• Gio. Mag 30th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Formula 1 : il PaggellONE del GP del Messico

DiF1 addicted

Ott 31, 2023

PaggellONE

M. Verstappen : Dopo il essersi accontentato di una terza posizione al sabato fa una partenza magistrale e riesce in un sol boccone a curva 1 a conquistarsi la vetta della gara. Da lì in poi si mette in gestione dei due stint previsti ed è concentrato quando si deve effettuare la ripartenza dopo bandiera rossa. Vince senza patemi e conferma che per quest’anno non c’è speranza per nessuno , voto 9

S. Perez : Era la sua gara di casa e quindi un’occasione per lui per ribaltare le sorti di una stagione che sta scivolando lentamente verso il basso. Non appare brillante in qualifica ed infatti scatta dalla quinta casella ma la partenza è ottima. Arrivato in curva 1 però probabilmente paga la troppa foga agonistica nel voler dimostrare qualcosa non solo ai suoi tifosi e finisce per chiudere la traiettoria a Leclerc, il quale chiuso a sua volta da Max non può che tamponare Checo e fargli finire anzitempo la sua gara , voto 5.5

C. Leclerc : Ennesima pole senza vittoria per il giovane monegasco che ormai sembra aver consolidato un format tutto suo. Sfrutta male la partenza e si ritrova a sandwich tra le due Red Bull dove obiettivamente non può fare nulla. Ha un ottimo passo con le medie e l’ala anteriore danneggiata ma quando cambia per mettere le hard e l’ala nuova sembra spegnersi. Conquista comunque un ottimo podio dietro Hamilton e Max, voto 7

C. Sainz : Fisicamente provato da una settimana tutt’altro che ottima dal punto di vista fisico sembra patire particolarmente dal momento che , a differenza degli ultimi weekend di gara , sembra costantemente più lento del suo compagno di squadra. Si fa infilare da entrambe le Red Bull in partenza e dopo si limita a cercare di mantenere la propria posizione senza rischiare, voto 6

G. Russell : Surclassato dal suo compagno di squadra non appare molto in forma come era successo qualche weekend fa. Alla lunga risente del degrado gomme ed infatti piano piano perde terreno su Norris ed infine perde la posizione sul suo connazionale,, voto 5.5

L. Hamilton : Ultimamente è veramente in forma e concorre continuamente per la vittoria senza mai rinunciare a battagliare. Il suo sorpasso su Leclerc è da standing ovation e la gestione delle gomme è magistrale , é ipotizzabile una sua vittoria da qua alla fine, voto 8

P. Gasly : Scattava undicesimo e rimane tale alla fine della gara. Sicuramente non la sua gara migliore da quando è in Alpine ma c’è da dire che il team ad oggi non ha grandi ambizioni, voto 5.5

E. Ocon : Chiude davanti al compagno di squadra e porta a casa gli unici punti del weekend per la scuderia francese. Ancora distante in classifica dal suo compagno di squadra oggi si prende una leggera rivincita,, voto 5.5

L. Norris : Paga per gli errori del sabato visto che la sua gara è decisamente ottima e lo dimostra anche il fatto che venga votato driver of the day. Dimostra un grande passo considerato il primo stint su gomme diverse rispetto alla concorrenza oltre ad un innata capacità di sorpasso che gli permettono di portarsi fino al quinto posto e rendendolo artefice di una fenomenale rimonta, voto 7.5

O. Piastri : Conoscendo le sue qualità c’è il rammarico per una gara anonima e ben lontana da quello che ha fatto vedere fin qui. Complice involontario dell’incidente con Tsunoda taglia il traguardo in ottava posizione , voto 5.5

G. Zhou : L’ennesima gara anonima della sua stagione lo vede chiudere in ultima posizione e senza che lui provi a fare qualcosa di effettivamente diverso, voto 4.5

V. Bottas : Davanti al suo compagno di squadra solo per quanto riguarda il taglio del traguardo visto che a la prestazione è pressoché identica , voto 4.5

F. Alonso : Weekend dopo weekend il suo feeling con l’Aston Martin va sempre calando. Anche a Città del Messico non riesce a trovare il giusto feeling con la monoposto ed anzi è costretto a ritirarsi al giro 47 della gara. Iniziano ad inseguirsi le voci che vedrebbero il nativo spagnolo sempre più lontano dal team inglese prossimo al cambio di proprietà , voto 5

L. Stroll : Se il compagno di squadra fa male lui non può dirsi altrettanto fortunato visto che a pochi giri dal termine viene costretto al ritiro ugualmente , voto 5

K. Magnussen : Protagonista di un brutto incidente causato da un problema meccanico alla sua monoposto non era comunque in lotta per la zona punti ,, voto 5

N. Hulkenberg : Conclude in tredicesima posizione dopo un’altra gara anonima che però non è dovuta solo a colpe sue come dimostra la classifica costruttori , voto 5.5

Y. Tsunoda :  Si danna l’anima per poter almeno arrivare in zona punti ma non riesce nell’impresa ed anzi la sua eccessiva foga agonistica lo penalizza facendolo entrare in contatto con Piastri e facendogli perdere terreno , voto 4,5

D.Ricciardo : Vera e propria sorpresa di questo weekend di gara si dimostra veramente veloce per tutto il weekend e riesce a strappare addirittura una partenza dalla quarta posizione. Chiude settimo ma considerato la monoposto che guida può essere più che soddisfatto,, voto 7.5

A. Albon : L’ennesima gara a punti per il pilota thailandese che ormai è una certezza per il Circus. Sarebbe bello poterlo vedere in una macchina leggermente più competitiva ma di sicuro le sue prestazioni stanno aiutando e non poco la Williams a risalire la china , voto 6.5

L. Sargeant : Guida la stessa monoposto di Albon ma molto spesso questo non si vede , voto 5

COSTRUTTORI

Red Bull : Come successo spesso in questo campionato portano a casa la vittoria ma hanno dei rimpianti per quanto concerne la gara del loro pilota messicano. Devono capire al più presto su chi puntare per il prossimo anno per affiancare Max , voto 8 

Ferrari : Prestazione particolare del team italiano che dopo aver conquistato l’ennesima pole non riesce in gara a tradurla in una vittoria. Hanno un buon passo con le medie  , come dimostrato dalla prestazione di Leclerc , ma quando passano alle hard vanno in gran affanno e non si dimostrano competitivi quanto le Mercedes, voto 6.5

Mercedes : Bene con Hamilton , benino con Russell. Avrebbero sicuramente più margine di punti sul team di Maranello se il giovane inglese ritrovasse quella forma dimostrata ad inizio anno, voto 7

Alpine : Sesto posto ormai consolidato per la scuderia francese che non ha grandi ambizioni da qui fino a fine stagione e che si limita a raccogliere dati per la prossima stagione, voto 5.5

McLaren : La macchina c’è e lo dimostra la gran rimonta fatta da Norris. Peccato per il sabato poco proficuo da parte dei due piloti che è costato un posizionamento infelice , voto 6.5

Alfa Romeo Racing : Al pari dei suoi piloti la scuderia si limita a fare una gara totalmente anonima dove non dimostrano mai in lotta per la zona punti , voto 5

Aston Martin : Il downgrade più evidente della stagione. Hanno perso totalmente la bussola e come se non bastasse rimediano anche un doppio ritiro, voto 4.5

Haas : Sono ultimi in classifica e questo è dovuto ad un andamento pressoché nullo nel corso delle ultime gare. Devono provare qualcosa di nuovo per evitare di essere il fanalino di coda , voto 4.5

AlphaTauri : Grazie ad un ottima prestazione da parte di Ricciardo superano in un sol boccone sia la Haas che l’Alfa Romeo. Sembrano in ripresa rispetto all’inizio di stagione e questo non può che essere un buon segnale , voto 6.5

Williams : Altri punti che aiutano il team ad allungare sugli inseguitori e utili a consolidare il settimo posto , voto 6

Sintesi

Max Verstappen vince a Città del Messico la sua 51esima vittoria in carriera agganciando in questo modo Alain Prost. Dopo aver bruciato in partenza entrambe le Ferrari gestisce perfettamente il primo stint e quando si trova costretto ad effettuare la seconda ripartenza rimane concentrato e concreto , come sempre d’altronde in questa stagione. Tutt’altra storia quella del suo compagno di squadra ed idolo di casa Sergio Peréz che per la troppa foga agonistica chiude anticipatamente il sorpasso su Leclerc , dopo aver bruciato Sainz in partenza , ed entra in collisione con il monegasco , incidente che poco dopo gli costerà il ritiro. Molto in palla Hamilton che riesce a conquistare il secondo posto con un grande passo ed un ottima gestione delle gomme; sembra ormai in gran forma e da un paio di gare sta surclassando il suo compagno di squadra che al contrario appare sempre meno centrato. Per quanto riguarda il team di Maranello ancora una volta purtroppo la pole conquistata non viene tramutata in vittoria , seppur Charles ce la metta tutta. Sainz invece , probabilmente provato dalle scarse condizioni di salute della settimana , sembrava soffrire leggermente il passo dei piloti di testa. Il driver of the day lo vince Lando Norris che , scattato da una posizione infelice , riesce a rimontare fino ad arrivare in quinta posizione. Merita una citazione anche la grande prestazione offera da Ricciardo che sia al sabato che alla domenica porta la sua AlphaTauri nelle zone alte della classifica , dimostrando una buona candidatura per il post Perèz in Red Bull

Di F1 addicted

Thomas SERAFINI

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE