• Ven. Feb 23rd, 2024

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

A San Canzian d’Isonzo presentazione risultati scavi preventivi della Chiesa Parrocchiale il 24 novembre

DiRedazione

Nov 23, 2023

SAN CANZIAN D’ISONZO

“Centro Civico”, Via Trieste 12 

VENERDÌ 24 NOVEMBRE 2023

Ore 15:00

GLI SCAVI ARCHEOLOGICI PREVENTIVI

PRESSO IL SAGRATO DELLA CHIESA PARROCCHIALE

Seguirà visita dello scavo ore 16:00

(salvo condizioni meteo avverse)

Si svolgerà venerdì 24 novembre 2023 nella “Sala Civica” del Comune di San Canzian d’Isonzo la presentazione dei risultati degli scavi archeologici preventivi svolti presso il sagrato della Chiesa parrocchiale di San Canzian d’Isonzo, nell’ambito della procedura di verifica preventiva dell’interesse archeologico propedeutica all’opera di riqualificazione della Piazza dei Santissimi Canziani Martiri.

I lavori di scavo, svoltisi sotto la direzione scientifica del Funzionario archeologo Giorgia Musina della Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio FVG, sono stati affidati dal Comune all’impresa dell’archeologo dott. Dario Innocenti, a seguito della progettazione degli stessi da parte della dott.ssa Federica Codromaz.

In epoca precedente, nel corso degli anni ’60 del secolo scorso, negli immediati pressi dell’area oggetto dell’intervento fu intrapresa dall’Università degli Studi di Trieste, coordinati dall’archeologo Mario Mirabella Roberti, una serie di scavi che mise in luce un sito pluristratificato, costituito da resti delle mura perimetrali e dei mosaici di un edificio identificato come una basilica paleocristiana, per la quale sono state individuate almeno tre fasi e che si era ipotizzato fosse stata abbandonata nel corso del X secolo. 

Nell’area, inoltre, sono state messe in luce, sia in questi scavi che durante indagini successive realizzate nel 2012 dirette dalla Soprintendenza alcune strutture abitative e produttive riferibili all’epoca romano-imperiale (I sec. d.C.).

Gli scavi presentati in questa occasione si sono svolti tra aprile e ottobre 2023 nella zona antistante il sagrato della chiesa parrocchiale di San Canzian, dove indagini georadar prescritte dalla Soprintendenza avevano evidenziato delle anomalie.

Le evidenze messe in luce sono coerenti con la frequentazione dell’area già scavata, ma hanno arricchito la documentazione storica permettendo di ricostruire con maggiore accuratezza le fasi diacroniche. Oltre a riportare in luce la muratura meridionale della cosiddetta basilica paleocristiana, i relativi piani pavimentali e alcuni lacerti musivi, oggetto di un immediato intervento di conservazione, si è accertata la presenza di diverse strutture successive alla basilica, il cui uso non è ancora stata determinato. Inoltre è stato possibile proseguire lo scavo di un’area cimiteriale riferibile all’epoca medievale, individuando una sepoltura di epoca romana. L’indagine si è conclusa con la completa documentazione di tutte le strutture rilevate e in particolare dei livelli riferibili all’epoca tardoantica, cronologicamente compatibili con la basilica paleocristiana.

Programma dell’incontro

Introduzione a cura di Claudio Fratta, Sindaco di San Canzian d’Isonzo

INTERVENTI

L’intervento di verifica preventiva dell’interesse archeologico

dott. Andrea Pessina

Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio del FVG

Inquadramento storico archeologico dell’area della chiesa

dott. Luca Ventura

Le strutture di epoca romana e medievale

dott. Dario Innocenti

La necropoli

dott.ssa Federica Codromaz

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE