• Gio. Mag 26th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

GRAN PREMIO ITALIA FIS: A TARVISIO DAL 17 AL 20 GENNAIO 2022 LE GARE DI SCI ALPINO MASCHILE

DiRedazione

Dic 30, 2021

A TARVISIO DAL 17 AL 20 GENNAIO 2022 LE GARE DI SCI ALPINO MASCHILE ORGANIZZATE DALLO SCI CAI XXX OTTOBRE

La “Di Prampero” scelta per Discesa libera e Super G

Da lunedì 17 a giovedì 20 gennaio 2022 Tarvisio ospita la tappa regionale del Gran Premio Italia di sci alpino maschile. L’organizzazione è stata assegnata allo storico sodalizio SCI CAI XXX OTTOBRE di Trieste, guidato dal presidente Stefano Marchesi, a cui era stata affidata già l’organizzazione delle gare femminili lo scorso 27-28 febbraio e 1 marzo a Sella Nevea.

Si tratta del circuito di gare (inaugurate a Solda il 14 e 15 novembre scorsi) inserite nel calendario FIS e riservate alle categorie senior (nati negli anni 2000 e precedenti), giovani (nati dal 2001 al 2005) e aspiranti (nati nel 2004 e 2005).

Le gare del Grand Prix chiudono la serie di eventi sciistici organizzati sul Monte Lussari, una delle chicche del Friuli Venezia Giulia, che ospita anche le gare della Coppa Europa maschile il 13 e 14 gennaio 2022. La pista dedicata è la famosa “Di Prampero”, la regina delle piste delle Alpi Orientali e una delle più belle discese dell’intero arco alpino, che deve il suo nome al generale degli Alpini Artico Di Prampero. Oltre che per l’aspetto tecnico è amata anche per la bellezza del paesaggio che offre: il Monte Santo di Lussari è posto in posizione dominante dell’intera Valcanale e della conca del Tarvisiano. Dalla sua cima si può osservare uno fra i più suggestivi panorami delle Alpi: dalle Dolomiti Cadorine e dalle Alpi Carniche agli austriaci Tauri e Grossglockner, dalle carinziane Caravanche al gruppo del Mangart e al Tricorno in Slovenia, dalla Cima del Cacciatore ai Gruppi del Jof Fuart e del Jof di Montasio.

Verrà garantito il rispetto delle normative sanitarie vigenti attraverso la misurazione della temperatura, l’obbligo di indossare la mascherina e mantenere la distanza sociale, la verifica del Green Pass. Le gare si terranno a porte chiuse, non è infatti permesso l’accesso al pubblico.

Le iscrizioni sono ancora aperte, con le seguenti scadenze: entro le ore 18 del 14 gennaio 2022 per gli atleti italiani attraverso il portale FISI ONLINE) ed entro le ore 18 del 15 gennaio 2022 per gli atleti stranieri attraverso l’indirizzo email scicai@caixxxottobre.it.

Fondamentale l’aiuto degli sponsor per l’organizzazione della manifestazione. Quelli che hanno aderito finora sono: Several Insurance Broker, Il Pane Quotidiano Srl e C.M.G. Srl.

DICHIARAZIONI

Ritengo doveroso conferire il giusto merito allo Sci Cai XXX ottobre per lo sforzo organizzativo profuso e finalizzato alla realizzazione di questo prestigioso evento in una cornice di piena sicurezza sanitaria per gli atleti e i loro entourage. In questo modo le gare di sci alpino maschile del Gran Premio Italia, previste a Tarvisio nel prossimo mese di gennaio, conseguiranno l’impegnativo obiettivo di garantire – con l’applicazione delle regole anti-Covid – lo svolgimento di una manifestazione sportiva di spessore internazionale capace, in un momento non semplice, di dare beneficio all’economia della montagna del Friuli Venezia Giulia. In quest’ottica l’Amministrazione regionale attraverso l’intervento di PromoTurismoFVg ha supportato l’appuntamento agonistico di Tarvisio con la consapevolezza che, anche nello sport, il ritorno alla normalità pre-pandemica passa attraverso l’utilizzo di quegli spazi di movimento e di libertà conquistati principalmente grazie alla responsabilità collettiva di tutti quei cittadini che si sono vaccinati” – ha dichiarato Massimiliano Fedriga, Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

Siamo davvero orgogliosi che la FISI e il GP Italia abbiano assegnato allo SCI CAI XXX OTTOBRE l’organizzazione delle gare a Tarvisio. Siamo tutti pronti ad accogliere al meglio gli atleti che arriveranno in Friuli Venezia Giulia e che potranno fare un’esperienza completa in cui lo sport abbraccia anche la cultura e le peculiarità del nostro territorio – afferma Stefano Marchesi, presidente del sodalizio SCI CAI XXX OTTOBRE – “Ringrazio la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG per il prezioso supporto che ci stanno dando per offrire una competizione internazionale di alto livello nel rispetto delle normative attuali”.

SCI CAI XXX OTTOBRE

Lo SCI CAI trae origine dell’associazione “XXX OTTOBRE”, polisportiva fondata il 24 novembre 1918 da una cinquantina di giovani che nel nome volevano ricordare il giorno dell’insurrezione di Trieste contro l’Austria. Nel 1938 la “Trenta” entra a far parte del Club Alpino Italiano e, accanto al Gruppo Rocciatori e alla Sezione Grotte, viene costituito lo SCI CAI, che nel 1947 si affilia alla FISI – Federazione Italiana Sport Invernali.

Uno dei primi istruttori fu Ermanno Nogler, che divenne allenatore della squadra azzurra di discesa. Con Franz Freund i giovani fecero un salto di qualità non solamente sotto il profilo tecnico ma, soprattutto, per l’impostazione morale e della volontà.

Oggi, ad oltre sessant’ anni dalla sua costituzione e forte di circa 200 tra iscritti e simpatizzanti, è uno degli sci club più numerosi e attivi di tutto il panorama regionale. Si rivolge sia ai ragazzi che praticano attività agonistica sia a bambini e ragazzi che vogliono vivere in allegria lo sci imparando a farlo in sicurezza e con padronanza dei propri mezzi. Gli atleti coprono tutte le categorie previste dalla FISI che vanno dai Superbaby di appena 6 anni ai Master maschili e femminili.

Fin dall’inizio della sua attività lo SCI CAI XXX OTTOBRE ha curato, con competenza ed entusiasmo, l’organizzazione di gare di diverso genere.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi