• Gio. Mag 30th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Quale libertà? Terza edizione della rassegna “La scuola al centro: una comunità che educa” a Silea (TV) a partire dal 3 maggio

DiRedazione

Apr 30, 2024

Si svilupperà in quattro appuntamenti alla Scuola media “Marco Polo” di Silea, ciascuno dedicato ad una specifica accezione di libertà: si inizierà venerdì 3 maggio approfondendo la “libertà di vivere” con lo spettacolo “Come un colpo di falce. Vajont 1963: mai l’oblio della memoria” realizzato dalle alunne e dagli alunni dell’Istituto Comprensivo di Silea nell’ambito del progetto “Valore Memoria”, per proseguire giovedì 9 maggio con la “libertà di esistere”, mercoledì 15 maggio con la “libertà di esserci” e mercoledì 29 maggio con la “libertà di scegliere”.

Silea, 30.04.2024. Si rinnova l’appuntamento con la rassegna primaverile “La scuola al centro: una comunità che educa”, ideata dall’Assessorato alla cultura e all’istruzione del Comune di Silea in collaborazione con l’istituto Comprensivo “Marco Polo” di Silea egiunta alla terza edizione: quest’anno sarà approfondito il tema “Quale libertà?” con quattro incontri che si svolgeranno alla Scuola media “Marco Polo” di Silea a partire da venerdì 3 maggio, ciascuno dedicato ad una specifica accezione del diritto considerato la madre di tutti i diritti e doveri. L’invito a partecipare è rivolto a tutta la cittadinanza, sia agli adulti sia ai ragazzi.

Il primo appuntamento, venerdì 3 maggio alle 20.00 nel giardino della Scuola media “Marco Polo”, è intitolato “La libertà di vivere” e vedrà protagonisti le alunne e gli alunni dell’Istituto Comprensivo di Silea, che porteranno in scena lo spettacolo “Come un colpo di falce. Vajont 1963: mai l’oblio della memoria”, realizzato nell’ambito del progetto di istituto “Valore Memoria” sostenuto dall’Amministrazione Comunale. I ragazzi approfondiranno cosa sia successo dopo la tragedia della diga del Vajont, ripercorrendo le fasi delle indagini e insistendo sul tema della libertà di informazione. In caso di maltempo lo spettacolo verrà rinviato alla settimana successiva.

Giovedì 9 maggio si prosegue con il secondo incontro, alle 20.30 nell’aula magna della Scuola media “Marco Polo”, dal titolo “Libertà di esistere”,che proporrà di volgereuno sguardo alle storie e ai percorsi attraverso cui si dipana l’immigrazione nord-orientale verso l’Italia. Si inizierà con il collegamento con Lorena Fornasir e Gian Andrea Franchi, fondatori dell’associazione Linea d’ombra Odv, impegnata nel sostenere le popolazioni migranti in arrivo a Trieste dalla rotta balcanica, e a seguire si assisterà alla proiezione del docufilm “Trieste è bella di notte” (2023) di Andrea Segre (in foto copertina), Stefano Collizzolli e Matteo Calore, che racconta i respingimenti dei migranti al confine italiano con la Slovenia.

Libertà di esserci”, con un focus specifico su donne e giovani, sarà l’argomento della terza serata, in programma mercoledì 15 maggio alle 20.30 nell’aula magna della Scuola media “Marco Polo”: interverranno Giulia Ribaudo, esponente dell’associazione culturale Closer, attiva nella promozione di iniziative destinate alle detenute del carcere femminile della Giudecca, e Silvia Biscaro, vicepresidente dell’Ordine degli Avvocati di Treviso e cittadina di Silea, impegnata nell’ambito della giustizia minorile.

La rassegna si concluderà mercoledì 29 maggio con l’appuntamento “Libertà di scegliere”, alle 20.00 nell’aula magna della Scuola media “Marco Polo”. Le alunne e gli alunni delle classi terze della scuola secondaria condivideranno le proprie riflessioni e il proprio punto di vista domandandosi “Da che parte stiamo?”.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti disponibili.

Info: Biblioteca comunale di Silea, tel. 0422 365762, biblioteca@comune.silea.tv.it

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE