• Mar. Giu 18th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

La Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto presenta la seconda edizione del “Summit del Mare – Costa veneta green lab”

DiRedazione

Mag 24, 2023

Nel 2023 focus su Agricoltura, Pesca e Turismo

10 Comuni, 10 progetti per continuare a fare della costa veneta il litorale più sostenibile d’Italia. Dopo la grande attenzione suscitata lo scorso anno dalla prima edizione del “Summit del Mare – Costa veneta green lab”, i primi cittadini della Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto sono pronti a sviluppare nuove progettualità per rendere il litorale – primo territorio turistico nazionale – un esempio virtuoso da indicare alle nuove generazioni.

Focus di quest’anno sarà dedicato ai temi dell’agricoltura, della pesca e del turismo.

«Il Summit del Mare è nato lo scorso anno con l’obiettivo di guardare oltre i singoli territori – ricorda Roberta Nesto, sindaca di Cavallino-Treporti e presidente della Conferenza dei Sindaci del Litorale Veneto – per promuovere azioni concrete di sostenibilità ambientale, sociale ed economica, comuni a tutti.

Il litorale del Veneto, che ospita durante l’estate oltre 25 milioni di presenza (un record per l’Europa), ha deciso in quell’occasione di voltare pagina arrivando a firmare anche un importante patto, trasversale e forte nei contenuti, ovvero la “carta della sostenibilità”.

Per l’edizione 2023 andremo ancora oltre. Il fulcro attorno a cui ruotano le tematiche del Summit saranno le relazioni tra turismo, pesca e agricoltura. 10 progetti sviluppati dalle amministrazioni, anche con il supporto di privati che, con la pratica del “fare”, vogliono risponde alle esigenze della next generation a consegnare un ambiente rigenerato e più pulito».

I progetti:

San Michele al Tagliamento – Bibione: RIDING IN THE DARK 2023

RIDING IN THE DARK – Sentire Bibione, è l’iniziativa che mira a far scoprire le bellezze naturali di Bibione attraverso la mobilità sostenibile, in maniera inclusiva. Si tratta di un calendario di uscite in mountain-bike che si svolgono in orario serale, per amplificare le sensazioni, i profumi e suoni del territorio.

Le pedalate “Riding in the dark” sono gratuite e aperte a tutti, anche a persone ipovedenti e cieche le quali saranno accompagnate su tandem da guide esperte. L’iniziativa è organizzata da Bikeezy in collaborazione con il Comune di San Michele al Tagliamento e ULSS 4 Veneto Orientale nell’ambito del progetto “Turismo Sociale e Inclusivo in Veneto”.

Caorle: GUSTA CAORLE IN SACHETA – i sapori caorlotti in spiaggia

La città di Caorle, nel secondo e terzo fine settimana di settembre, all’interno del programma della tradizionale festa del pesce, che si svolge nella suggestiva cornice della Spiaggia della Sacheta a ridosso del santuario della madonna dell’angelo, ospiterà “Gusta Caorle in Sacheta: i sapori caorlotti in spiaggia”, percorso enogastronomico dedicato alle eccellenze del territorio e del mare di Caorle, con particolare attenzione ai

prodotti che si contraddistinguono non solo per la qualità organolettica, ma anche per l’attenzione nella filiera produttiva, di rigenerazione, salute e salubrità ambientale, ma anche equità sociale e capacità di sviluppo economico.

Eraclea: L’agroalimentare ad un passo dal mare. Scoprite dove nasce ciò che mangiamo!

Il progetto si svolgerà con una stretta collaborazione pubblico-privato con il coinvolgimento degli operatori del mondo agricolo, con quelli del settore alberghiero/ricettivo e fornitori di servizi. In sintesi, si mira ad offrire un’offerta più ampia all’esperienza turistica e ad avvicinare il settore agricolo all’economia della costa, dando il via a nuove collaborazioni che propongano agli ospiti con visioni sempre più green, una maggiore conoscenza della provenienza dei prodotti, dalla produzione sino alla tavola, con la possibilità di visitare direttamente le aziende e conoscere le varie fasi produttive.

Il turista inoltre, immergendosi in percorsi naturalistici che conducono alle aziende coinvolte nel progetto,

potrà ammirare la bellezza dei luoghi e conoscere la storia del territorio; un territorio prevalentemente agricolo, che agli inizi del ‘900 è stato protagonista di una massiccia operazione di bonifica e che oggi ci permette di poter usufruire delle coltivazioni ivi esistenti.

Jesolo: Riqualificazione e Valorizzazione del Borgo della Pesca di Cortellazzo

Obiettivo del progetto è promuovere lo sviluppo dell’economia marittima e lagunare della costa veneziana. Sviluppare azioni di diversificazione turistica, erogazione di servizi ecosistemici e di servizi culturali. Integrare il settore della pesca con le altre realtà produttive del territorio. Riqualificazione e valorizzazione del Borgo della pesca di Cortellazzo.

La Città di Jesolo ha deciso di partecipare al progetto di riqualificazione del borgo della pesca di Cortellazzo

attraverso il bando FLAG veneziano/FEAMP/VeGAL per diversificare l’offerta turistica e adeguare le strutture dedicate all’ittiturismo e alla pesca-turismo.

Cavallino-Treporti: una sostenibilità antica 2000 anni – tra terra, laguna e mare

Cavallino Treporti tra il mare d’Europa e la Laguna patrimonio UNESCO offre ai turisti una accoglienza serena, rigenerante e colta. L’insediamento agricolo e la pratica della pesca sono presenti a Cavallino-Treporti sin dai tempi antichi. Il territorio si presenta con un unico progetto: le azioni di salvaguardia ambientale e la riapertura degli scavi sul sito archeologico saranno accompagnati da una campagna europea e nazionale di comunicazione e conclusi da un focus giornalistico. La sostenibilità e la rigenerazione responsabile che cammina con tutti gli abitanti, le associazioni, gli imprenditori e la pubblica amministrazione uniti nella Blue&Green Community: verso il 2030!

Venezia: un nuovo modello di rigenerazione sostenibile

Le oasi naturali protette sono un bene comune prezioso la cui tutela e valorizzazione non può che essere attuata con attenzione, cura e innovatività: il Comune di Venezia e l’Università Iuav, attraverso una progettualità sinergica, costruiranno un modello di eccellenza per la rigenerazione di contesti ambientali in chiave sociale.

All’interno dell’Oasi degli Alberoni si trovano infatti numerosi manufatti in stato di abbandono che creano situazioni di degrado. Il progetto muoverà i suoi primi passi con un’attenta analisi dei contesti ambientali, sociali e culturali volta a definire la loro possibile e migliore integrazione alla luce dei bisogni rilevati. Il risultato sarà la progettazione di strutture eco-compatibili innovative per gli arenili del futuro e la rigenerazione, in chiave sostenibile, delle strutture recuperabili.

Chioggia: Il domani del nostro territorio, Turismo – Pesca – Agricoltura Sostenibili

Un convegno per evidenziare l’interconnessione delle attività, con tutti gli aspetti ambientali collegati.

Rosolina: …verso una nuova “bussola morale”

Una nuova “bussola morale” che possa guidare lo sviluppo sostenibile delle economie più importanti della città, dando valore ai piccoli produttori, sostenendo innovativi percorsi di offerta turistica, creando quella visione indispensabile, specie alla luce di strategiche “rivoluzioni” in zone demaniali, vero e proprio volano per il futuro che dobbiamo “moralmente” garantire alle future generazioni.

Oggi il nuovo imperativo morale è perseguire il profitto, quindi la prosperità economica di cui sopra, di pari passo con il benessere delle persone e della Vita che le circonda, dove i vari ecosistemi siano in equilibrio: biodiversità, acqua di qualità, aria pulita, vegetazione.

Da queste brevi riflessioni nasce il progetto che l’Amministrazione vuole promuovere e proporre alle imprese turistiche del territorio comunale: un “circolo virtuoso” che parte e ritorna al tema della sostenibilità, nelle sue tre dimensioni: ambientale, economica e comunitaria.

Porto Viro: Museo della pesca a cielo aperto – percorso espositivo

Si parla di pesca e Porto Levante, oltre ad essere una bellissima località marittima è anche un sito di rilevanza per l’economia della pesca. L’argomento viene abbinato alla laguna e al parco della ghiacciaia. Esaltando la pesca e la bellezza del luogo. Non appena il progetto volgerà al suo completamento si provvederà all’inaugurazione mettendo cosi il Museo a cielo aperto a disposizione dei residenti e visitatori che raggiungeranno il borgo marinaro.

Porto Tolle: Terre del Mare – percorso tra le eccellenze del Delta del Po

Una proposta di visitazione del territorio alla scoperta delle sue peculiarità ambientali e delle eccellenze alimentari.

«Il Summit del Mare è un progetto che porta tantissimi benefici – concorda l’assessore regionale al turismo Federico Caner al termine della presentazione –, è l’integrazione tra diverse realtà territoriali e settori diversi. Tra il mondo del turismo con l’agricoltura, la pesca e mette a servizio del turista tutto ciò che un territorio può dare. Questo è fondamentale, perché un turista quando viene da noi vuole vivere un’esperienza. E l’esperienza non riguarda solo l’aspetto della ricettività, o del mare e della spiaggia, ma permette di dare la possibilità anche di bere del buon vino, mangiare del cibo tipico, conoscere un entroterra che ha grande potenzialità e grandi prodotti turistici. Con questo evento ogni territorio mette a disposizione un progetto pilota, lo condivide col resto del territorio in modo da creare un tutt’uno che possa attirare ancora più turisti».

L’evento finale sarà quindi il 6 ottobre a Chioggia, con la tavola rotonda del 2°Summit del Mare. Un evento centrale per la condivisione e la comunicazione dell’intero progetto: una giornata di lavoro con il confronto tra amministratori, dirigenti e funzionari pubblici, rappresentanti delle categorie produttive e titolari o dirigenti di imprese private.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE