• Mar. Giu 18th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

GO!2025 SEMPRE PIÙ BORDERLESS: PRESENTATA LA PIATTAFORMA DIGITALE DI TURISMO E CULTURA DELLA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA

DiRedazione

Mag 28, 2024

BORDERLESS WIRELESS GO! 2025

La piattaforma digitale transfrontaliera della Capitale Europea

della Cultura apre le porte a turisti, popolazione e territorio.

Presentata oggi a Gorizia, alla presenza degli Stakeholders sottoscrittori e progettata da Gect GO, sarà una “bussola” di riferimento per organizzare la propria visita nell’area di GO! 2025, concepita come un ampio territorio che include tutto il Friuli Venezia Giulia e tutte le regioni del confine sloveno, da Collio – Brda al Carso sloveno, dalla valle del Vipacco Idria a tutta la valle dell’Isonzo. Permetterà a turisti e visitatori, in pochi click e in 3 lingue (italiano, sloveno, inglese) di individuare le proposte di arte, cultura e spettacolo, progetti ed eventi in corso nel periodo di visita scelto, e di verificare direttamente la ricettività turistica e le sedi di ristorazione del territorio transfrontaliero, accedendo in autonomia alle prenotazioni.

All’evento di presentazione sono intervenuti l’Assessore alle Finanze della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia Barbara Zilli, il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna, il vicesindaco di Nova Gorica Anton Harej, la direttrice Gect GO Romina Kocina. L’operatività della piattaforma è stata illustrata dal Project Manager di progetto, Giulio Selvazzo. Borderless Wireless Platform GO 2025 parte oggi con la segnalazione di 350 punti di interesse, oltre 1800 proposte di alloggio e 350 eventi condivisi: dati che saranno presto implementati. Il processo di progettazione partecipata è aperto e prevede modalità diverse di collaborazione. I nuovi form consentiranno – in modo ancora più semplice – di richiedere in licenza il logo di GO! 2025 e di inserire il proprio evento nella Piattaforma.

GORIZIA – Borderless, senza confini, è la parola chiave della piattaforma transfrontaliera “Borderless Wireless GO! 2025”, navigabile all’indirizzo www.go2025.eu, presentata oggi – martedì 28 maggio –   nella sua forma compiuta che include l’offerta ricettiva per soggiorno e ristorazione nell’area trasfrontaliera. Un vasto territorio che si estende ben oltre il perimetro delle città di Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della Cultura, e include l’area della Regione  Friuli Venezia Giulia  delle Regioni slovene di confine, da Collio – Brda al Carso sloveno, dalla valle del Vipacco  Idria a tutta la valle dell’Isonzo. Operativa con ampio anticipo, un preavviso di oltre 8 mesi che ancora mancano all’inaugurazione ufficiale della Capitale Europea della Cultura GO! 2025, la Piattaforma è stata illustrata oggi a Gorizia nella sua culminante fase di sviluppo: un progetto, curato da GECT GO, che anche uno dei pilastri del libro di candidatura, e già vanta il primato della prima piattaforma transfrontaliera di una Capitale Europea della Cultura. La piattaforma, realizzata attraverso un articolato processo di progettazione partecipata, registra infatti l’adesione delle istituzioni di promozione turistica italiane e slovene dell’area di confine, e da oggi sarà un importante riferimento per tutti gli ospiti che visiteranno l’area Borderless, grazie alle importanti implementazioni che confermano una vocazione turistica transfrontaliera. Ma c’è di più: come è stato spiegato oggi, la Borderless Wireless Platform GO! 2025 si tradurrà in una preziosa legacy della Capitale Europea della Cultura, perché resterà operativa anche nel futuro, come eredità di GO! 2025, e conserverà quindi un impatto duraturo sul territorio e un valore aggiunto prezioso per la promozione turistica e culturale. Già oggi, collegandosi al link https://www.go2025.eu/ , è possibile  avere accesso a centinaia di eventi di cultura, spettacolo e intrattenimento vario  dell’estate 2024 in arrivo, dai grandi eventi on stage di artisti come Zucchero e Negramaro al  concerto che sarà diretto da Riccardo Muti ad Aquileia, dalle mostre  di Berengo Gardin e Jacovitti alle proposte teatrali, alle escursioni turistiche, agli eventi progettati per i più piccoli.

Alla presentazione della Borderless Wireless Platform GO! 2025  sono intervenutii Barbara Zilli, Assessore alle Finanze della Regione Autonoma FVG; Rodolfo Ziberna, Sindaco di Gorizia, Anton Harej, Vicesindaco di Nova Gorica, Romina Kocina Direttrice GECT GO e i First level Stakeholders: PromoTurismo FVG, Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia, Confcommercio Gorizia, Fondazione Aquileia, la Direzione Cultura e Sport della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Fundacija Poti miru v Posočju, Območna Razvojna Agencija Krasa in Brkinov, Zavod za turizem, kulturo, mladino in šport Brda, Javni zavod za turizem Nova Gorica in Vipavska dolina, Turizem Dolina Soče, Zavod za turizem Idrija, Zavod za Turizem Miren – Kostanjevica,  Javni zavod kulturni dom Nova Gorica, DMO Turismo Benečija, Fondazione Palazzo Coronini Cronberg, G.I.T. Grado Impianti Turistici S.p.A e Goriški muzej Kromberk – Nova Gorica.

“Borderless Wireless” è ben più di un sito internet trilingue (inglese, sloveno, italiano), è una vera e propria piattaforma digitale avanzata che consente agli utenti di navigare e conoscere tutti i progetti e le news del programma ufficiale della Capitale Europea della Cultura con un approccio molto semplice ed intuitivo. A questo vanno considerate inoltre le ulteriori implementazioni apportate a completamento della seconda fase: le ha illustrate Romina Kocina, direttrice del GECT GO, sottolineando che sono «il risultato di un piano strategico condiviso e messo in opera in tempi brevi grazie ad un processo di progettazione partecipata con i principali Stakeholders del territorio, che ha permesso di riunire l’offerta culturale e quella turistica in una dimensione transfrontaliera digitale. La principale implementazione della piattaforma include la parte informativa turistica relativa alle possibili esperienze fruibili sul territorio, che potranno essere pianificate dagli utenti direttamente su piattaforma scegliendo il loro periodo di permanenza, scegliendo gli eventi a calendario che maggiormente interessano e avranno modo di scoprire anche i punti di interesse culturale o dove alloggiare in base alle loro preferenze. In sintesi, tutto ciò che viene tipicamente proposto digitalmente da una destinazione turistica e che vuole dare massimo supporto al godimento dei visitatori della Capitale, focalizzandosi quindi sul valore culturale di questa destinazione transfrontaliera».

«La Piattaforma dedicata a GO Borderless produce un effetto calamita ancor più dirompente nei confronti dei giovani verso la Capitale della Cultura, amplificato ulteriormente, all’indomani della fine del Giro d’Italia, dalle gesta di Due campioni come Tadej Pogačar e Jonathan Milan, che hanno corso e vinto in maglia rosa e ciclamino – ha commentato l’Assessore alle Finanze della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Barbara Zilli – I due campioni sono un modello di umiltà e impegno, attaccamento alla propria terra e ritengo rappresentino un messaggio autentico per Go! 2025. La Capitale si celebra in concomitanza con il Giubileo e si lega in un ideale e profondo abbraccio con Aquileia, dalla quale provengono le nostre profonde radici cristiane e culturali, che devono sostenerci per configurare l’Europa del futuro».Concordi nel salutare con entusiasmo la Piattaforma Borderless il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, e il vicesindaco di Nova Gorica, Anton Harej: «uno strumento imprescindibile per  concretizzare la comunicazione delle iniziative prodotte sul territorio – ha osservato il sindaco Ziberna – e soprattutto un investimento anche per il futuro turistico dell’area della Capitale europea della Cultura:, perché questa Piattaforma è destinata a restare come strumento di promozione turistica e culturale del territorio. Così come l’ente Gect GO permarrà, a conclusione di GO! 2025, quale istituzione di riferimento per l’integrazione transfrontaliera». «Si parte oggi con un progetto di grande valore per la promozione turistica senza confini – ha confermato il vicesindaco di Nova Gorica Harej – e l’auspicio è che sempre più utenti visitino e utilizzino questa piattaforma, e che l’implementazione dei contenuti possa essere sempre più capillare per l’area Borderless».

«La Borderless Wireless Platform è un risultato importante, raggiunto grazie al coinvolgimento delle istituzioni di riferimento, italiane e slovene, i cosiddetti First Level Stakeholders che oggi hanno condiviso e sottoscritto gli obiettivi del percorso di progettazione partecipata iniziato nei mesi precedenti – ha commentato Giulio Selvazzo, coordinatore del progetto Borderless Wireless per il Gect GO ed ECoC’s Intellectual Property Manager – Solo grazie alla partecipazione dei principali stakeholders del territorio – ad oggi – siamo riusciti ad offrire ai visitatori quasi 350 punti di interesse, oltre 1800 riferimenti di alloggi e una gestione di circa 330 eventi condivisi. Questi numeri sono solo l’inizio, presto saranno ancor di più! Un ottimo inizio considerando che il processo di progettazione partecipata è aperto e prevede anche modalità differenti di collaborazione. Ci conforta che mancano oltre 8 mesi all’inizio della Capitale ma il messaggio Borderless è già pienamente in atto».

I turisti, così come i cittadini del territorio, consultando la piattaforma e grazie al contributo di contenuti dei principali attori dell’area transfrontaliera, avranno velocemente accesso a tutte le informazioni e le proposte che faranno da corollario alla Capitale Europea della Cultura. È grazie a questo approccio che sarà possibile migliorare anche il coinvolgimento del territorio e della popolazione attraverso l’aggiornamento dei nuovi form che consentiranno – in modo ancor più semplice – di richiedere in licenza il logo di GO! 2025, presentare al comitato editoriale della Capitale la richiesta di inserimento del proprio evento all’interno della piattaforma o persino candidarsi come Artisti GO! 2025 per aumentare ancora di più l’offerta artistica e culturale della Capitale. Questi i principali highlights di sviluppo di questa fase della piattaforma, resa possibile al contributo del team di progetto composto dallo Studio ButMaybe, artefice dell’immagine coordinata della Capitale, e sviluppato da Kumbe, agenzia di Trento specializzata in siti turistici. Borderless Wireless Platform GO! 2025 è dunque un esempio virtuoso di valorizzazione digitale del territorio transfrontaliero.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE