• Ven. Giu 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

ESCE OGGI PER SOLFERINO LA STORIA DELL’ATTIVISTA AFGANA ZARIFA GHAFARI, PERSEGUITATA DAI TALEBANI

DiRedazione

Feb 24, 2023

SARA’ IN ITALIA PER PRESENTARLO, PRIMA TAPPA A MESTRE IL 23 MARZO / PROGETTO IN_TOUCH, SEGUE TOUR A BASSANO, ROMA, NAPOLI

Il tour italiano di Zarifa Ghafari si apre nell’ambito di In_touch cartellone di Incontri del Comune di Venezia, giovedì 23 marzo alle ore 18.00, presso la Biblioteca di Carpenedo Bissuola; a Bassano del Grappa venerdì 24 marzo alle ore 18.00, presso la libreria di Palazzo Roberti; a Roma il 25 marzo alle ore TBD, per la rassegna “Libri Come – festa del libro e della lettura”, presso Viale Pietro de Coubertin, 10; l’ultima presentazione sarà a Napoli il 31 marzo alle ore TBD: con la partecipazione alla rassegna di SkyTg24 LiveIn, presso il Maschio Angioino.

VENEZIA – Esce oggi – venerdì 24 febbraio – per Solferino il libro autobiografico “Zarifa. La battaglia di una donna in un mondo di uomini”, che racconta la storia di Zarifa Ghafari, l’attivista afgana impegnata in prima linea, spesso drammaticamente, per la tutela dei diritti delle donne nel suo Paese. Ad aprire il tour italiano degli incontri di presentazione del memoir sarà il cartellone In_touch 2023, promosso dalla Rete Biblioteche del Comune di Venezia: giovedì 23 marzo, alle 18 a Mestre nella rinnovata Biblioteca di Carpenedo Bissuola, Zarifa Ghafari incontrerà il pubblico per una full immersion nella più viva attualità del nostro tempo, in dialogo con la giornalista e scrittrice Annarita Briganti. A soli 24 anni Zarifa Ghafari diventava sindaco di Maidan Shahr, nella provincia ultraconservatrice di Vardak: un impegno civile che le è costato in rappresaglia  diversi attentati, culminati il 5 novembre 2020 nell’assassinio di suo padre. Proprio nel 2020 a Zarifa Ghafari veniva conferito il Premio internazionale donne coraggiose, U.S. Secretary of State’s International Women of Courage Award annualmente tributato dal Dipartimento di Stato degli Stati Uniti d’America a donne di tutto il mondo che hanno dimostrato leadership, coraggio, intraprendenza e disponibilità al sacrificio per gli altri. Nomination al premio Sacharov 2021 in riconoscimento della sua coraggiosa battaglia per l’uguaglianza e i diritti umani, Zarifa Ghafari è oggi alla testa della fondazione umanitaria Assistance and Promotion of Afghan Women, di tutela dei diritti delle donne.

Il tour italiano di Zarifa Ghafari si apre nell’ambito di In_touch cartellone di Incontri del Comune di Venezia, giovedì 23 marzo alle ore 18.00, presso la Biblioteca di Carpenedo Bissuola; a Bassano del Grappa venerdì 24 marzo alle ore 18.00, presso la libreria di Palazzo Roberti; a Roma il 25 marzo alle ore TBD, per la rassegna “Libri Come – festa del libro e della lettura”, presso Viale Pietro de Coubertin, 10; l’ultima presentazione sarà a Napoli il 31 marzo alle ore TBD: con la partecipazione alla rassegna di SkyTg24 LiveIn, presso il Maschio Angioino.

“Zarifa, la battaglia di una donna in un mondo di uomini” ci proietta nell’Afghanistan nemico delle donne. Laddove i talebani vietavano – e tuttora vietano – l’accesso a scuola alle bambine, Zarifa, già da adolescente, era pronta a tutto pur di istruirsi. «La famiglia di mia madre – spiega Zarifa Ghafari – usava il mio nomignolo, Krish, una forma abbreviata di Krishma, che significa “affetto”. Da piccola avevo due personalità, una dolce e l’altra impetuosa. Nel corso degli anni i due nomi sono stati lo strumento che ha permesso alla mia famiglia di accettare le mie scelte». L’emancipazione femminile è al cuore dell’instancabile attivismo di Zarifa Ghafari: la sua nomina a primo cittadino ha generato violente proteste, culminate, durante il suo mandato, in tre tentativi di omicidio. Il cerchio talebano si è stretto intorno a Vardak, la sua città, fino all’assassinio del padre nel novembre 2020. Zarifa, pur piegata dal dolore, non si è fermata: ha accettato un posto al ministero della Difesa, a Kabul, ed è lì che l’ha sorpresa l’occupazione talebana della città, dopo il ritiro delle forze americane, nell’agosto 2021. Costretta a fuggire con la sua famiglia, non ha pensato ad altro che a tornare: nel febbraio 2022 è di nuovo in Afghanistan, inseparabile da una patria che, nonostante tutto, non smette di voler servire. Nel memoirpubblicato da Solferino c’è Zarifa, l’indomita politica e attivista inflessibile nella lotta alla corruzione e alla discriminazione femminile, e c’è Krish, che piange inconsolabile la morte di suo padre. Ma, soprattutto, c’è un’inedita storia degli ultimi vent’anni dell’Afghanistan raccontata da una donna, una cittadina, una funzionaria che nel suo Paese coltiva un sogno: cambiare il destino delle donne. 

In programma fino al 24 maggio 2023, il cartellone In_touch 2023 è realizzato con ilcontributo finanziario deifondi strutturali europei PON METRO e sigla la riapertura della rinnovata Biblioteca di Carpenedo-Bissuola, riconosciuta come spazio aggregativo Young Adults, che si affianca alle sedi della Biblioteca civica VEZ e della Biblioteca di San Tomà. A conclusione dell’incontro Zarifa Ghafari sarà disponibile per il firmacopie. Come per gli altri appuntamenti delcartellone In_touch, a cura di Vuesse&c, l’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti disponibili: gli spettatori con prenotazione (facilmente cliccabile sulla piattaforma eventbrite) potranno accedere nelle sale dalle 17.30, il pubblico privo di prenotazione potrà accedere dalle 18, usufruendo dei posti a sedere rimasti.

Dettagli sul sito https://www.comune.venezia.it/it/content/eventi-intouch

 Fonte : studio Vuesse&c

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE