• Sab. Giu 22nd, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

SOGGETTO DONNA: AL TNGDU DAL 16 GENNAIO GRANDI ATTRICI INTERPRETANO SUL PALCOSCENICO 3 DONNE ECCEZIONALI LEGATE AL FVG

DiRedazione

Gen 11, 2024

Il progetto prevede tre mise en scène a cura di Roberto Valerio, in programma il 16 gennaio, il 15 febbraio e il 21 marzo 2024

Il Teatro Nuovo Giovanni da Udine presenta SOGGETTO DONNA 

Alvia Reale (in foto di copertina), Anna Bonaiuto e Manuela Mandracchia interpretano sul palcoscenico tre grandi figure femminili legate al Friuli Venezia Giulia: Carolina Coen Luzzatto, Caterina Percoto e Margherita Hack

Udine, 10 gennaio 2024 – Donne che hanno retto le sorti delle loro vite e comunità, piccole e grandi, nelle quali hanno vissuto e operato. Donne che al Friuli Venezia Giulia sono state legate, per nascita o per scelta di vita, e sono diventate protagoniste della loro epoca, soggetti attivi nel cambiare, con la forza delle idee e l’impegno di una vita, la società del loro tempo rendendo migliore il nostro presente. Carolina Coen Luzzatto, Caterina Percoto e Margherita Hack sono le tre eccezionali figure femminili cui il Teatro Nuovo Giovanni da Udine rende omaggio con il suo nuovo progetto SOGGETTO DONNA: tre mise en scène piene di curiosità ed emozioni, a cura di Roberto Valerio, che vedranno impegnate sul palcoscenico altrettante splendide attrici italiane, Alvia Reale, Anna Bonaiuto e Manuela Mandracchia.

Si parte martedì 16 gennaio (inizio ore 19.30) con Una infinita lotta. Carolina Coen Luzzatto con Alvia Reale che dà voce al testo, scritto a quattro mani da lei stessa con il drammaturgo e sceneggiatore Jacopo Angelini, arricchendolo di poesie e canti ebraici interpretati dal vivo assieme a Evelina Meghnagi, attrice e fra le più significative protagoniste del panorama musicale internazionale sefardita. Le due artiste ripercorreranno la vita di quella che fu una delle prime donne giornaliste dell’800, direttrice per anni, pur senza diritto di firma, del Giornale di Gorizia. Di religione ebraica, triestina di nascita ma goriziana di adozione, Carolina Coen Luzzatto è stata una donna libera, senza compromessi. “Un personaggio complesso e sfaccettato di cui, per un insieme di sfortuna, mancanza di fonti e memoria corta, si sa poco, nonostante sia stata protagonista nel mondo culturale del suo tempo e abbia speso tutte le sue forze, fino ai suoi ultimissimi giorni, per arrivare a vedere un’Italia unita – sottolinea Alvia Reale – . Una donna fuori dalla norma, dalle regole del suo tempo. In un mondo che vuole la donna solo come moglie, madre o angelo del focolare, lei ha osato mettere tutto in discussione”. Figura di grande vivacità nell’accesissima lotta irredentista, Carolina Coen Luzzatto fu anche paziente edificatrice, con lo strumento della penna, di nuove conquiste nel campo dei diritti civili, politici e sociali delle donne. 

Giovedì 15 febbraio Anna Bonaiuto sarà Caterina Percoto. Nonostante la scrittrice e poetessa friulana ricusasse bruscamente, con il carattere imperioso che le era proprio, chi voleva scrivere la sua biografia, saranno tratteggiati sul palcoscenico i dolori e le gioie dell’altera – nei salotti – e sensibilissima – nella sua campagna – ‘contessa contadina’ di Soleschiano, che gareggiava con le migliori menti del suo tempo nel cercare di cambiare le sorti della povera gente, combattendo le tenebre dell’ignoranza tramite la cultura e la poesia, profondamente convinta che questo fosse il suo ruolo nella la costruzione di una Italia futura. 

Giovedì 21 marzo Manuela Mandracchia darà voce e corpo a Margherita Hack. Il destino fa nascere la celebre astrofisica in via delle Cento Stelle a Firenze, ma la fa vivere a Trieste per la maggior parte della sua vita. Dotata di mente e volontà travolgenti come il vento di bora, Hack ha lasciato un’impronta indelebile nei campi della fisica e dell’astronomia, raggiungendo le più alte vette negli studi specialistici e impegnandosi parallelamente nella divulgazione scientifica, instancabile nel suo testimoniare, a parole e con l’esempio di vita, il suo incrollabile amore per la libertà di pensiero. 

Informazioni e Biglietteria

Biglietto unico € 10,00. La Biglietteria del Teatro è aperta dal martedì al sabato (escluso festivi) dalle 16.00 alle 19.00. Acquisti sempre possibili online sulla piattaforma Vivaticket.it

SOGGETTO DONNA

un progetto del TEATRO NUOVO GIOVANNI DA UDINE

a cura di Roberto Valerio

martedì 16 gennaio 2024 – ore 19.30

Una infinita lotta. Carolina Coen Luzzatto 

con Alvia Reale 

giovedì 15 febbraio 2024 – ore 19.30

Caterina Percoto 

con Anna Bonaiuto 

giovedì 21 marzo 2024 – ore 19.30

Margherita Hack 

con Manuela Mandracchia 

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE