• Gio. Mag 19th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

MORIAGO, FESTIVAL DELLA CULTURA: il 15 maggio le “DONNE D’ACQUA” concerto di SELENA COLOMBERA e ANDREA CORAZZIN

DiRedazione

Mag 13, 2022

La musica che incanta. Come le “Sirene” che costrinsero Ulisse a incatenarsi per non soccombere al loro canto. Come la leggendaria figura della mitologia tedesca “Loreley”, che con la sua voce stregava chiunque passasse lungo il Reno, causando incidenti e tragedie. E come le celebri “Ondine”, spiriti acquatici misteriosi che abitavano i fiumi, attirando gli uomini per farli annegare. Alle fascinose e pericolose “Donne d’acqua” è dedicato il singolare evento del Festival della Cultura di Moriago diretto da Lorena Gava che il 15 maggio, alle 20.30, al Caffè Centrale di via San Rocco, 2 a Moriago, unisce celebri pagine d’opera alla bellezza dell’arte. Sarà una “Serata in musica” che vede protagonisti il soprano Selena Colombera, il pianista Andrea Corazzin e la critica d’arte e curatrice della rassegna Lorena Gava, che racconterà queste particolarissime figure femminili nell’arte proiettando immagini di dipinti che ne svelano bellezza, potenza e ambiguità.

SELENA COLOMBERA

L’IDEA

Tema della serata le “Donne d’acqua” che hanno attraversato l’arte, la musica, la letteratura e i miti antichi: un viaggio alla scoperta di figure ancestrali come ninfe, sirene, ondine e loreley nelle pagine di F. Liszt, R. Schumann, A. Dvořák, O. Respighi, G. Bizet, G.F. Malipiero, C. Wieck Schumann, F. Filippi, M. Castelnuovo-Tedesco, G. Palloni, M. Mauroner, G. Sgambati.  Il concerto

si compone principalmente di arie da camera, con un gran finale dedicato  alla celebre “Canzone alla luna” tratta dall’opera “Rusalka” di Antonin Dvořák.Accanto alla musica, in apertura e chiusura della serata, la critica d’arte Lorena Gava racconterà la “donne d’acqua” nello sguardo degli artisti tra ‘800 e ‘900. Un viaggio tra i dipinti di Klimt, Waterhouse, Klinger, Sartorio accompagnato da proiezioni e riflessioni legate a queste figure femminili di grande potenza immaginifica. “L’acqua seduce la mente dell’uomo, attraendolo a sé grazie a creature che, come Lorelei, sono dotate di una forza quasi magnetica – osserva la critica Gava – le acque dell’immaginario sono spesso abitate da creature irreali e, nella maggior parte dei casi, malvagie. Ondine, sirene, mostri e navi fantasma sembrano trasformare l’acqua nel regno delle false percezioni, ostaggio di visioni ingannevoli. In questo contesto immaginifico, il fascino delle incantatrici sembra quasi amplificare la propria forza e forse, proprio per questo motivo, Ondina e Lorelei rimangono vittime del loro stesso incanto proprio nell’acqua”. Ingresso libero. Info tel. 0438 890834 – info@moriagoracconta.it .

ANDREA CORAZZIN

I PROTAGONISTI

SELENA COLOMBERA è diplomata al master biennale in “Repertorio vocale da camera italiano fra Otto e Novecento al conservatorio “G.Verdi” di Milano; nel 2017 frequenta l’Accademia Verdiana del Teatro Regio di Parma; vincitrice dell’XI edizione del “Premio Nazionale delle Arti” per la sezione Musica Vocale da Camera; vincitrice del Concorso di Canto Cameristico Seghizzi di Gorizia. Ha cantato al Malibran di Venezia, Regio di Torino, alla Scala di Milano e all’Opernhaus di Zurigo.

ANDREA CORAZZIN è laureato con il massimo dei voti e la lode in Maestro collaboratore al pianoforte al conservatorio “B. Marcello” di Venezia. Ha collaborato con Biennale Musica College 2019. Ha preso parte a diverse produzioni operistiche come pianista di sala e collaboratore; selezionato per l’Accademia dei Mestieri dell’Opera del teatro Coccia di Novara; è pianista delle masterclass di canto lirico per Gioie Musicali di Asolo.

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi