michael Venzone e Alex Armato, ha all’attivo cinque album e numerosi concerti nel Nord Italia, Slovenia e Austria e portano, per la prima volta oltre le sponde del Timavo, il loro hard rock surreal-demenziale cantato in italiano.

Prima di loro i triestini Janhaus che nascono negli anni ‘80 dalle ceneri del gruppo rock italiano TAO e in 10 anni registrano 4 album (l’ultimo intitolato DRAGONS) e suonano con molti cantanti e band quali ELISA e EXTREMA.

Ad aprire la serata i PAGG 129, formatasi nel 2015 la band propone cover selezionate di brani meno noti ma rilevanti delle più influenti formazioni del panorama rock mondiale come i Led Zeppelin, Depeche Mode , Peter Gabriel, The Cure fino ai RHCP, Limp Bizkit, Guano Apes.

Per anticipare la prossima apertura della Game Arena Akidragon all’interno del Centro Commerciale Il Giulia le youtuber Draky e Kera, note online con il progetto “Videogiocatrici”, celebrano lo stretto rapporto tra videogames e musica rock/metal con una presentazione per appassionati di videogiochi, nerd e non, ed una selezione di brani dalle colonne sonore dei videogiochi più famosi e più ricercati.

Durante tutta le giornata e con un dj-set speciale a fine serata, FISH J seleziona dalla sua collezione i vinili più raffinati e ricercati, delle vere chicche con la massima qualità audio, per veri intenditori e per chi ama la musica.

Gli artisti interessati a partecipare alle prossime edizioni e/o ad altre attività dell’associazione, possono presentare il proprio progetto all’organizzazione preferibilmente durante gli eventi, oppure inviando una manifestazione di interessecon i propri dati ed i link delle opere entro sabato 8 ottobre 2022 all’indirizzo mail sangiorgio2020@gmail.com. L’associazione è interessata ad ogni forma di arte e genere: sono benvenute le mail di musicisti, artisti visuali, illustratori, videomaker, grafici, performer ed ogni altra forma di creatività.

Radio Fragola è media partner del progetto e, oltre a promuovere l’evento sulle proprie frequenze, seguirà le serate con speciali, interviste e dirette audio e/o video. Il progetto IL GIULIA ROCK ARENA è stato proposto all’interno del calendario degli eventi a terra della 54a edizione della Barcolana, della 17a Giornata del Contemporaneo A.M.A.C.I. e tra i progetti che fruiscono dell’ART Bonus della Regione Friuli Venezia Giulia.

In caso di condizioni meteo avverse gli eventi si svolgeranno all’interno del Centro Commerciale IL GIULIA o di uno degli operatori consorziati.

Programma sintetico.

Sabato 24 settembre 2022: serata female fronted

ore 22.00 Break Me Down (headliner da Milano)

ore 20.45 Red Code

ore 19.30 Lady B

ore 19.00 Danyell (set acustico)

ore 18.00 conferenza di presentazione CD SilentLie

Sabato 8 ottobre 2022: serata old school/hard rock

ore 22.00 Franz Merkalli & Tellurika (headliner da Udine)

ore 20.45 Janhaus

ore 19.30 PAGG129

ore 19.00 selezione vinili con FISH J

ore 18.00 conferenza videogiocatrici sul rock nei videogiochi

Evento facebook:

https://fb.me/e/1NUSTwPDm

Per informazioni:

Associazione S@NGIORGIO 2020

3404006238

sangiorgio2020@gmail.com

Foto di copertina : Vladilo – installazione DOTCOMmunity

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi