• Dom. Mag 26th, 2024

Voce del NordEst

online 24/7

Gestione associata del servizio di Polizia Municipale: da domani il Comune di Silea si unisce a San Biagio di Callalta, Monastier di Treviso e Zenson di Piave

DiRedazione

Mar 31, 2023

Gestire in forma associata funzioni e servizi comunali è sempre più, anche per i Comuni di media dimensione, una risorsa che permette di aumentare l’efficienza dei servizi e razionalizzare la spesa: in quest’ottica, dopo il via libera dalla Conferenza dei Sindaci del Corpo Intercomunale di Polizia locale all’ingresso del Comune di Silea e l’approvazione dei Consigli comunali di San Biagio di Callalta, Monastier di Treviso e Zenson di Piave, da domani sabato 1° aprile Silea entra a far parte della convenzione.

I 4 agenti di Silea si sommeranno ai 10 del Corpo intercomunale, oltre all’integrazione della parte amministrativa e al Comando: l’ingresso dal 1° aprile consente di procedere a piccoli passi, favorendo la graduale conoscenza del personale, del territorio e l’integrazione delle strumentazioni in dotazione agli agenti. 

I Comuni di San Biagio di Callalta, Monastier di Treviso e Zenson di Piave, confinanti tra loro, hanno sottoscritto la Convenzione per la gestione associata delle funzioni di Polizia locale nel 2019, elevando il Servizio a Corpo Intercomunale di Polizia locale nel 2020 con il Comune di San Biagio di Callalta ente capofila. Esso vigilerà su un territorio di circa 30 mila abitanti distribuiti su una superficie di oltre 100 km quadrati.

Gli obiettivi sono l’ottimizzazione del presidio integrato nei confronti di territori contigui sulla base di criteri e principi condivisi, una migliore qualità del servizio, una gestione uniforme e coordinata sull’intero territorio interessato, il contenimento dei costi relativi alla gestione del servizio.

Con l’ingresso nel Corpo intercomunale di Polizia municipale – spiega il sindaco del Comune di Silea Rossella Cendronallarghiamo la possibilità di collaborazione con i Comuni vicini e ci dotiamo di un’organizzazione più efficiente per le azioni di controllo del territorio e prevenzione dei rischi dovuti a inosservanza del Codice della Strada. Inoltre, collaborare con un corpo già avviato è garanzia di poter offrire un servizio puntuale e di qualità”.

L’ingresso di Silea richiesto dalla collega Rossella Cendron – le fa eco il sindaco di San Biagio di Callalta, Alberto Cappelletto – rappresenta un’opportunità per una riorganizzazione del servizio di polizia locale, anche con una ripartizione dei costi tra i Comuni aderenti. Sarà importante sfruttare il periodo che ci separa dalla scadenza dell’attuale convenzione come fase di rodaggio così da giungere al rinnovo nel migliore dei modi”.

Credo nella collaborazione tra Comuni per la gestione dei servizi. È proprio per questo motivo – sottolinea Daniele Dalla Nese, sindaco di Zenson di Piave – che abbiamo accolto con favore la richiesta del Comune di Silea, che aumenterà l’organico della Polizia Locale garantendo maggiore presidio su tutto il territorio di competenza. Ci consentirà di ottimizzare le risorse umane e finanziarie, e soprattutto di migliorare ancora i servizi resi ai cittadini dei 4 Comuni”.

L’allargamento della convezione di polizia locale, con l’ingresso di Silea, è sicuramente un’occasione per rendere più efficiente il servizio, rispondendo così alla richiesta di maggiore sicurezza che arriva dalla cittadinanza.– osserva Paola Moro, sindaco di Monastier – Nel primo periodo, saranno necessari alcuni aggiustamenti organizzativi che faremo in modo non abbiano ripercussioni sull’operatività degli agenti sul territorio. Siamo convinti che con l’allargamento della pianta organica avremo modo di specializzare un numero di agenti in servizi strutturati e in risposta alle emergenti esigenze”.

Di Redazione

Direttore : SERAFINI Stefano Per ogni necessità potete scrivere a : redazione@vocedelnordest.it

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Radio
WP Radio
OFFLINE LIVE