• Mar. Mag 28th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

“Francisco Goya. Los Caprichos – I Capricci”: il 28 settembre apertura e visita serale alla mostra allestita a Villa Romivo, Montebelluna (Treviso)

DiRedazione

Set 22, 2023

La collezione di incisioni satiriche del maestro spagnolo esposte nella sede dell’Agenzia Generale di Montebelluna si pongono in dialogo a quella custodita dal MeVe – Memoriale Veneto della Grande Guerra di Montebelluna, “Disastri della guerra”, con la quale condivide il messaggio: le immagini descrivono mali riconoscibili anche nella società contemporanea, conseguenza della mancanza di responsabilità personale, civile e sociale di cui ciascuno, per il bene comune, si deve riappropriare.

L’Agenzia Generale di Montebelluna ha colto la sollecitazione e si è messa a disposizione delle istituzioni locali e del museo, scegliendo di supportare l’offerta culturale del territorio e rafforzare la proposta artistica del MeVe.

L’Agenzia Generale di Montebellunadi Generali Italiarinnova l’appuntamento con l’arte e con il potere comunicativo delle opere dei grandi maestri del passato e contemporanei: dal 4 settembre la suggestiva sede di Villa Romivo a Montebelluna ospita la mostra “Francisco Goya. Los Caprichos – I Capricci”ed eccezionalmente giovedì 28 settembre aprirà le proprie sale al pubblico alle 18.00 per una visita guidata serale gratuitacurata dalla dottoressa Elisa Prete, storica dell’arte e curatrice pro tempore del MeVe.

L’esposizione, che sarà visitabile fino al 22 ottobre, comprende quindici incisionidelle 80 realizzate ad acquaforte e acquatinta da Francisco Goya e date alle stampe nel 1799, uno dei più importanti pittori spagnoli vissuti a cavallo tra Settecento e Ottocento: provengono dalla collezione Ceribelli – Bergamo e fanno parte della quinta edizione realizzata tra il 1881 e il 1884 a Madrid dalla Reale Accademia di Belle Arti di San Fernando, dopo che le pressioni dell’Inquisizione avevano determinato il ritiro delle copie dal mercato e l’artista aveva fatto dono nel 1803 delle matrici alla Casa reale spagnola.

In dialogo con la serie dei “Disastri della guerra” di Goya ospitata al MeVe – Memoriale Veneto della Grande Guerra di Montebelluna, le tavole in mostra costituiscono una rassegna dei vizi e del malcostume che affliggono la società spagnola di fine Settecento. Come accade anche nella serie dei “Disastri della guerra”, tuttavia, il loro valore trascende il momento storico particolare per assumere una valenza universale: essi si configurano, infatti, come una critica alla mancanza di “ragione” che corrompe tanto i vertici quanto le classi sociali più umili, condizionandone il comportamento e alimentandola decrescita (civile, culturale, economica) del paese.

In chiave grottesca e satirica, le immagini descrivono impietosamente mali riconoscibili anche nella società contemporanea e, attraverso la mostra, l’Agenzia lancia ai propri interlocutori una sfida: riflettere sulle conseguenze della mancanza di responsabilità personale, civile e sociale, sul dovere di intervenire e migliorare la società, sul ruolo che l’Agenzia stessa riveste nella promozione della cultura.

Non si tratta dunque soltanto di un’esposizione artistica, ma di un percorso di consapevolezza collettiva.

L’Agenzia Generale di Montebelluna,in qualità di partner tecnico e nella consapevolezza del proprio ruolo nella promozione della cultura nel territorio, si è inoltre occupata degli aspetti assicurativi della mostra allestita al MeVe.

Per l’Agenzia Generale di Montebellunasostenibilitàsignifica innescare la riflessione, diffondere la cultura, collaborare con la comunità e contribuire alla crescita sociale. Il linguaggio dell’arte agisce in questo senso, comunicando e arricchendo il bagaglio culturale delle persone; condividerla negli uffici dell’agenzia a Villa Romivo crea un legame ancor più profondo con ilterritorio.L’Agenzia è impegnata da tempo in un percorso di responsabilità orientato a far crescere il benessere del contesto di riferimento e proprio in quest’ultimo anno ha avviato il progetto “Sostenibilità in azione”, realizzato in collaborazione con Università Ca’ Foscari di Venezia e Università degli Studi di Padova.

Le numerose collaborazioni con il MeVe, inoltre, dimostrano il costante impegno nell’ambito culturale:mettere a disposizione la propria competenza per quanto riguarda gli aspetti assicurativi della mostra allestita al museo amplifica ulteriormente la determinazione dell’Agenzia nel perseguire il proprio ruolo di contributor attivo al benessere sociale.

FRANCISCO GOYA. LOS CAPRICHOS – I CAPRICCI

Villa Romivo – Via Matteotti, 2 – Montebelluna

Lunedì – venerdì 8.30 – 13.00 | 14.00 – 18.00

Sabato – domenica 15.00 – 18.00

Ingresso gratuito

Per informazioni e prenotazioni

www.generalimontebelluna.com

@AgGeneraliMontebelluna

T 0423600 528 –agenzia.montebelluna.marketing.it@generali.com

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE