• Gio. Mag 30th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

GRANDE INTERESSE PER L’INIZIATIVA “TINI E MULINI” PRESENTATA IL 3/11/22

DiRedazione

Nov 4, 2022

Platea attenta e discussione partecipata per la presentazione del Piano inter comunale per lo Sviluppo Sostenibile dei Comuni di Buttrio, Moimacco e Remanzacco

L’Auditorium Stringher di Remanzacco ha ospitato la presentazione del Piano inter comunale per lo Sviluppo Sostenibile dei Comuni di Buttrio, Moimacco e Remanzacco. Una platea presente e coinvolta che ha contato la presenza, sia fisica che in collegamento online, di circa un centinaio di persone, convenute alla serata per costruire insieme il futuro del proprio territorio.

La serata è stata aperta dai Sindaci Eliano Bassi – Sindaco di Buttrio; Enrico Basaldella – Sindaco di Moimacco; Daniela Briz – Sindaco di Remanzacco e dai referenti operativi delle Amministrazioni: i Vicesindaco Franca Bassetti – Moimacco e Leopoldo Bonetti – Remanzacco e l’Assessore Tiziano Venturini – Buttrioche, congiuntamente, hanno dichiarato:

“Ci siamo avvicinati con molta curiosità a questo progetto, stimolante e innovativo, che vuole coinvolgere le nostre Comunità in un percorso di sviluppo che va oltre questi anni difficili e copre un arco temporale di lungo termine. Un percorso dove tutti quanti siamo chiamati a decidere delle sorti dei nostri paesi, delle nostre Comunità coinvolgendo i nostri cittadini in prima persona. Infatti, proprio i nostri cittadini sono una grande risorsa per le Amministrazioni in quanto capaci di cogliere alcune sfumature che a noi possono risultare non immediate quindi vogliamo, attraverso le loro esperienze e suggerimenti, progettare o ri-progettare le nostre Comunità insieme a una realtà consolidata come Cramars. Definendo il progetto “Tini e Mulini”, abbiamo toccato con loro molti argomenti, per arrivare a concentrarci proprio sull’animazione locale inter-comunale finalizzata allo sviluppo sostenibile. Cosa significa per noi sviluppo sostenibile? Semplice: il benessere ambientale, sociale ed economico delle nostre Comunità. “Tini e Mulini” esprimerà una progettualità che lavorerà sulle priorità del territorio, decise e condivise dalle Amministrazioni con i cittadini con una modalità partecipativa, che sfrutti concretamente e al meglio le risorse e le opportunità che ci offrono adesso il PNNR, i contributi regionali, europei, statali.

Attraverso “Tini e Mulini” vogliamo arrivare a prendere delle decisioni di concerto con la cittadinanza, non “calate dall’alto”. Un bellissimo titolo “Tini e Mulini”, che parla di noi, delle nostre realtà. Parla dei vigneti di Buttrio, parla delle peculiarità territoriali di Moimacco e Remanzacco dove le acque hanno scandito i ritmi economici e produttivi delle nostre comunità. Più siete e per noi meglio è: abbiamo piacere di vedervi in tanti. Insieme si costruisce il futuro.”

Il tavolo dei relatori è stato aperto dall’intervento di Cristian Sedran, consulente per la Pubblica Amministrazione. Sedran ha sottolineato come lo sviluppo territoriale dei Comuni di Buttrio, Moimacco e Remanzacco, passi attraverso un nuovo approccio per le pubbliche amministrazioni utile a ridisegnare il futuro delle comunità. Una proposta strutturata per avere un metodo di lavoro basato su strategia territoriale e pianificazione e per condividere le proprie idee e definire una strategia intercomunale di sviluppo sostenibile all’interno di finanziamenti pubblici a livello regionale, nazionale ed Europeo.

Il progetto nasce e si attiva per consentire alle Comunità del Friuli Orientale di sviluppare strategie attuative all’interno di finanziamenti comunitari, nazionali e regionali.  

Un’occasione irripetibile per invitare tutta la comunità a contribuire con le proprie idee per definire una strategia comunale da qui al 2030. Un’impresa di comunità, un lavoro collettivo che ci impegnerà durante i mesi di novembre-dicembre per essere pronti con “idee e carte in mano”. 

Per questo motivo, desideriamo offrire a tutti coloro che vivono nell’area dei comuni di Buttrio, Remanzacco e Moimacco un percorso di discussione e stimolo per farsi delle domande sul futuro, per immaginare la propria vita lavorativa e per impegnarsi a realizzarla.

I tavoli tematici:

Sono stati strutturati i seguenti tavoli tematici:

•      Tavolo 01 “Vivere il paese: socialità e benessere per tutti”. Questo Tavolo si occupa di promuovere la qualità della vita nelle tre comunità e del valore del vivere il paese in termini di benessere complessivo dei cittadini. Si parlerà di riattivazione dei luoghi di aggregazione e rafforzamento del tessuto sociale.

•      Tavolo 02  “Lavoro e Attività Produttive”. Il Tavolo intende promuovere la conoscenza delle opportunità per le imprese del territorio e il rapporto qualità vita/lavoro delle persone. Sviluppo della produttività locale, servizi di prossimità, viabilità e sicurezza sul lavoro, legame con l’ambiente e sostenibilità.

•      Tavolo 03 “Giovani e identità”. Il Tavolo vuole avviare un percorso di ascolto attivo dei giovani delle tre comunità per promuover progettazioni in sintonia con i reali bisogni e interessi dei giovani abitanti delle tre comunità.

•      Tavolo 04 “Turismo, Cultura e Patrimonio diffuso”. Il Tavolo si occupa di promuovere percorsi di conoscenza del territorio dal punto di vista del paesaggio rurale, delle risorse storiche e della loro possibile fruizione sostenibile.

Durante la serata, la dott.ssa Stefania Marcoccio, Presidente della Cooperativa Cramars, ha inoltre evidenziato la necessità di “cogliere il cambiamento valutando le opportunità determinate dalla crisi. Il Piano inter comunale per lo Sviluppo Sostenibile può diventare un percorso virtuoso a sostegno della P.A. per facilitare e accelerare il percorso attraverso l’applicazione pratica degli strumenti: definizione delle priorità e avvio della progettazione specifica condivisa”. 

La dott.ssa Marcoccio ha successivamente spiegato il funzionamento della raccolta adesioni e soprattutto della metodologia dei quattro Tavoli.

Ogni tavolo avrà a disposizione quattro incontri online della durata di circa due ore ciascuno che si terranno tra novembre e dicembre 2022. I partecipanti – sempre moderati da un rappresentante della Cooperativa Cramars e usufruendo della tecnologia offerta dal software Mosaic, una piattaforma pensata per stimolare la discussione, definire idee e convertirle in soluzioni – passeranno da una “fotografia” dello stato di fatto attuale, all’esecuzione di un’analisi SWOT (punti di forza, di debolezza, opportunità e minacce), per giungere infine alla proposta di una strategia di azione condivisa e partecipata.

Al termine degli incontri ogni gruppo di lavoro porterà all’attenzione comunale delle proposte tangibili da inserire nella strategia inter-comunale.

L’esito finale degli incontri verrà restituito alla popolazione durante un incontro previsto per il mese di gennaio 2023.

Lo sportello adesioni è già attivo da oggi e fino al 18 novembre contattando il numero +39 0433 41943 oppure inviando un E-mail a: info@coopcramars.it. Sarà inoltre possibile iscriversi dal sito di Cramars, dalla Pagina Facebook del progetto ( Tini e Mulini – Animazione locale per lo sviluppo sostenibile) e dalle pagine delle singole amministrazioni locali. 

Nessuno verrà lasciato indietro: chi non fosse avvezzo all’uso delle tecnologie, potrà contattare la Cooperativa Cramars o le singole amministrazioni locali per accedere all’iscrizione con modalità analogiche.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE