• Mer. Apr 17th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Cordenons : Lavori sul Meduna contro l’erosione dei terreni agricoli

DiRedazione

Feb 19, 2024

Novità in arrivo per Cordenons, interessata da un esteso fenomeno di dissesto idrogeologico lungo il greto del Meduna. Il tratto di alveo soggetto a degrado ambientale, con conseguente erosione di vaste porzioni di terreno agricolo, verrà infatti presto ricalibrato. La vera svolta sta nei numeri: non sarà più necessario asportare i preventivati 800 mila metri cubi di ghiaia. Lo annuncia il consigliere regionale della Lega e già assessore comunale proprio a Cordenons, Lucia Buna. Uno studio commissionato dalla Regione ha evidenziato come sia sufficiente asportare solo 80 mila metri cubi rispetto al volume dieci volte maggiore preventivato inizialmente. Il resto del materiale inerte verrà ricollocato sulle sponde del torrente, andando così a rinforzare l’ansa in caso di ondate di maltempo, soprattutto in direzione del ponte sul Meduna. Le misurazioni eseguite dagli esperti hanno infatti stabilito che negli anni il corso d’acqua non ha trasportato a valle quantità così imponenti di pietrame: i valori riscontrati in questo specifico punto non si discostano molto da quelli già in possesso agli uffici e risalenti a vari anni fa. Ora quindi si può partire con i lavori veri e propri il cui costo si avvicina al milione e mezzo di euro (un secondo cantiere di pari valore è già stato assegnato e riguarda la rimozione della flora cresciuta in alveo attivo attorno al viadotto, con un pericolo estremo per il normale deflusso delle piene). Se tutto andrà per il verso giusto, è possibile ipotizzare un affidamento del cantiere di regimazione idraulica entro la primavera. Poi per l’estate si dovrebbero vedere operative le ruspe. L’attività avrà lo scopo di evitare nuove tracimazioni sui limitrofi campi, in passato letteralmente spazzati via dalla corrente dell’acqua. Forte quindi la soddisfazione espressa dalla Buna per le opere di manutenzione straordinaria del fiume dopo anni di dibattiti e polemiche. “Con questi diffusi lavori di riqualificazione ambientale restituiamo finalmente sicurezza agli agricoltori di Cordenons e alle infrastrutture dell’intero comprensorio, anche nell’ottica di un progressivo aumento dei fenomeni atmosferici violenti a causa dei cambiamenti climatici in atto”, ha spiegato l’esponente della Lega che ora rappresenta il Pordenonese direttamente in Aula a Trieste.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE