• Gio. Giu 20th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Inaugurato ad Arzachena il summit annuale G20S delle spiagge d’Italia

DiRedazione

Mag 3, 2023

Presenti i sindaci dei 19 comuni aderenti al network e 33 delegazioni:


Alghero, Aglientu, Arzachena, Badesi, Bibbona, Bosa, Budoni, Caorle, Castelsardo, Castiglione della Pescaia, Cavallino-Treporti, Chioggia, Follonica, Forte dei Marmi, Grosseto, Jesolo, La Maddalena, Lignano Sabbiadoro, Loiri Porto San Paolo, Montesilvano, Palau, Portoferraio, Rosolina, San Teodoro, Sorso, San Michele al Tagliamento, Santa Teresa di Gallura, Scarlino, Sorrento, Taormina, Tortoreto, Trinità d’Agultu e Vignola, Vieste.

Nello splendido scenario del Comune di Arzachena, ha preso avvio il 6° Summit nazionale del G20 delle spiagge, rete che riunisce i rappresentanti delle località costiere italiane più gettonate dai turisti, il cui programma prevede sino al 5 maggio, tre giorni di incontri, work-shop ed un convegno finale di chiusura dei lavori.

Si sono dati appuntamento qui, nella perla della Costa Smeralda e una delle più esclusive mete sarde per le vacanze, 19 sindaci e 33 delegazioni insieme ad esponenti delle Regioni, del Governo, delle associazioni di categoria nazionali e operatori del settore turistico provenienti dalle maggiori località della penisola che da sole attraggono ogni anno 70 milioni di presenze turistiche, pari al 17% del totale nazionale.

Come sindaco della prima località dell’isola ad aprire le porte al Summit annuale nato nel 2018, Roberto Ragnedda sottolinea l’importanza di questo incontro che in maniera trasversale unisce le istanze e le esigenze dei comuni che sui litorali costieri basano le loro economie: “Poter lavorare con i rappresentanti di tante località balneari, con gli esponenti del Governo e delle associazioni di categoria è un valore aggiunto grazie a cui contiamo di segnare presto un cambio di passo per lo sviluppo delle nostre destinazioni. Sarà un confronto costruttivo da cui far scaturire soluzioni concrete per definire il futuro del turismo costiero che, oggi, deve tenere conto di nuovi paradigmi, di una nuova consapevolezza nella gestione e tutela del territorio e delle risorse naturali”.

Gli ospiti saranno accolti dalle cantine Surrau e, a partire da domattina, si entrerà nel vivo degli argomenti elaborati anche secondo le tematiche espresse dagli amministratori nel corso delle precedenti edizioni del Summit e che porterà, nel convegno finale organizzato il 5 maggio presso l’Auditorium di Arzachena, alla firma da parte dei sindaci di un protocollo d’intesa.

“E un momento privilegiato di relazione tra i Sindaci: è un appuntamento atteso tutto l’anno nel quale anche il confronto in presenza aiuta lo scambio di idee e la ricerca di comuni soluzioni – afferma Roberta Nesto, Sindaco di Cavallino Treporti e coordinatrice nazionale del G20S – La condivisione di best practice ha avuto il risultato sperato: stiamo affrontando temi e contenuti di grande importanza per il futuro del nostro settore. Questo deve essere rispettato anche dalle categorie, da tutte!”

Il 4 maggio presso il Cervo conference center, nel corso dell’intera giornata dedicata al workshop tra gli esperti di settore, troveranno spazio temi di primaria importanza per chi governa località turistiche che durante l’estate sperimentano il cosiddetto effetto “fisarmonica” con un bacino di utenza che vede l’incidenza dei turisti superare quella dei residenti, comuni come Arzachena che partendo dai suoi 14 mila abitanti, nel clou della stagione ospita fino a 140 mila persone.

Partendo dal tema cardine della tutela dei litorali e dell’ambiente, si intrecciano quindi confronti e idee tra i partecipanti su priorità ineludibili come migliorare i servizi urbani, la mobilità e i trasporti, fiscalità agevolata, sull’importanza della sicurezza dei territori e l’offerta di destinazioni turistiche sempre più accoglienti non solo per i turisti e i residenti ma anche per chi le frequenta per esigenze lavorative.

Davanti a tutti i comuni del G20s sempre presente e condiviso, l’obiettivo di ottenere il riconoscimento dello Status di città balneare da parte del Governo con un progetto di legge già in itinere che, una volta approvato, permetterà agli amministratori di essere supportati nell’attuazione dei tanti progetti emersi durante questa edizione del Summit.

Molto attesa, nella giornata finale, la firma del Protocollo d’intesa di Enit con i comuni aderenti al G20s alla presenza di Ivana Jelinic, CEO di ENIT e di esponenti parlamentari tra i quali l’onorevole Salvatore Sasso Deidda, presidente della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati che porterà i saluti del Ministro al Turismo Daniela Santanchè.

Focus sulla presenza di Cavallino-Treporti al Summit:

In occasione del Summit di Arzachena il Comune di Cavallino-Treporti e il Consorzio di Promozione Turistica hanno presentato ai vari panel di discussione con sindaci, categorie del ricettivo ed esperti del settore, i progetti diventati punti di forza del territorio e della sua promozione.

Il “Patentino dell’Ospitalità”, quale progetto di formazione permanente nell’ambito della valorizzazione e promozione di Cavallino-Treporti, giunto all’ottava edizione con oltre 1800 patentini consegnati, continua a promuovere valori come la crescita collettiva e la comprensione profonda del territorio, nonché l’opportunità di socializzazione e confronto.

«Il G20S è un’opportunità per fare aggregazione e per far emergere le nostre potenzialità sul territorio. Nel 2019 il Patentino è stato riconosciuto dal network come modello di “buona pratica” per tutta Italia. Questo summit è un’occasione importante per condividere ulteriormente i risultati del percorso virtuoso che abbiamo avviato». Spiega la prima cittadina di Cavallino-Treporti Roberta Nesto.

Altra eccellenza, oltre che punto di riferimento della mobilità sostenibile, che la località porta all’attenzione dei sindaci e delle categorie è la pista a sbalzo sulla laguna di Venezia (Patrimonio dell’UNESCO) più lunga d’Europa che valorizza i circa 60 km di piste e percorsi ciclopedonali presenti nei 15 km di litorale.

«Pensare al futuro del territorio che amministriamo significa anche avere una visione delle priorità basata su interventi di lungo respiro, su progetti che affrontano i problemi in profondità, tra questi la messa in sicurezza della viabilità per gli abitanti e l’opportunità per gli ospiti di visitare in sicurezza il nostro territorio – conclude la sindaca Nesto –. Abbiamo consegnato l’opera con due anni d’anticipo, abbiamo trovato finanziamenti e stiamo continuando a lavorare per completare i tratti mancanti a sbalzo, i cui lavori inizieranno a breve. Una ciclabile che viene frequentata tantissimo dai nostri residenti e, da gennaio a dicembre, è un richiamo già oggi internazionale».

Novità che riguarda invece la promozione della prima località balneare del Veneto è il sito immersivo di Parco Turistico Cavallino-Treporti, attualmente in costruzione.

Il nuovo progetto vuole rendere il territorio la prima destinazione balneare con un “metaverso turistico”, per la promozione internazionale e la destagionalizzazione.

Il turista potrà interagire virtualmente con un operatore in realtà aumentata, che a sua volta potrà presentare offerte e servizi in modalità interattiva.

Il sito, costruito su rilievi immersivi dall’ambiente reale, sarà modellato sugli scorci più caratteristici della località, ricostruiti in digitale. Il tutto sarà visualizzato come in una mostra virtuale per valorizzare al meglio “Parco Turistico Cavallino-Treporti”

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE