• Lun. Giu 24th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

COMUNE DI GORIZIA-CROCEVIE D’EUROPA: IL 2 GIUGNO, PASSEGGIATA BUCOLICA TRANSFRONTALIERA

DiRedazione

Giu 1, 2024

CROCEVIE D’EUROPA

Percorsi culturali e Visite guidate

alla scoperta di Gorizia e del territorio transfrontaliero

UNA PASSEGGIATA BUCOLICA TRANSFRONTALIERA È AL CENTRO DELLA NUOVA ESCURSIONE DEL PROGETTO DI PROMOZIONE TURISTICA IDEATO DAL COMUNE DI GORIZIA – SERVIZIO CULTURA, EVENTI E TURISMO – “CROCEVIE D’EUROPA”: DOMENICA 2 GIUGNO I PARTECIPANTI SARANNO CONDOTTI TRA PROFUMI, COLORI E STORIE DI VITA VISSUTA A RIDOSSO DELLA LINEA DI CONFINE CHE DAL 1947 HA SEPARATO GORIZIA E NOVA GORICA. L’ITINERARIO, CONDOTTO DALLA GUIDA NATURALISTICA SABRINA PELLIZON, PREVEDE LA VISITA DEL GIARDINO DI VILLA DE NORDIS PER ENTRARE POI IN TERRITORIO SLOVENO E RAGGIUNGERE IL FIUME ISONZO, IN LOCALITÀ SALCANO

TUTTE LE ESCURSIONI E LE ATTIVITÀ SONO GRATUITE CON OBBLIGO DI PRENOTAZIONE. ISCRIZIONI VIA MAIL E WHATSAPP

GORIZIA – Una passeggiata transfrontaliera, immersiva e bucolica, connota la nuova escursione del progetto turistico-culturale ideato dal Comune di GoriziaCrocevie d’Europa”, in corso fino a luglio alla scoperta della pluralità profonda e sorprendente della storia e della cultura di Gorizia e del territorio di confine. Domenica 2 giugno, con partenza alle 8.45 dalla zona Montesanto, i partecipanti saranno guidati tra profumi, i colori e le storie di vita vissuta a ridosso della linea di confine che dal 1947 ha separato Gorizia e Nova Gorica. L’itinerario condotto dalla guida naturalistica Sabrina Pellizon prevede la visita del Giardino di Villa de Nordis in stile romantico che ospita 200 piante di rosa in 90 varietà, per lo più antiche. Ma la sua particolarità sta soprattutto nel muro di cinta che è diventato a tutti gli effetti confine di stato, grazie alla determinazione della sua storica proprietaria la Contessa Lyduska de Nordis Hornik, che riuscì a salvare la dimora, situata quasi a ridosso della sponda del fiume Isonzo, dalla sua inclusione in territorio jugoslavo. Si entrerà poi in territorio sloveno per raggiungere il fiume Isonzo, nel luogo in cui a Salcano sorgevano le storiche strutture molinatorie della famiglia Lenassi – De Nordis. La passeggiata non è impegnativa ma presenta in alcuni punti un fondo ghiaioso in leggera salita o discesa e una scalinata.

Il progetto Crocevie d’Europa prosegue fino a luglio: si consiglia di prenotare per tempo le escursioni di proprio interesse vista la grande richiesta. La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria. Per prenotare inviare una mail a crocevie.europa@comune.gorizia.it o un whatsapp al numero 335 770 77 46. Per info è disponibile il numero del Comune di Gorizia 0481 383 420 / 339 (dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00).

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE