• Mer. Lug 6th, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

SEGNI D’ACQUA E DI TERRA – SERE D’ESTATE AL MUB – Il giardino del museo diventa un teatro di eventi

DiRedazione

Giu 22, 2022

San Donà di Piave (Ve) – Nell’ambito del programma eventi di “Estiamo 2022” che sarà presentato nei prossimi giorni, anche il MUB avvia una serie di iniziative che renderanno il giardino interno sede di spettacoli fra reading, musica e teatro. Si tratta della rassegna “Segni d’acqua e di terra. Sere d’Estate al MUB” in collaborazione con Arteven e con il coinvolgimento di altre realtà locali.

«Il MUB riprende a pieno regime gli eventi che intendono sempre di più caratterizzarlo come spazio di incontro, di socialità e benessere per tutte le età, ma anche di produzione culturale. La rassegna valorizza inoltre l’ampio giardino interno come nuovo spazio teatrale che sarà sempre più utilizzato anche in futuro. Al tempo stesso gli eventi consentiranno al pubblico di visitare e di conoscere la preziosa risorsa che il MUB rappresenta per raccontare le nostre terre d’acqua» così il Sindaco Andrea Cereser e l’assessore alla Cultura Chiara Polita.

Dopo la performance di danza itinerante della giovane compagnia “Corpo & Danza on stage” all’interno del museo, venerdì 24 giugno, alle 18.30 il Teatro dei Pazzi, all’interno del calendario di “Veneto. Una poesia dall’alba al tramonto” presenta il reading di parole e musica “Sulle rive del fiume all’imbrunire”.

Giovedì 30 giugno, alle 21, lo spettacolo “Caro Andrea”, per la regia di Sandra Mangini, presenta un omaggio a Filò di Andrea Zanzotto, con Sandro Buzzatti e il Coro le Cicale diretto da Giuseppina Casarin.

Giovedì 14 luglio, alle 21, sarà la volta della musica con il concerto dei Bluesy Twins con Noemi Chimirri (voce), Silvio Cozzi (basso), Mauro Valentini (chitarra), Daniele Rizzetto (batteria).

Giovedì 21 luglio, ore 21, si terrà invece lo spettacolo “Terra Lissa. Parole e musica per raccontare la bonifica”, evento nato da un’idea del Coro Monte Peralba e realizzato in collaborazione con il MUB, per la regia di Giacomo Rossetto, con il Coro Monte Peralba e lo stesso Giacomo Rossetto.

Giovedì 28 luglio, alle 21, il reading musicale “Edith Piaf. Amore e lacrime” del Teatro dei Pazzi, accompagnerà il pubblico nel mondo della celebre cantante francese, con la regia Giovanni Giusto, la voce narrante di Cecilia Prosperi, la voce di Rita Bincoletto e il pianoforte di Nicola Dal Bo.

Giovedì 25 agosto, alle 21, il giardino del MUB vedrà in scena Giovanna Digito con il suo spettacolo “Figli”, insieme ad Angela Matteini (violoncello e voce) e Cristian Ricci (pianoforte e voce).

Venerdì 9 settembre, alle 18.30 si svolgerà il reading musicale del Teatro dei Pazzi “Dopo la guerra cosa resta?” nell’ambito del calendario di “Veneto. Una poesia dall’alba al tramonto”.

«Un ricco e diversificato calendario che vuole trasmette la dimensione di un museo che non è solo luogo dove si custodisce il patrimonio culturale, ma dove si fa cultura in uno spazio privilegiato ed unico. Il giardino del MUB diventerà durante le serate in programma luogo effervescente d’incontro e sarà l’occasione per rimettere al centro della comunità il museo, dopo la chiusura  legata alla pandemia, con rinnovato entusiasmo» – così il Direttore del MUB Sara Campaner.

Gli eventi, ad eccezione di quelli del 24 giugno e del 9 settembre che sono a ingresso gratuito, prevedono un biglietto di euro 8 che potrà essere acquistato presso il MUB e che consentirà anche di usufruire di un accesso al museo entro il 31/10/2022.


Per informazioni:

MUB 0421 590250 museicivici@sandonadipiave.net www.museicivici.sandonadipiave.net

Redazione

Direttore : Stefano SERAFINI Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi