• Mer. Ago 17th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

San Donà da domani patria del migliore teatro-circo internazionale

DiRedazione

Lug 11, 2022

¡Fiesta! e Jungle Show incontri-spettacolo ‘inclusivi’ coi camerini a cielo aperto

La vicesindaca Lasfanti: “Vogliamo far conoscere ai ragazzi sandonatesi l’affascinante mondo del circo da una prosettiva diversa”

San Donà di Piave (VE) – L’estate di San Donà si arricchisce di due nuovi appuntamenti all’insegna del migliore teatro-circo internazionale. Domani martedì 12 luglio saranno sul palco di Piazza Indipendenza i performer cubani dell’Havana Acrobatic Ensemble nel loro spettacolo di danze, ritmi e luci caraibiche ‘¡Fiesta!’. Mercoledì 27 luglio toccherà invece agli acrobati kenioti Black Angels (in foto di copertina) in Jungle Show

Due eventi resi possibili grazie alla collaborazione fra il Comune e Mosaico Errante e Circo e dintorni, due realtà leader nel teatro-circo, i cui spettacoli ottengono da anni successo in tutto il mondo, ma che hanno sempre dedicato grande attenzione anche al territorio di San Donà, dove hanno sede, e dove ogni anno a dicembre al Teatro Metropolitano Astra organizzano il Festival Open Circus dedicato a Moira Orfei.

I due incontri-spettacolo che si terranno sul palco di Piazza Indipendenza, rientrano nel progetto Open Circus del Ministero della Cultura per promuovere la cultura circense verso i più giovani, e per questo dalle ore 19 il Giardino di Piazzetta Agorà si trasformerà in un camerino a cielo aperto dove gli artisti, mentre si preparano per lo show serale, interagiranno con il pubblico di ragazzi sandonatesi interessato a conoscere i segreti dei loro numeri o ad ascoltare il racconto di questi giovani che, partiti dai confini del mondo, sono arrivati ad esibirsi nei più importanti festival italiani e internazionali.

L’Havana Acrobatic Ensemble è un gruppo di acrobati, danzatori, ballerini e attori che propongono originali spettacoli fondati sulla fusione tra virtuosismo fisico e narrazione emotiva. I componenti sono artiste ed artisti selezionati tra i migliori performer cubani, provenienti dall’alveo della celebre Scuola di Circo de L’Avana, considerata uno degli istituti di maggior rilievo al mondo. La compagnia presenterà estratti da ¡Fiesta!, uno show di puro circo che fonde atmosfere latinoamericane e suggestioni pop. Performance singole, in coppia e in gruppo, numeri tipici della tradizione cubana e altri d’ispirazione internazionale adattati allo stile sudamericano, in un vortice di esercizi acrobatici, emozioni festanti e divertimento.

I Black Angels provengono invece dal trust di circo sociale Sarakasi, fondata dall’alto funzionario ONU Rudy van Dijck e da sua moglie Marion Op het Veld, che offre un mezzo di emancipazione e riscatto ai giovani delle periferie di Nairobi. La loro tournée mondiale ha superato i 300.000 spettatori. Il loro Jungle Show è uno spettacolo acrobatico etnico. Una festa funambolica che reinterpreta in maniera ironica il mito dell’esotismo attraverso evoluzioni acrobatiche costumi e musiche che richiamano il folklore africano. Un omaggio ad un continente capace di affascinare le persone di ogni paese e di ogni età.

Entrambi gli incontri saranno moderati da Alessandro Serena, professore di Storia dello spettacolo circense e di strada, direttore artistico di Mosaico Errante e fondatore del progetto Open Circus.

“Dopo l’esperienza con il gruppo circense dei mimi ucraini ‘Dekru’ il 30 giugno scorso, abbiamo voluto offrire altri due appuntamenti ai ragazzi sandonatesi per interagire con il mondo del circo. È un percorso che si inserisce all’interno del ‘Piano per le politiche giovanili’, finanziato dalla Regione Veneto, cui aderiscono 12 comuni e le scuole superiori del Veneto Orientale. Intendiamo proporre anche altre forme di divertimento facendo conoscere una realtà affascinante quale il circo. Questo nostro obiettivo è perfettamente in linea con lo spirito di Open Circus. Da qui la collaborazione con Alessandro Serena, il suo staff e gli artisti, un rapporto che confidiamo di proseguire con altre modalità anche in autunno” spiega la vicesindaca Silvia Lasfanti.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi