• Mar. Ago 9th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

GIOVANNI DA UDINE, NUOVE SCADENZE PER LA RICHIESTA DEI VOUCHER DEGLI SPETTACOLI ANNULLATI

DiRedazione

Apr 18, 2020

I possessori di biglietti e abbonamenti potranno chiedere l’emissione dei relativi voucher esclusivamente tramite il portale www.vivaticket.it

Spettacoli annullati della Stagione 2019/20, la scadenza per richiedere i voucher è prorogata al 16 maggio 2020

Possono rientrare nella richiesta di rimborso gli spettacoli che avrebbero dovuto andare in scena fra l’8 marzo e il 3 maggio 2020. Per tutti gli altri appuntamenti annullati di prosa e musica bisognerà attendere nuove disposizioni di legge. Intanto è attiva la campagna #iorinuncioalrimborso per sostenere il Teatro in questo particolare momento di fragilità

E’ stata prorogata al 16 maggio 2020 la data ultima per richiedere i rimborsi tramite voucher per i titoli d’ingresso (biglietti e abbonamenti) relativi agli spettacoli della Stagione 2019/20 del Teatro Nuovo Giovanni da Udine che siano stati annullati o riprogrammati a causa dell’emergenza Coronavirus.

Alla data attuale, i rimborsi riguardano i titoli d’ingresso agli spettacoli inizialmente programmati dall’8 marzo al 3 maggio. Gli spettatori avranno tempo come detto fino a sabato 16 maggio per richiedere l’emissione dei relativi voucher esclusivamente accedendo al portale  www.vivaticket.it.

Gli spettacoli annullati per i quali è possibile richiedere l’emissione di voucher sono Va Pensiero di Marco Martinelli (21 marzo 2020); la Lezione di Storia Napoli: raccontare il male a partire da Gomorra di Roberto Saviano di Paolo Macry (22 marzo 2020); I fratelli Karamazov con Glauco Mauri, Roberto Sturno e la regiadi Matteo Tarasco (23, 24 e 25 marzo 2020); Orgoglio e pregiudizio dal romanzo di Jane Austen per la regia di Arturo Cirillo (2,3,4 aprile 2020), Supermarket – A Modern Musical Tragedy di Gipo Gurrado e Livia Castiglioni (7 aprile 2020). Per la musica, il concerto dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (9 aprile 2020). Per la danza, Dance MeOmaggio a Leonard Cohen del Ballets Jazz di Montréal (18 aprile 2020).

Per quanto riguarda invece gli spettacoli riprogrammati in altra data, rimangono validi sia gli abbonamenti che i biglietti già emessi. Tuttavia, chi lo desiderasse potrà richiedere il rimborso dei relativi titoli sempre tramite voucher. Gli appuntamenti attualmente riprogrammati sono Arsenico e vecchi merletti con Anna Maria Guarnieri e Giulia Lazzarini (3, 4 e 5 giugno 2020.

Il rimborso riguarderà al momento solo i titoli relativi alla recita programmata inizialmente l’8 marzo e riproposta il 5 giugno);la Lezione di Storia Donne: la maternità rubata – a partire da Cenere di Grazia Deledda con Valeria Palumbo (7 giugno); Solo – The Legend of the Quick Change di e con Arturo Brachetti (16 e 17 ottobre); Cercivento di Riccardo Maranzana e Massimo Somaglino che ne firma anche la regia, anch’esso riprogrammato (27 ottobre 2020).

Come stabilito dal Decreto Legge 17/03/2020 (art. 88), i voucher rimangono l’unica forma di rimborso possibile e avranno valore pari a quello dei biglietti o dei ratei d’abbonamento non utilizzati. Saranno inviati ai richiedenti entro 30 giorni dalla data della presentazione della domanda ed avranno validità esclusivamente per gli eventi organizzati dalla Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine.

Ricordiamo che gli uffici e la biglietteria del Teatro sono chiusi fino al 3 maggio, salvo proroghe. All’indirizzo biglietteria@teatroudine.it  è comunque possibile richiedere informazioni sugli spettacoli sopra citati, ma non l’emissione diretta dei voucher.

Per tutti gli aggiornamenti sugli spettacoli ospitati al Giovanni da Udine ma che non fanno parte della stagione di prosa, musica e danza, si rimanda ai siti e alle pagine Facebook dei relativi organizzatori.

La Fondazione Teatro Nuovo Giovanni da Udine ringrazia di cuore tutto il suo pubblico per la pazienza e la comprensione dimostrate in questa situazione di particolare incertezza e fragilità. Chi desiderasse sostenere il Teatro anche con un piccolo gesto concreto potrà farlo aderendo alla campagna #iorinuncioalrimborso: sarà un privilegio poter ringraziare di persona tutti i sostenitori quando le porte del Teatro torneranno finalmente aperte.  Si invitano pertanto gli interessati a segnalare la propria rinuncia al rimborso inviando una mail a biglietteria@teatroudine.it.

Il sito www.teatroudine.it e la pagina social www.facebook.com/teatroudine/ saranno costantemente aggiornati per permettere la più tempestiva reperibilità delle informazioni.

È inoltre possibile iscriversi al servizio WhatsAapp News del Teatro inviando un messaggio con il proprio nome e cognome e la parola “attiva” al n.  3497294014.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi