• Dom. Lug 14th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

CENTRO ORGANISTICO PADOVANO – Domenica 12 marzo Roberto Bonetto esegue musiche di J.S. Bach e F. Mendelsshon-Bartholdy

DiRedazione

Mar 10, 2023

72° Ciclo di Concerti del Centro Organistico Padovano
“Padova, urbs organi – musica picta”

Chiesa di S. Antonio Abate
Domenica 12 marzo, ore 17.00

“Per viam reconciliationis”

Roberto Bonetto, organo
Musiche di L. Couperin, J.H. Fiocco, J.C.F. Fischer.
J.S. Bach, F. Mendelsshon-Bartholdy
Ingresso libero con offerta responsabile

“Per viam reconciliationis”

Domenica 12 marzo alle 17.00 si terrà il secondo concerto della rassegna “Padova urbs organi – musica picta”, nella Chiesa di S. Antonio Abate, via Savonarola, 176 a Padova, organizzata dal Centro Organistico Padovano e realizzata con il contributo dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e la collaborazione di Asolo Musica nell’ambito del progetto Cantantibus Organis, Circuito Organistico Regionale.

Per questo appuntamento si esibirà Roberto Bonetto, organista veronese, artisticamente molto attivo sia in Italia sia all’estero,  con un interessante programma meditativo che prevederà musiche di L. Couperin, J. H. Fiocco, J.C. Fischer, J.S. Bach, F. Mendelsshon-Bartholdy.

La rassegna, che in ossequio al titolo di urbs picta che la nostra città ha ottenuto come patrimonio dell’Umanità per i cicli pittorici del XIV secolo, unisce l’arte figurativa al suono.

Ad ogni concerto, dunque, giovani artisti emergenti padovani “dipingeranno la musica” e creeranno opere d’arte dal vivo utilizzando tecniche e stili diversi.

Il giovane artista che interpreterà la musica con la sua creazione sarà Riccardo Lodi.

I concerti sono ad ingresso libero con offerta responsabile.

Per informazioni
Centro Organistico Padovano
tel. 347 7109725
centroorganisticopadovano@gmail.com

PROFILO

Roberto Bonetto ha studiato organo, clavicembalo e composizione con i maestri Renzo Buja, Danilo Costantini e Antonio Zanon.

Ha partecipato a corsi di perfezionamento tenuti da celebri docenti quali Jean Langlais, Gaston Litaize, Daniel  Roth, Ton  Koopman, Emilia Fadini, approfondendo, in seguito, lo studio del repertorio romantico francese a Parigi con  Naji Hakim. Determinante l’incontro con la personalità artistica di  Jean Guillou e, in seguito,  la partecipazione dal 2005 al 2018  alle numerose esecuzioni europee della “Révolte des Orgues” composta dal Maestro per 9 organi e percussioni. Svolge attività concertistica  in  Italia e all’estero.Svolge un’intensa attività concertistica con numerose esibizioni solistiche in  Italia, Austria (Statdpfarrkirche Graz, St. Blasius Salzburg), Germania (Kreutzkirche Bonn, Landsberger Orgelkonzerte Stadtpfarrkirche Maria Himmelfart, Ingolstadt, Münchner Philharmonia, Berliner Philharmonia, Kölner Philharmonia), Francia (Chatédral de Bourges, St. Eustache, Bordeaux, Alpe d’Huez), Svizzera (Chatédral de Lausanne, St. Peter und Paul Zürich), Danimarca (Helligaandskirken Copenaghen), Svezia (Linköpings Orgel Festival), Polonia (Arcicattedrale di Varsavia, Danzica), Spagna  (Bergara, Paesi Baschi, Tenerife), Portogallo (PORTO – International Organ Festival) e Giappone (International Organ Festival in Japan, Yokohama, Tokyo).

Come camerista ha lavorato con diverse compagini strumentali e corali, tenendo numerosi concerti soprattutto in duo e con il quartetto di ottoni  “Organa et Bucinae”.  Ha effettuato inoltre registrazioni discografiche per diverse etichette e per emittenti radiofoniche e televisive. E’ organista titolare  dell’ Abbazia di Isola della Scala ( VR ) e, quale vincitore di concorso, titolare della cattedra di Armonia e Analisi presso il Conservatorio di Verona.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE