• Mer. Mag 29th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Badia Polesine (Ro), Premio Tomeo, cronaca di sabato 10 maggio

DiRedazione

Mag 11, 2024

PREMIO TOMEO, QUINTA GIORNATA

AL TEATRO BALZAN DI BADIA, IN GARA GLI ADOLESCENTI DI FEBO YOUNG E MINIMITEATRI

Cuocolo, “Tirate fuori voi stessi e trasformerete le cose brutte in opportunità”

BADIA POLESINE (Ro), 11 maggio 2024 – Giornata intensa, quella di sabato 10 maggio, quinta per il Premio Tomeo, l’Oscar del teatro dei ragazzi del Polesine, i cui spettacoli vanno in scena per tutti i fine settimana del mese, fino alla cerimonia di premiazione il 24 maggio. In questa quinta giornata di gare si sono esibiti due gruppi della categoria 14-19 anni, quella adolescenziale, in cui il teatro diventa espressione delle proprie emozioni e della propria personalità: il laboratorio Febo young di San Martino di Venezze, organizzato dalla compagnia professionistica di teatroragazzi Febo teatro; ed il laboratorio Minimiteatri di Rovigo, curato dall’omonima compagnia teatrale professionistica rodigina. A seguito delle esibizioni, la regista e creativa Anna Cuocolo si è intrattenuta coi ragazzi per analizzare le due performance dal punto di vista tecnico. Ma prima, ha fatto a tutti un’esortazione pubblica: “Il teatro vi insegna a conoscervi a fondo, a recuperare la vostra anima. Ognuno dentro di sé è il più alto santo ed il peggior delinquente – ha detto la regista – quindi, quando interpretate un personaggio, tirate fuori quella parte di voi e non starete interpretando, ma sarete voi stessi. Sentitevi unici – ha concluso Cuocolo – non preoccupatevi dei giudizi. Ognuno di voi è una stella, è bellezza. E la bellezza salverà il mondo, come dice Dostoevskij. Ma per bellezza intendeva ‘compassione’: compatire significa entrare in empatia, capire l’altro e andargli incontro. Portate sempre voi stessi e trasformerete in opportunità anche le cose brutte, la sofferenza, nel teatro come nella vita”.

La maratona teatrale si è svolta in trasferta a Badia Polesine, comune partner del progetto, che ha messo a disposizione “la piccola fenice”, il teatro sociale Eugenio Balzan, uno dei più belli della provincia. “Il teatro è bellissimo – ha esordito l’assessore alla Cultura badiese, Valeria Targa – ma ancora più bello vederlo pieno di persone, e ancora di più, se pieno di ragazzi. Ragazzi che partecipano sia come spettatori, sia come attori, che è poi l’obiettivo di questa amministrazione: un teatro partecipato. Per questo, anche quest’anno accogliamo volentieri il Premio Tomeo e ringrazio Irene Lissandrin (la direttrice artistica della competizione teatrale, ndr) per questa splendida iniziativa”. A testimoniare la partecipazione di Lendinara, comune co-organizzatore, c’erano gli assessori Francesca Zeggio e Franco Fioravanti.

Per primi sono saliti sul palco i 17 ragazzi di Febo young, con l’adattamento del celebre romanzo giovanile di Oscar Wilde e la regia di Nicola Perin: “Il fantasma di Canterville”. Scenografie basiche e passaggi luce/buio hanno caratterizzato la messa in scena di questa commedia umoristico-fantastica, dove la recitazione ed i giusti tempi comici delle battute fanno la differenza. Una sfida per i ragazzi del laboratorio, finora impegnati su testi prettamente comici, che in questo pezzo hanno dovuto invece caratterizzare i personaggi e lavorare su altre corde emotive, come la tensione, la paura, l’affetto. Come sempre, Nicola Perin ha riadattato il testo affinché tutti avessero un ruolo, sdoppiando e quadruplicando i protagonisti dei vari personaggi, con l’ulteriore opportunità dei ragazzi di confrontarsi tra loro. La trama è essenzialmente quella originale, con la famiglia Otis, crème americana, che acquista il castello inglese di Canterville per andarci a vivere, nonostante gli avvertimenti sull’infestazione di un fantasma. Tra gli Otis ed il fantasma Sir Simon, si stabilisce un’ostilità fatta di scherzi e freddure, in particolare una sfida sulla macchia di sangue del salone, tolta con lo smacchiatore Pinkerton e puntualmente ricomparsa. Finché la figlia Virginia, l’unica con un minimo di sensibilità e compassione per il fantasma, intrappolato tra due mondi, riesce ad infrangere la profezia che lo teneva bloccato tra le mura del maniero.

In serata è stata la volta dei giovani del laboratorio Minimiteatri di Rovigo, diretto da Lahire Tortora, che ha presentato un titolo poco rappresentato in Italia, ma assolutamente gradevole, importante, realistico, con un black humor esuberante: Trinciapollo, commedia di esordio di Fausto Paravidino. Un contrasto tra la comicità surreale e l’estrema serietà del tema psichiatrico, in cui la protagonista, attraverso una psicanalisi che si compiace più delle proprie teorie che della realtà, viene addirittura convinta di aver commesso un omicidio di cui ella, al contrario, conosceva il vero autore. Leggera forzatura del testo nell’introduzione di alcuni momenti corali in gruppo, appositamente voluti dal regista Lahire Tortora, che però sono stati ben integrati nella narrazione generale, senza stonature. Completamente assente la scenografia (rimane giusto una sedia alla bisogna), con qualche inserto ben azzeccato di musica contemporanea, tutto il pathos è affidato alla capacità attoriale degli otto ragazzi, che si sono rivelati assolutamente strepitosi.

_______________________________________________________________________________________________________

Il Premio Tomeo è un progetto di Irene Lissandrin, con l’associazione ViviRovigo Aps ed il Comune di Lendinara. In partnership con il Circuito regionale multidisciplinare Arteven con Regione del Veneto e Ministero della Cultura, ed i Comuni ospiti di Rovigo, Badia Polesine, Loreo e Taglio di Po. Il patrocinio della Provincia di Rovigo e della Fondazione Rovigo Cultura.

Main sponsor è la Inox Tech Spa di Lendinara. Hanno contribuito: il marchio Borsari di Idb Group, Infortunistica Tossani, Banca del Veneto Centrale, Centro Veneto Energia, Ruthinium Spa, Confindustria Veneto Est, Achab Group Ecoambiente, Ciscra Spa, Centro commerciale Base di Lendinara, concessionaria Baccaglini, Rotary club Badia Lendinara alto Polesine, Expert city Videouno Srl.

In collaborazione con: Biblioteca comunale Baccari di Lendinara, Pro loco Aps città di Lendinara, La Fabbrica dello Zucchero coop, Cinema teatro Duomo, Il Circolo di Rovigo, Conad Lendinara.

PREMIO TOMEO SU FACEBOOK

IL PROGRAMMA

PREMIO TOMEO 2024

L’OSCAR DEL TEATRO DEI RAGAZZI DEL POLESINE

LENDINARA – ROVIGO – BADIA POLESINE – TAGLIO DI PO – LOREO

Note prenotazioni:

Tutti gli spettacoli sono pubblici con ingresso ad offerta libera, con prenotazione.

Gli spettacoli che vanno in scena al Teatro Ballarin di Lendinara si prenotano a: teatro.ballarin@comune.lendinara.ro.it opp. 0425-605667, wa 388-4478526.

Gli spettacoli che vanno in scena al Teatro sociale Balzan di Badia e in sala Europa a Taglio di Po, si prenotano a: ViviRovigo premio.tomeo@gmail.com, tel/wa 347-6923420

Gli spettacoli che vanno in scena al Teatro parrocchiale di Loreo si prenotano a: tel/wa 329-3518196

(omissis eventi già realizzati)

VENERDì 10 MAGGIO 2024 ore 16.30

BADIA POLESINE Teatro Balzan

IL FANTASMA DI CANTERVILLE

Febo Young

San Martino di Venezze | 14- 19 anni

VENERDì 10 MAGGIO 2024 ore 21

BADIA POLESINE Teatro Balzan

TRINCIAPOLLO

Laboratorio ragazzi Minimiteatri

Rovigo | 14- 19 anni

_______________________

SABATO 11 MAGGIO 2024 ore 16.30

BADIA POLESINE Teatro Balzan

ALICE NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE

I Magici Folletti

Rovigo | 11 – 14 anni

SABATO 11 MAGGIO 2024 ore 21

BADIA POLESINE Teatro Balzan

IL VECCHIO CHE LEGGEVA ROMANZI D’AMORE

Il Teatro Siamo Noi

Rovigo | 14- 19 anni

________________________

DOMENICA 12 MAGGIO 2024 ore 16.30

TAGLIO DI PO Sala Europa

HOTEL DEL DUE MONDI

Compagnia Lumière

Rovigo | 19-25 anni fuoriconcorso

DOMENICA 12 MAGGIO 2024 ore 21.00

TAGLIO DI PO Sala Europa

OCCHIOPINOCCHIO!

Amici di Pinocchio – Scuola Primaria A. Moro
Porto Viro | 6-11 anni

________________________

VENERDì 17 MAGGIO 2024 ore 21

LENDINARA Teatro Ballarin

GIALLO O ROSA

Gruppo Teatrale d’Istituto Scuola Secondaria Primo Grado Casalini

Rovigo | 11 – 14 anni

______________________

SABATO 18 MAGGIO 2024 ore 16.30

LOREO Teatro Parrocchiale

Il BARBIERE… DA SIVIGLIA A SCUOLA

Insieme TeatriAmo Scuola Secondaria Primo Grado

Loreo-Rosolina | 11 – 14 anni

SABATO 18 MAGGIO 2024 ore 21

LENDINARA Teatro Ballarin

SPIDERNET!

Gruppo Teatrale Alberto Mario Scuola Secondaria

Lendinara | 11 – 14 anni

_______________

DOMENICA 19 MAGGIO 2024 ore 11

LENDINARA Teatro Ballarin

ALLA RICERCA DELL’ARMONIA PERDUTA

Il Teatro Volante

Rovigo | 6 -10 anni

DOMENICA 19 MAGGIO 2024 ore 21

LENDINARA Teatro Ballarin

NEANCHE QUESTO PEZZO SALVERAIL MONDO

Gruppo Teatro Iis Primo Levi

Badia Polesine ! 14 – 19 anni

___________________

VENERDì 24 MAGGIO 2024 ore 20.30

LENDINARA Teatro Ballarin

Finalissima

CERIMONIA DI CONSEGNA DEL PREMIO TOMEO 2024

__________________

TEATRO CINEMA DUOMO ROVIGO

Spettacoli vincitori di categoria per il pubblico delle scuole

Questi spettacoli sono con biglietto d’ingresso di 2 euro e prenotazione premio.tomeo@gmail.com – 347 6923420

LUNEDì 3 GIUGNO 2024 ore 11

Vincitore spettacolo categoria 14-19 anni

MARTEDì 4 GIUGNO 2024 ore 11

Vincitore spettacolo categoria 6-11 anni

MERCOLEDì 5 GIUGNO 2024 ore 11

Vincitore spettacolo categoria 11-14 anni

biglietto 2 euro. Prenotazione posti: premio.tomeo@gmail.com – 347 6923420

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE