• Sab. Apr 20th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

L’ASSOCIAZIONE PICCOLO OPERA FESTIVAL PRESENTA “OPERE DI FRONTIERA/OPERE NA MEJI”: DOPPIO EVENTO MUSICALE 24 e 27 marzo a Nova Gorica e Gorizia

DiRedazione

Mar 12, 2024

L’ASSOCIAZIONE PICCOLO OPERA FESTIVAL PRESENTA “OPERE DI FRONTIERA / OPERE NA MEJI”: UN DOPPIO EVENTO MUSICALE  IN SENO ALLA CAPITALE EUROPEA DELLA CULTURA GO! 2025

KO SEM ŠE (QUANDO ERO ANCORA)

Domenica 24 marzo, alle 19.30, presso SNG – Teatro Nazionale Sloveno di Nova Gorica 

GO! BORDERLESS OPERA LAB

Mercoledì 27 marzo, alle 20.30, al Kulturni center Lojze Bratuž di Gorizia

Il Piccolo Opera Festival torna in scena con “Opere di Frontiera / Opere na meji”: tre nuove opere da camera, di cui due in prima assoluta, che raccontano personaggi e storie di Gorizia e Nova Gorica per un teatro musicale davvero senza frontiere.

Il confine e la contemporaneità: alla vigilia della capitale transfrontaliera della Cultura GO! 2025, l’Associazione Piccolo Opera Festival propone un doppio evento musicale (uno a Nova Gorica e uno a Gorizia) che invita a riflettere su quanto sia importante che ogni diversità, ogni barriera, ogni filtro diventi risorsa e spunto di condivisione. 


Domenica 24 marzo, alle 19.30 al SNG – Teatro Nazionale di Nova Gorica e mercoledì 27 marzo alle 20.30 al Kulturni Center Lojze Bratuž di Gorizia sono attese due serate che proporranno tre atti unici contemporanei, due dei quali appositamente composti per il Piccolo Opera Festival ed eseguiti in prima assoluta. 

Il primo atto “Ko Sem Še” (“Quando ero ancora”) – composto nel 2023 da Bojana Šaljić Podešva in collaborazione con Ingrid Mačus, su libretto di Saška Rakef – va in scena il 24 marzo alle 19.30 a Nova Gorica e racconta come il distacco da un proprio caro possa distorcere la percezione della realtà fino a portare alla malattia: ma il disagio mentale è davvero una patologia? O, piuttosto, è un modo diverso di ritrovare un affetto che non c’è più in una dimensione diversa, nel tempo e nello spazio, attraverso l’arte e la musica? 

“Ko Sem Še” è prodotto dal Teatro sloveno di musica da camera di Lubiana (Slovensko Komorno Glasbeno Gledalisče). 

A seguire, il 27 marzo alle 20.30 al Bratuž di Gorizia, l’atteso debutto della GO! Borderless Opera LAB, dittico operistico commissionato dal Festival a due artisti under 35: per l’Italia Sara Caneva (classe 1991, attualmente ricercatrice presso l’Università di Birmingham) e per la Slovenia Juraj Marko Žerovnik (classe 1993, oggi Master presso l’Accademia di Musica di Lubiana). 

I due atti unici sono frutto di una residenza dei compositori nel territorio di Gorizia e Nova Gorica, alla ricerca della storia, dell’identità del tessuto sociale e culturale delle città.
Sara Caneva, nel suo “Radice, posizione, distanza” porta simbolicamente in scena le suggestioni raccolte dall’autrice nei luoghi significativi della storia di Gorizia: il confine, il fiume Isonzo e l’ex ospedale psichiatrico diretto da Franco Basaglia. L’opera raffigura una sessione di psicoterapia che vede protagonisti una donna (simbolicamente Gorizia) e un dottore (Dr. Reka). Juraj Marko Žerovnik invece firma “Davanti alla legge”, titolo ispirato a Kafka e all’omonima parabola contenuta nel suo celebre romanzo “Il processo”. L’opera è costruita intorno alla metafora del confine, che prende forma nell’ossessionante “Casa della Legge”.

Ad accompagnare entrambe le opere è la GO! Borderless Orchestra, una compagine che unisce musicisti italiani e sloveni, sorta grazie alla collaborazione del Piccolo Opera Festival con una serie di realtà musicali e culturali transfrontaliere. 


L’operazione è resa possibile, in avvicinamento a GO! 2025, grazie al sostegno di ZAVOD GO! 2025, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Io sono FVG, del Comune di Gorizia, di Mestna Občina Nova Gorica e di EFFEA (European Festivals Fund for Emerging Artists); in collaborazione con Imago Sloveniae, Slovensko Komorno Glasbeno Gledalisče, SNG  – Teatro Nazionale Sloveno di Nova Gorica; HDS – Hrvatsko Društvo skladatelja; Music Biennale Zagreb MBZ. GO! Borderless Orchestra nasce dalla collaborazione di Kulturni center Lojze Bratuž, Centro sloveno per l’educazione musicale Emil Komel, Glasbeno društvo NOVA, Glasbena šola Nova Gorica e Piccolo Opera Festival

***

24 marzo ore 19.30

SNG Nova Gorica

KO SEM ŠE 

Musica e testo di Bojana Šaljić Podešva, Ingrid Mačus, Saška Rakef

Direzione musicale Jerica Bukovec

Barbara Jernejčič Fürst, Irena Yebuah Tiran, mezzo-soprano 

Katja Konvalinka, Rebeka Pregelj, soprano

Jožica Avbelj, Ana Tereza Perko, attrici 

Ideazione scenica Jasna Hribernik 

Produzione Katja Konvalinka, Slovensko komorno glasbeno gledališče

27 marzo ore 20.30

Kulturni center Lojze Bratuž – Gorizia

GO! BORDERLESS OPERA LAB 

Radice posizione distanza / Izvor Položaj Razdalja

Musica e testo di Sara Caneva

Giulia Diomede – Gorica/Nova Gorica

Massimiliano Migliorin – Dr. Reka

Davanti alla legge / Pred vrati postave 

Musica e testo di Juraj Marko Žerovnik

Daniela Esposito – La donna 

Jure Počkaj – L’uomo 

Giulia Diomede – Il portiere donna 

Manuel Sedmak – Il portiere uomo 

Igor Pison Ideazione regia e supporto creativo 

Vanessa Codutti Collaborazione alla messinscena 

Go! Borderless Orchestra

Sara Caneva – Direzione musicale 

Ingresso libero agli spettacoli

Contatti 

+39 389 029 5464

info@piccolofestival.org

www.piccolofestival.org

In copertina : Sara Caneva

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE