• Mar. Apr 16th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Festival Enoarmonie : dal 16 aprile l’evento che abbina grande musica da camera ai migliori vini del territorio

DiRedazione

Apr 14, 2023

DOMENICA PROSSIMA DEBUTTA IL FESTIVAL ENOARMONIE 2023:

LE VOCI DI RAI RADIO 3, GIOVANNI BIETTI, GUIDO BARBIERI, LUCA DAMIANI, MARCO MAUCERI, IL CRITICO DE LA REPUBBLICA ANGELO FOLETTO, I NOSTRI ANDREA DEL FAVERO E UMBERTO BERTI, GRANDI INTERPRETI E GIOVANI STELLE IN FRIULI PER SPOSARE LA GRANDE MUSICA A RINOMATI VINI

 Si aprirà il 16 aprile, l’edizione 2023 dell’originale e imitato format del Festival Enoarmonie, curato dall’Associazione musicale Sergio Gaggia di Cividale, ideatrice di una formula che abbina all’ascolto della grande musica da camera l’assaggio dei migliori vini del territorio regionale e non solo. Tutto questo in luoghi spesso insoliti e ricchi di fascino: i pomeriggi musicali “viaggiano” infatti tra antiche sale nobiliari e moderne cantine, che si trasformano in speciali auditorium.

Ad ospitare l’enoconcerto del debutto, il 16 aprile prossimo appunto alle ore 18, sarà l’Azienda Pitars di San Martino al Tagliamento, storica partner della manifestazione: il salone, costruito con criteri bioarchitettonici, garantisce una perfetta acustica, essendo esso stesso – con le sue pareti in legno – uno strumento risuonante; spazio ideale, dunque, per ospitare un grande interprete in un raro concerto per violoncello solo. Ospite Denis Shapovalov (in foto di copertina), che nel 1998 vinse il più importante concorso al mondo per il suo strumento, il Tchaikowsky di Mosca. Mitislav Rostropovic è stato tra i più convinti estimatori del talento di Denis, portandolo ripetutamente nei suoi eventi e lanciandolo sulla massima scena internazionale. Basta dare una scorsa ai nomi di alcuni dei direttori d’orchestra con cui ha suonato, per capire il circuito che Shapovalov ha frequentato: Lorin Maazel, Jukka-Pekka Saraste, Vladimir Fedoseev, Vladimir Spivakov, Yuri Bashmet, Gianandrea Noseda, Thomas Sanderling, etc. In programma l’immancabile Bach e altri brani per violoncello solo. Umberto Berti introdurrà e collegherà i pluripremiati vini dell’Azienda Pitars con la consueta colta affabilità.

Domenica 30 aprile sarà poi il Comune di Medea, ad ospitare nel simbolico luogo dell’Ara Pacis Mundi (sempre alle 18) l’Orchestra Ferruccio Busoni in un programma interamente dedicato ad Astor Piazzolla, con Gianni Fassetta e Lucio Degani solisti della serata. A tracciare le interrelazioni tra i brani in repertorio e gli ottimi vini dell’azienda Masut da Rive arriva da Roma e dal programma 6 gradi Luca Damiani, nota voce di Radio3 RAI.

Domenica 8 maggio (al consueto orario delle 18) sarà la volta di Villa Romano di Case di Manzano, ad offrire i vini marchigiani dell’azienda Fattoria Le Terrazze, con ospite nella doppia veste di enorelatore e pianista l’ottimo Gianluca Luisi. I Préludes di Chopin e altri capolavori dell’autore polacco e di Liszt formano il programma. Il 16 maggio (ore 18) Enoarmonie ritornano a Buttrio, presso il salone del Palafeste dove mattatore sarà Max Paiella, cantante e comico della popolarissima trasmissione radiofonica “Il ruggito del Coniglio”. Sul palco, assieme al musicologo Fabrizio Scipioni e Andrea Rucli, Paiella si alternerà nelle parti di enorelatore, cantante e voce recitante, presentando i vini dell’Azienda Snidero.

Il 21 maggio si arriva in uno dei 2 concerti proposti a Cividale, in cui Enoarmonie per la prima volta ospita un gruppo di musica popolare. Il noto Coro di Aggius (Sardegna) presenterà infatti un programma sacro e profano nella Chiesa San Francesco, dall’acustica ideale per le voci a cappella del Cantu a Cucordu. L’abbraccio con la cultura isolana toccherà anche i prodotti enologici, infatti saranno degustati i vini dell’azienda sarda Li Seddi. Ad Andrea Del Favero, direttore artistico del festival Folkest il compito di introdurre l’affascinante e arcaica tradizione vocale e collegarla con i vini presentati.

Tappa successiva a Cormons, domenica 28 maggio, ORE 18.00, dove presso Giardino di palazzo Locatelli sarà presentato Voci d’Amore, un’altra originale proposta 2023, dove gli amori vissuti, documentati, oppure leggendari, misteriosi scorrono insieme alle musiche, condividendo elementi biografici ed estetici, portando gli ascoltatori nell’intimità delle vite e delle opere di grandi compositori. I vini dell’Enoteca regionale di Cormons saranno presentati da Marco Mauceri, un altro amico della Gaggia e voce del Concerto del Mattino di Radio3 RAI, mentre Diana Höbel, voce recitante e Federico Nicoletta pianoforte sono i protagonisti dello spettacolo.

Il 2 giugno si torna a Cividale, nella frazione di Spessa, presso l’Azienda Rodaro, la cui cantina si trasformerà ancora una volta in un eccezionale auditorium. Angelo Foletto, critico musicale de La Repubblica e Kostandin Tashko, pianista albanese pluripremiato, saranno i protagonisti del pomeriggio enoarmonico, assieme ai noti vini dell’azienda. Torna dopo un anno di pausa nel circuito la rinomata azienda Jermann, nella cui sede a Ruttars di Dolegna il 16 giugno, alle 18.00, si potranno degustare tre dei suoi celebrati vini, ascoltare le parole autorevoli di Guido Barbieri, altra storica voce di radio3 RAI, e l’arte dell’Orchestra Arrigoni, diretta da Domenico Mason.

Domenica 21 giugno Enoarmonie approderà nel pieno centro storico di Udine, in una location straordinaria, raramente aperta al pubblico: il giardino segreto di Palazzo Asquini, incantevole cornice per le pagine barocche dell’opera X di Antonio Vivaldi, presentata dai Solisti da Camera di Alessandria, in collaborazione con il Festival Internazionale di Alba, nell’usuale gemellaggio enologico con il Piemonte cui Enoarmonie ha abituato il suo pubblico. La degustazione dei vini della Cantina sociale Barbera dei 6 Castelli sarà guidata dall’enologo e giudice internazionale Ico Turra. Il festival si conclude a Mariano del Friuli il 28 giugno alle 19.00, con lo strumento con il quale aveva iniziato: il violoncello. Martina Biondi, coadiuvata al pianoforte da Margherita Santi, pianoforte presenteranno tre capolavori, per tre ideali fermate dell’Orient Express. Non ha bisogno di presentazioni Giovanni Bietti, massimo divulgatore italiano e ideatore delle Lezioni di Musica si radio3 RAI, nonché enologo professionista.

La manifestazione gode dell’sostegno della regione FVG e molti dei Comuni e aziende che la ospitano.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE