• Mar. Lug 5th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

Ensemble Vivaldi con Filomena Moretti in concerto a Bagnolo di Lonigo (VI) il 15 giugno

DiRedazione

Giu 9, 2022

Magia della chitarra

Ensemble Vivaldi con Filomena Moretti, chitarra

15 Giugno 2022 – 21.00 | Bagnolo di Lonigo (VI) – Barchessa di Villa Pisani Bonetti

Ensemble Vivaldi de I Solisti Veneti
con la partecipazione di
Filomena Moretti, chitarra

Da sempre un grande amore, sigillato da una serie di grandissimi concerti di successo, quello tra “I Solisti Veneti”, diretti dal Maestro Giuliano Carella, e una tra le più celebri musiciste contemporanee di chitarra classica: Filomena Moretti.

Nata a Sassari nel 1973, Moretti e ha compiuto i suoi studi musicali con i M. Roberto Masala e Ruggero Chiesa, conseguendo all’età di diciotto anni, il diploma di chitarra col massimo dei voti e la lode al Conservatorio di Musica “Luigi Canepa” di Sassari. Ha seguito numerosi corsi con i Maestri Alirio Diaz, Julian Bream, José Tomàs, David Russel, Manuel Barrueco. Ha frequentato l’Accademia Chigiana di Siena, ottenendo la borsa di studio ed il diploma di merito destinato ai migliori allievi. Dopo aver vinto prestigiosi concorsi nazionali ed internazionali, ha intrapreso una brillante carriera concertistica che l’ha portata ad esibirsi nelle sale più importanti delle maggiori capitali europee.

Il sodalizio tra la chitarrista e l’orchestra si rinnova il 15 giugno alle ore 21.00 a Vicenza, nella splendida cornice della Barchessa di Villa Pisani Bonetti a Bagnolo di Lonigo, coinvolgendo per l’occasione il celebre “Ensemble Vivaldi”, nucleo d’archi formato dalle Prime parti dell’Orchestra.

La serata musicale offre al pubblico un programma di marcato carattere virtuosistico, proponendo alcuni brani firmati dai molti compositori annoverati tra i cavalli di battaglia dei Solisti: Antonio Vivaldi (Venezia, 4 marzo 1678 – Vienna, 28 luglio 1741), Niccolò Paganini (Genova, 27 ottobre 1782 – Nizza, 27 maggio 1840) e Giuseppe Tartini (Pirano, 1692 – Padova, 1770). A questo terzetto di luminosi compositori il programma della serata aggiunge anche l’austriaco Franz Joseph Haydn (Rohrau, 31 marzo 1732 – Vienna, 31 maggio 1809), da sempre molto apprezzato dal pubblico nelle belle esecuzioni proposte dai Solisti Veneti.

Il concerto si apre con meravigliose pagine musicali firmate da Vivaldi: la Sonata in re minore op. 1 n. 12 “La Follia” per due violini e violoncello proseguendo con il Concerto in re maggiore RV 93 per chitarra e archi. La follia è un tema musicale ripetitivo di origine portoghese, tra i più antichi della musica, sul quale Vivaldi sviluppa svariate e virtuosistiche variazioni.

Incalza Haydn,primo grande esponente del Classicismo, con il Trio in re maggiore per viola d’amore, violino e violoncello. Il compositore in vita fu pianista acclamato e virtuoso, ricordiamo che tra i suoi allievi vi furono anche Mozart e Beethoven.

Il concerto incalza con Paganini e la Sonata concertata in la maggiore op. 61 per violino e chitarra. Paganini, violinista, chitarrista, compositore e sisma musicale: diede slancio e linfa al virtuosismo ottocentesco svelando regioni sonore inesplorate, incarnando l’emblema del concertista diabolico, dal fascino ipnotico e sinistro, capace di performance inimmaginabili.

Il programma entra nel vivo in crescendo: ora in scena c’è Tartini con la Sonata in sol minore g5 “Il Trillo del Diavolo” per violino e archi. Una delle pagine più vertiginose di tutta la letteratura musicale.

Sigilla il concerto il Trio in re maggiore per violino, violoncello e chitarra di Paganini: una delle più suggestive pagine firmate dal Prete Rosso.

I SOLISTI VENETI”

ENSEMBLE VIVALDI”

Lucio DEGANI, violino

Chiara PARRINI, violino e viola d’amore

Giuseppe BARUTTI, violoncello

Info e biglietti: www.solistiveneti.it

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi