• Sab. Mar 2nd, 2024

Voce del NordEst

Il web magazine online 24/7

Autunno Musicale, venerdì 08 dicembre il tradizionale “Concerto dell’Immacolata” alla Chiesa di Sant’Agnese, Treviso

DiRedazione

Dic 5, 2023

AUTUNNO MUSICALE 2023, VENERDÌ 8 DICEMBRE ALLE 16.00 IL TRADIZIONALE “CONCERTO DELL’IMMACOLATA” ALLA CHIESA DI SANT’AGNESE, A TREVISO

Protagonisti del secondo appuntamento del cartellone promosso da Musincantus in collaborazione con il Comune di Treviso e le istituzioni culturali locali e realizzato con il supporto dei commercianti di borgo Cavour e della parrocchia di Sant’Agnese, saranno l’Insieme Corale Ecclesia Nova diretto da Matteo Valbusa e il Quintetto Zefiro, guideranno il pubblico alla riscoperta delle partiture sacre e delle grandi famiglie di compositori trevigiani.

La quinta edizione di Autunno Musicale, il cartellone curato dall’associazione Musincantus in rete con il Comune di Treviso e le istituzioni culturali locali con l’obiettivo di far conoscere o riscoprire le eccellenze e i protagonisti del panorama musicale cittadino, prosegue con il secondo appuntamento: il tradizionale “Concerto dell’Immacolata”, in programma venerdì 8 dicembre alle 16.00 alla Chiesa di Sant’Agnese a Treviso, realizzato con il supporto dei commercianti di borgo Cavour e della parrocchia di Sant’Agnese. L’Insieme Corale Ecclesia Nova diretto da Matteo Valbusa e il Quintetto Zefiro, guideranno il pubblico alla riscoperta delle partiture sacre e delle grandi famiglie di compositori trevigiani presentando le Litanie della Beata Vergine di Pietro Sartori e una prima selezione di salmi ritrovati di Giovanni Bononcini – le uniche trascrizioni sono conservate alla Biblioteca Marciana di Venezia e provengono dalla Biblioteca Capitolare di Treviso -, senza dimenticare un confronto con i concerti per organo e orchestra di Antonio Vivaldi.

Il programma si aprirà con il Concerto per organo, archi e basso continuo in re minore RV 541 di Antonio Vivaldi, per proseguire con Gian Francesco Malipiero e il Concerto n. 1 per organo e orchestra d’archi – Elaborazione dall’opera V di Arcangelo Corelli. Sarà quindi la volta di Giovanni Battista Martini, con Domine ad adjuvandum, Laudate Dominum e Magnificat, di Giovanni Bononcini, con Laudate Pueri, e Piero Sartori con le Litanie della Beata Vergine, inedito del compositore trevigiano attivo tra fine Settecento e inizio Ottocento.

L’Insieme Corale Ecclesia Nova, fondato nel 2000 dal Maestro Matteo Valbusa, negli anni aggrega cantori provenienti da tutto il territorio veronese e avvalendosi di numerose collaborazioni con altri direttori, compositori e musicisti. Sviluppa un notevole repertorio, che comprende composizioni corali sacre e profane, dalla musica rinascimentale a quella contemporanea, a cappella o con strumenti. Il coro si esibisce in numerosi concerti in Italia e all’estero, e partecipa con successo a prestigiosi concorsi corali.

Il Quintetto Zefiro raggruppa musicisti provenienti dai conservatori del Veneto: tra gli altri, il primo violino Pierpaolo Riccomini fa parte dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e Daniele Carnio suona con l’Orchestra di Padova e del Veneto e ha collaborato con l’Orchestra dell’Arena di Verona e con quella della Scala.

Ingresso gratuito.

I prossimi appuntamenti. Mercoledì 13 dicembre alle 20.45 al Teatro Comunale Mario Del Monaco riprende il progetto “Nell’Olimpo di Beethoven”, dedicato all’esecuzione integrale dei concerti del genio di Bonn, con il concerto “Il sinfonismo classico di Haydn e Beethoven”, il primo di una tournée veneta che dopo Treviso (dove è inserito nella rassegna Gocce dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta) toccherà Rovigo e Cortina d’Ampezzo (Belluno). Protagonisti saranno Arsenii Mun, vincitore del 64° Concorso pianistico internazionale “Ferruccio Busoni”, e l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, diretti da Alessandro Bonato. 

Il cartellone si conclude sabato 23 dicembre alle 20.45 alla Chiesa del Sacro Cuore di Treviso con “Splendori Barocchi”: l’Orchestra L’Arte dell’Arco, diretta da Jacopo Cacco, eseguirà il celebre Gloria per soprano ed archi che, accostato al concerto per organo e orchestra, permetterà di cogliere la differenza di stili tra il repertorio veneziano (ascoltato durante il concerto dell’8 dicembre) e quello inglese del Settecento, arricchito da un raffronto con il barocco italiano di Giovanni Battista Pergolesi (di cui verrà eseguito il Salve Regina) e con il recupero dei materiali antichi ad opera di Ottorino Respighi nel tardo Ottocento. I solisti della serata saranno l’organista Francesco Grigolo e il soprano Federica Gasparella.

Info e prenotazioni: musincantus.it

Ingresso libero con offerta responsabile per tutti gli appuntamenti, il solo a pagamento è “Nell’Olimpo di Beethoven” (biglietti euro 8,00/25,00).

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE