• Dom. Mar 3rd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Il drammaturgo padovano Nicola Coppo vince l’XI Edizione del “Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia” del Festival dell’Eccellenza Femminile di Genova

DiRedazione

Nov 23, 2023

Il drammaturgo padovano Nicola Coppo vince l’XI Edizione del “Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia” del Festival dell’Eccellenza Femminile di Genova

Il suo “Amore adulto”, ambientato a Teolo sui Colli Euganei in provincia di Padova, votato dalla giuria «ci mette di fronte a un sentimento che non crolla sotto il fuoco incrociato di battute realistiche e profonde, di domande che mettono in gioco la testa e il cuore del pubblico suscitando risposte non scontate». Il Premio consisterà nella pubblicazione dell’opera in una delle più importanti riviste del settore e, a discrezione della Giuria, nella possibilità della rappresentazione del testo con un regista o compagnia giovane ritenuta meritevole.

È padovano Nicola Coppo, il drammaturgo vincitore del “Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia” in occasione della XII edizione, che premia ogni anno un testo teatrale originale appositamente scritto sul tema proposto dal “Festival dell’Eccellenza Femminile – Next Generation Woman” di Genova, creato dalla autrice e regista Consuelo Barilari,  con lo scopo di valorizzare il ruolo e l’immagine della donna nel Teatro sperimentando linguaggi, drammaturgie e nuovi modi di concepire i ruoli delle donne nello spettacolo.

Il suo testo inedito,  “Amore adulto”, ambientato a Teolo sui Colli Euganei in provincia di Padova è stato giudicato quello che maggiormente è riuscito ad esprimere il tema dell’identità “al femminile”, declinabile in una polifonia di espressioni artistiche e significati.

La giuria era composta da Silvana Zanovello, Giornalista Critico Teatrale Il Secolo XIX, Presidente Giuria; Caterina Barone, Grecista, Docente Drammaturgia Antica, Università di Padova, Vice Presidente Giuria; Consuelo Barillari, Regista Direttrice Festival dell’Eccellenza al Femminile, Adriana Albini, Gianfranco Bartalotta, Stefano Bigazzi, Giornalista La Repubblica; Carlo Fanelli, Giuliana Manganelli, Critico Teatrale Il Secolo XIX, traduttrice, regista; Carla Olivari, Eugenio Pallestrini, Presidente Museo Biblioteca dell’Attore di Genova, Maria Dolores Pesce Critica e studiosa del teatro, vice direttrice della rivista Dramma.it; Giovanna Rotondi Terminiello, Storica dell’Arte, già Sovrintendente Beni Storici e Culturali Liguria. 

«Un grande equivoco vissuto con le migliori intenzioni: è quello in cui cade Marco convinto che Halima, la moglie musulmana, rinunci a una proposta di lavoro che le consente di realizzarsi e scelga “naturalmente”, le comodità e le certezze che invece ha già a portata di mano. – Questa la motivazione dell’assegnazione del Premio – “Amore adulto”, testo ben costruito e ricco di suspence, ribalta invece tutte le prospettive, comprese quelle sul confronto culturale. Halima, futura mamma, fa una scelta professionale lontana dalla sede in cui risiedono e lontana dal lavoro del marito che, più legato alle tradizioni e caratterialmente più debole, la accetta con sofferenza ma alla fine capisce. “Un amore adulto” ci mette di fronte a un sentimento che non crolla sotto il fuoco incrociato di battute realistiche e profonde, di domande che mettono in gioco la testa e il cuore del pubblico suscitando risposte non scontate».

Il Premio Ipazia alla Nuova Drammaturgia ha la finalità di mettere a contatto gli esperti nel settore con giovani attori e drammaturghi emergenti, per favorire nuove opportunità professionali. Il vincitore vedrà la pubblicazione dell’opera in una delle più importanti riviste del settore e, a discrezione della Giuria, la possibilità della rappresentazione del testo con un regista o compagnia giovane ritenuta meritevole.

Nato nel 1966, Nicola Coppo è attore, regista sia teatrale che cinematografico e formatore. Come programmatore culturale fonda e dirige dal 1997, insieme a Marina Giacometti, l’Associazione Ottavo Giorno ONLUS, che lavora nella progettazione culturale a favore di un’educazione all’integrazione di persone disabili, attraverso l’organizzazione di spettacoli di teatro e danza, performance, residenze artistiche, laboratori di danceability, giocoleria, video, regia, drammaturgia, fotografia, yoga, formazione. Nel 2021 scrive Edipo in me/I Versi di una Tragedia, Produzione Carichi Sospesi Padova. 

Per informazioni
www.eccellenzalfemminile.it

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE