• Dom. Lug 3rd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

MONFALCONE GEOGRAFIE FESTIVAL, DOMANI 1° APRILE ARRIVA LA “GEONOTTE”!

DiRedazione

Mar 31, 2022

LUCA BEATRICE RACCONTA “CHE ARTE FA”, IN MATTINATA ALBERTO PELLAI E BARBARA TAMBORINI, E LA MAPPA PARLANTE DI AQUILEIA

Si accenderà domani, venerdì primo aprile, la prima Monfalcone GEOnotte, una nuova “stella” della costellazione di eventi internazionali promossi dai geografi di tante latitudini: Due gli incontri della GEOnotte ospitati per la terza giornata del cartellone di Monfalcone GEOgrafie Festival, grazie alla collaborazione con l’Associazione dei geografi italiani e la Società geografica italiana. Alle 18.30, in Piazza della Repubblica – Spazio Nord, il dialogo dedicato alla (ri)scoperta delle Guide Rosse del Touring, supporto irrinunciabile per i viaggiatori che vogliono conoscere al meglio i luoghi dove si muovono: ne parleranno la ricercatrice del territorio Chiara Rabbiosi e il geografo Sergio Zilli. Dal 1914 le Guide rosse ci accompagnano nel percorrere l’Italia, secondo un impianto preciso e con volumi periodicamente aggiornati. Alle 21, di un altro modo di viaggiare, quello nell’epimedia, il vasto territorio dell’informazione e della comunicazione dove il fatto si incarna nel suo stesso racconto – epimedia è curiosamente l’anagramma di epidemia – converseranno il geografo Angelo Turco e il saggista Marcello Tanca, esplorando una dimensione che accomuna oggi gli esseri viventi anche di latitudini lontane. Oggi essere-umani sulla- terra significa vivere dentro lo spazio epidemico. Nel momento stesso in cui paure e speranze assumono la forma di storie frammentarie, incoerenti e dispersive, dobbiamo andare oltre la scienza per capire che spesso vale più la retorica di un persuasore che la credibilità di un ricercatore.

E sempre domani il Festival traccerà un percorso che unisce arte, storia e iniziative della città: alle 17 in Piazza della Repubblica – Spazio Nord riflettori sul critico d’arte Luca Beatrice per “Da che arte stai?”, dal titolo del saggio pubblicato da Mondadori Electa. In dialogo conGian Mario Villalta, Luca Beatrice ci guiderà attraverso protagonisti, movimenti e linguaggi dal Novecento a oggi: domande e risposte per orientarsi nell’arte contemporanea, storie e personaggi che hanno cambiato le regole del gioco nell’arte. Le opere irrinunciabili, dal museo alla strada. Una particolare attenzione sarà riservata a Vasilij Kandinsky, protagonista a Monfalcone della mostra Punto, linea e superficie. Kandinsky e le avanguardie, con la presenza della curatrice Elisabetta Barisoni, responsabile della Galleria Internazionale d’Arte Moderna di Ca’Pesaro. Sempre domani al MUCA l’inaugurazione della mostra “Pino Furlan e il cantiere. Operai, biciclette, delfini”. A cent’anni dalla nascita dell’artista, la mostra lo racconta retrospettivamente, ritrovando “una storia di colore-materia-colore con mezzi che non sono i comuni mezzi usati in passato e sempre meno usati dagli inizi di questo secolo”. La mostra, allestita da domani primo aprile al 22 maggio al Museo della Cantieristica di Monfalcone, è organizzata dal Comune di Monfalcone e dal Consorzio Culturale del Monfalconese | Ecomuseo Territori ed espone opere dalla fine degli anni Cinquanta alla seconda metà degli anni Settanta sui temi “operai, biciclette e delfini” (astrazione di uno strumento di lavoro del cantiere). Nella sezione fotografica, alcuni scatti eseguiti da Maurizio Frullani nel 1987 nell’ambito del progetto ARTISTI promosso dal Consorzio Culturale del Monfalconese che le conserva nel proprio archivio. A Pino Furlan, nel centenario della nascita, è dedicato anche l’incontro in programma alle 16 nel Palazzetto Veneto, con la presentazione del catalogo “Pino Furlan, verificare i limiti dell’infinito. 1920-1987”: Marina Dorsi e Luca Geroni, coordinati da Cristina Feresin, converseranno, a cent’anni dalla nascita, dell’artista che pose la sua passione profonda per la pittura a disposizione della società locale e dei suoi momenti di profonda crisi.

Monfalcone GEOgrafie domani si aprirà con tante proposte per i giovani lettori. Alle 10, nel Teatro comunale Alberto Pellai e Barbara Tamborini, attraverso il dialogo condotto da Valentina Gasparet ci guideranno nelle geografie delle competenze per la vita, ovvero le abilità cognitive, emotive e relazionali che permettono di affrontare efficacemente le sfide della quotidianità: un viaggio che parte con “Destinazione Vita. Life skills: il bagaglio essenziale per affrontare il viaggio più importante” (Mondadori). Alle 11, nella Biblioteca comunale potremo viaggiare nel tempo con con la Mappa Parlante di Aquileia e i racconti di Roberto Piumini, in un vivace spettacolo di live painting storytelling che alternerà le letture di Daniela Gattorno alle illustrazioni di Paolo Cossi, per la colonna sonora all’arpa di Luigina Feruglio. Voce, musica e illustrazioni dal vivo ci accompagneranno in un viaggio nel tempo lungo le strade dell’antica città romana. Uno spettacolo realizzato nell’ambito del progetto “In viaggio con Radio Magica” grazie al sostegno del bando Ripartenza della Regione Friuli Venezia Giulia e della Fondazione Aquileia per gli studenti delle scuole primarie – classi 4ª- 5ª e scuole secondarie di I grado. Sempre domani: alle 17.00 in Piazza della Repubblica Franco Michieli, in dialogo con Cinzia Benussi presenta “La vocazione di perdersi. Piccolo saggio su come le vie trovano i viandanti, per indagarele capacità naturali di orientamento dei nostri antenati, ma anche la dimensione spirituale che nasce da questa straordinaria e dimenticata esperienza. E alle 18 sempre in Piazza della Repubblica Maria Morigi, in dialogo con Rosa Fasan presenta “Islam, Talebani, Stato islamico. Realtà tra Afghanistan e Pakistan”: gli interrogativi sul futuro del popolo afghano in rapporto ai nuovi – vecchi padroni, i Talebani, in un saggio che invita a superare i pregiudizi nei confronti dell’Islam.

Promosso dal Comune di Monfalcone in collaborazione con Fondazione Pordenonelegge e con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, Monfalcone GEOgrafie Festival è diretto da Gian Mario Villalta, Silvana Corbatto e Roberto Covaz con il Comitato scientifico del Comune di Monfalcone, media partner il quotidiano Il Piccolo. Gli appuntamenti sono a ingresso libero, si consiglia la prenotazione almeno un giorno prima, via mail a biblioteca@comune.monfalcone.go.it o al tel. 338.3772420 (anche Whatsapp). Per l’ingresso è necessario il Green Pass Rafforzato e indossare i dispositivi di tipo FFP2 per il tempo di permanenza in sala. Dettagli e aggiornamenti sulla pagina FB GEOgrafie Monfalcone e sul sito geografiemonfalcone.it

in foto di copertina : Chiara Rabbiosi

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi