• Lun. Mag 20th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

A Silea prosegue la rassegna “La scuola al centro: una comunità che educa”, terzo incontro dedicato alla “libertà di esserci” il 15 maggio

DiRedazione

Mag 13, 2024

A SILEA LA RASSEGNA “LA SCUOLA AL CENTRO: UNA COMUNITÀ CHE EDUCA” PROSEGUE CON IL TEZO INCONTRO, DEDICATO ALLA “LIBERTÀ DI ESSERCI”

Mercoledì 15 maggio alle 20.30 nell’aula magna della Scuola media “Marco Polo” interverranno Giulia Ribaudo, presidente dell’associazione culturale Closer, attiva nella promozione di iniziative destinate alle detenute della Casa di reclusione femminile Giudecca di Venezia, e l’avvocato Silvia Biscaro, Vice Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Treviso e cittadina di Silea.

Mercoledì 15 maggio il terzo incontro della rassegna primaverile “La scuola al centro: una comunità che educa”, ideata dall’Assessorato alla cultura e all’istruzione del Comune di Silea in collaborazione con l’istituto Comprensivo di Sileaegiunta alla terza edizione, è dedicato alla “Libertà di esserci”, con un focus specifico su donne, minori, carcere e giustizia. Ospiti della serata, che si svolgerà nell’aula magna della Scuola media “Marco Polo” a partire dalle 20.30, saranno Giulia Ribaudo, presidente dell’associazione culturale Closer, attiva nella promozione di iniziative destinate alle detenute della Casa di reclusione femminile Giudecca di Venezia, e l’avvocato Silvia Biscaro, Vice Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Treviso e cittadina di Silea.

L’associazione culturale Closer è nata a Venezia nel 2016 per promuovere attività culturali là dove è più difficile, con un focus sull’ambito carcerario. Si impegna, in particolare, ad intervenire attraverso l’organizzazione di workshop ed eventi finalizzati all’inclusione e a realizzare progetti di natura sociale rivolti alla cittadinanza. Nella convinzione che potere imparare sia l’unico vero potere, avvicina all’arte chi l’ha sempre desiderato, alla tecnologia chi non ne ha mai avuto l’opportunità.

Mission e progetti saranno raccontati dalla presidente dell’associazione Giulia Ribaudo, da diversi anni è impegnata nell’ambito carcerario: dal 2012 infatti collabora con Rio Terà dei Pensieri (Venezia); nel 2015 ha svolto uno stage presso PREFACE, ente formativo attivo negli istituti penitenziari francesi, e più recentemente ha contribuito all’ideazione e all’organizzazione di De l’Ombre á la Lumière – progetti realizzati con persone in stato di detenzione, Fondazione Bevilacqua. Oggi lavora per la cooperativa Solidalia e collabora con il Consorzio Insieme.

Dopo aver condiviso racconti e riflessioni sulla condizione delle donne detenute, con l’avvocato Silvia Biscaro, il focus si sposterà sui giovani e in particolare sul terreno della giustizia minorile, ove verrà illustrato il recente intervento normativo per il contrasto al disagio giovanile, alla povertà educativa e alla criminalità minorile.

La rassegna “La scuola al centro: una comunità che educa” si concluderà quindi mercoledì 29 maggio con l’appuntamento “Libertà di scegliere”, alle 20.00 nell’aula magna della Scuola media “Marco Polo”. Le alunne e gli alunni delle classi terze della scuola secondaria condivideranno le proprie riflessioni e il proprio punto di vista domandandosi “Da che parte stiamo?”.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.

Info: Biblioteca comunale di Silea, tel. 0422 365762, biblioteca@comune.silea.tv.it

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE