• Sab. Mar 2nd, 2024

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

Turismo, Jesolo bissa il successo del 2022

DiRedazione

Set 27, 2023

Questa mattina l’incontro tra amministrazione, operatori e stampa. I dati racconta di un’estate positiva, anche quest’anno migliore rispetto al 2019

Jesolo archivia un’altra estate positiva e accoglie l’autunno con manifestazioni, eventi sportivi e concerti. I dati a disposizione dell’amministrazione comunale e degli operatori del settore ricettivo, condivisi questa mattina nel corso della conferenza stampa “L’autunno negli occhi, l’estate nel cuore”, confermano la tenuta del settore turistico nei mesi estivi nonché il recupero registrato a settembre a fronte di un maggio incerto a causa di un meteo non ideale e le incertezze sul fronte finanziario. A tracciare un bilancio dell’estate 2023 e gettare lo sguardo all’autunno inoltrato sono stati il sindaco di Jesolo, Christofer De Zotti, l’assessore al turismo, Alberto Maschio, il presidente dell’Associazione Jesolana Albergatori, Pierfrancesco Contarini, il presidente Confcommercio San Donà-Jesolo, Angelo Faloppa, il presidente del Consorzio turistico Jesolo Venice, Luigi Pasqualinotto. Con loro anche il presidente di Federconsorzi Arenili Jesolo, Antonio Facco.

I dati relativi all’imposta di soggiorno riversata segnano una sostanziale stabilità nel periodo maggio-agosto rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, considerato da record, con una leggera flessione dell’1,64%. Segnale importante arriva nel confronto dello stesso quadrimestre sull’anno di riferimento, l’ultimo pre-pandemico, vale a dire il 2019. In questo caso il segno è positivo con un incremento del 7%, equivalente a poco più di 300.000 euro.

“Stiamo vivendo un’estate che sembra non avere mai fine – dichiara il sindaco De Zotti -. Credo che, come ho già avuto modo di dire senza voler far polemica né tantomeno i conti in tasca ad alcuno, la città potrebbe pensare ad essere un po’ più elastica, con l’obiettivo di dare l’idea di una città che funziona a prescindere dal periodo. L’amministrazione è impegnata a fare la sua parte, investendo risorse in eventi capaci di portare a Jesolo 3.000 persone, solo portando ad esempio l’evento di arti marziali che ospiteremo questo fine settimana. La programmazione prosegue a ottobre e novembre ma siamo al lavoro tanto per le festività natalizie quanto sul 2024. Per ciò che riguarda strettamente i dati sull’imposta di soggiorno, mi limito a evidenziare che i dati confermano l’andamento del 2022 che è stato eccellente, e anche il mese di maggio che era percepito come un mese difficile in realtà segna +13% del riversato. A conferma, è la nostra opinione, del valore di IRONMAN dal punto di vista turistico”. Piena sintonia di visione è stata espressa dall’assessore al turismo Maschio, che ha ricordato i principali eventi in programma nei prossimi mesi, sottolineando che “anche le piazze rimaste scoperte l’anno scorso quest’anno vedranno importanti appuntamenti” e mettendo l’accento sul fatto che “le grandi feste della nostra tradizione cittadina, come Primavera in festa o Autunno in festa, ma non solo, hanno un grandissimo potenziale turistico che dovremmo cominciare a comunicare in maniera consona”.

Si tratta di numeri che trovano conferma in quelli illustrati dal presidente Aja, Pierfrancesco Contarini: i dati statistici evidenziati attraverso il sistema HBenchmark hanno confermato le sensazioni e i rilevamenti registrati durante l’estate, ovvero un andamento complessivo che ha bissato gli ottimi dati del 2022 e questo nonostante un maggio, e parte di giugno, condizionato da un meteo incerto. L’occupazione media nel periodo 19 maggio – 16 settembre nelle strutture ricettive alberghiere è stata del 78,6%, con una permanenza media di 6,2 giorni, in pratica la stessa dell’anno precedente.

Nel dettaglio:

  • Maggio: 44,8% 2023, 50,7% 2022 
  • Giugno: 74,1% 2023, 76% 2022 
  • Luglio: 86,1% 2023, 85,3% 2022 
  • Agosto: 87,2% 2023, 89,4% 2022 
  • Settembre: 83% 2023, 76,2% 2022

Per quanto riguarda le nazionalità: 34,7% di italiani (in calo rispetto al 38,5% del 2022), quindi Austria 21,7%, Germania 20,3% (in crescita di quasi due punti percentuali, a dispetto di quanti parlavano di un Paese in crisi e quindi poco propenso alle vacanze), Svizzera 4,9%, Ungheria 2,6% (in aumento), quindi altre nazionalità (che comprendono prevalentemente i Paesi dell’Est, in netto aumento) nell’ordine di circa il 15%.

“Il primo dato che emerge – il primo commento del presidente Aja – è quello complessivo, che conferma un 2022 straordinario e che sembrava irripetibile; penso che, senza le avversità meteorologiche di inizio stagione, avremmo potuto registrare dati ancora più alti. Jesolo si conferma, dunque, una città turistica dalla forte attrattività. L’altro elemento da sottolineare, l’alto impatto dei grandi eventi sulle presenze: ne abbiamo avuto la prova a maggio, quando le disdette per il maltempo sono state praticamente compensate dalle prenotazioni degli sportivi e degli appassionati che sono stati coinvolti nelle manifestazioni sportive; la conferma nella prima quindicina di settembre. Altro dato non trascurabile, anzi, l’aumento delle presenze dai Paesi dell’Est Europa, che è un risultato che riflette la promozione turistica fatta, negli ultimi anni, proprio in queste aree, per attirare nuovi segmenti di mercato. Concludo con alcune altre considerazioni. Nelle tre feste canoniche per i tedeschi, abbiamo sempre avuto brutto tempo, con riduzioni importanti; pensate quanto avremmo avuto in più, di presenze, se il meteo fosse stato favorevole. La crisi, generale, si è sentita nel budget di spesa a disposizione, per cui c’è stata una tendenza per la scelta degli hotel a tre stelle. Trattamenti: continua a calare lievemente la pensione completa, inalterata la mezza pensione, in aumento la notte e colazione. Infine lancio una sfida: un patto per la località per la prossima stagione, per riuscire ad avere anche eventi importanti per ottenere un autunno da grandi presenze”.

Positivo il riscontro arrivato da parte dell’amministrazione sulla proposta, con il sindaco De Zotti che ha commentato: “La proposta è assolutamente positiva. Non vogliamo adottare come approccio quello dell’obbligatorietà, però possiamo farci carico dell’impegno di creare occasioni di coinvolgimento e richiamo ancora più attraenti sostenendo così l’idea”

Eventi, dunque, come volano per attrarre ospiti in ogni periodo dell’anno, anche a discapito di un meteo potenzialmente non favorevole. “Dal punto di vista della promozione turistica, con VeniceSands abbiamo trovato lo spiraglio giusto per una promozione più efficace e performante, che possa ottenere migliori risultati – commenta Luigi Pasqualinotto, presidente del Consorzio Jesolo Venice -. L’effetto è stato giù corrispondente alle aspettative con dei risultati positivi riscontrati lungo tutta la costa, da noi in modo importante, testimoniato dai riscontri delle agenzie online che hanno evidenziato aumenti sulla media del 6%. Viene confermata la buona corrispondenza dei mercati dell’Est, con l’Ungheria diventato il quarto Paese (sempre per le agenzie online), seguite da Repubblica Ceka, Slovacchia e Polonia. Un ultimo dato, legato agli eventi: dopo pochi giorni dall’apertura ufficiale delle iscrizioni alla prossima data di Ironman 70.3, abbiamo già registrato un aumento del 40% sulle prenotazioni rispetto al 2023. Concludo ricordando che l’avvio della gestione dello Iat, cui stiamo cercando di dare una nuova impronta, che ruota tutto attorno ad una filosofia: il turista va seguito in ogni sua richiesta, qualunque essa sia, fosse anche di assistenza nei rapporti con le forze dell’ordine (a tale proposito registriamo 200 interventi di assistenza). In generale questa estate abbiamo avuto più di 5mila accessi”.

Numeri positivi anche quelli a disposizione di Confcommercio, illustrati dal presidente Angelo Faloppa. “Per quanto riguarda le strutture ricettive seguite da noi, si è registrato un aumento dell’11% sul fatturato; quindi del 2,62% nel settore commercio, nonostante, purtroppo, un brutto settembre (questo è il comparto che che subisce di più la vendita online); pubblici esercizi più 8%”.

E soddisfazione è stata espressa anche da Facco: “C’è soddisfazione anche da parte nostra, avendo fatto registrare degli ottimi dati anche per le presenze sull’arenile”.

Messi da parte i numeri, l’autunno prevede un fitto calendario di manifestazioni, eventi sportivi e concerti che condurranno alle festività natalizie: il Palazzo del Turismo ospiterà le esibizioni di Madame, Hauser e Tedua, ma anche la coppa del mondo Federkombat (si apre oggi). Le strade cittadine diventeranno invece il percorso della tradizionale Pedalata con il campione – ospite d’eccezione di quest’anno il fuoriclasse Peter Sagan – nel contesto dello Jesolo Bike Festival e delle gare di ciclocross con il 5° Gran premio Internazionale di ciclocross – 1° Prova circuito internazionale master cross Selle SMP (Pista Azzurra). Aprono oggi, intanto, le iscrizioni per partecipare all’edizione 2024 di IRONMAN 70.3 Venice-Jesolo in programma il 5 maggio. Il 21 e 22 ottobre il centro storico si animerà con Autunno in festa. Ampio spazio, infine, agli appuntamenti culturali grazie ai convegni curati dallo storico Giuseppe Artesi dedicati allo sviluppo di Jesolo dopo la bonifica e, a novembre, la rassegna teatrale Verso Nuove Stagioni.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE