• Sab. Dic 3rd, 2022

Voce del NordEst

Il web magazine online 24 ore su 24

HELLAS VERONA vs UDINESE : 1 – 2 – Le pagelle di STERA

DiStera

Ott 3, 2022

LE PAGELLE DI STERA

HELLAS VERONA vs UDINESE : 1 – 2

03/10/2022

SILVESTRI: 6
Ritorna da ex per la seconda volta in carriera dopo le 4 stagioni in gialloblue. Poco impegnato, risponde comunque presente quando chiamato in causa.
A F F I D A B I L E

BECAO: 6
Soffre gli avversari, ma si aiuta con mestiere. Ammonizione discutibile a parte, riesce a salvaguardare il reparto.
S U P E R F I C I A L E

BIJOL: 7,5
Perfetto in difesa, chirurgico in attacco. Seconda rete consecutiva e un muro in difesa. Una rivelazione!
T A L E N T O

PEREZ: 6
Partita attenta dell’argentino che riesce a contenere gli avversari. Esce per Ebosse con un giallo a tabellino, non rischia il Mister.
A T T I V O

LOVRIC: 5,5
Anche lui finisce tra gli alti e bassi di giornata. Buone cose e leggerezze dosate nei suoi minuti in campo. Esce per Arslan.
S C A R S E G G I A N T E

PEREYRA: 6,5
Sulla fascia di competenza crea gioco e scompiglio agli avversari. Spostato sulla sinistra sul finire, garantisce sempre le sue qualità.
I S P I R A T O R E

WALACE: 6,5
A tratti, soprattutto nella metà del match, si concede errori grossolani. Ma la sua partita è soprattutto ordine e attenzione.
R E G O L A T O

MAKENGO: 5.5
Serata sottotono del francese, che non incide. Esce per Samardzic.
I N V O L T O

UDOGIE: 6
Nella “sua” Verona vince la sfida sulla velocità con Lazovic, anche se cala di rendimento nella ripresa.
P E R C E P I B I L E

SUCCESS: 5
Non mi hanno convinto i suoi movimenti. Men che meno la sua voglia di far bene. Esce per Beto.
A V U L S O

DEULOFEU: 7
La foga nella ricerca del goal gli fa commettere errori scomodi. Ma è l’anima di questa squadra. Dalla tre quarti bianconera a salire lui è sempre presente. Ennesimo assist della stagione con un tocco di classe, esce per Nestorovski.
Z E L A N T E


SAMARDZIC: 7
Rileva Makengo e illumina la partita dei suoi. Prima serve un pallone al bacio per Deulofeu che lo trasforma in assist, e poi manda in rete Bijol con una punizione/cross con il contagiri.

BETO: 6,5
Entra al posto di Success e si fa subito valere, segnando la rete del pari,

EBOSSE: 6
Subentra a Perez garantendo copertura al reparto.

ARSLAN: 6
Da il cambio a Lovric e si fa subito notare per lo spirito da guerriero che lo contraddistingue.

NESTOROVSKI: s.v.
Quinto cambio per Deulofeu.

IL MISTER: 7
Dopo essere stato eletto miglior allenatore del mese di settembre, Mister Sottil è chiamato a confermare quanto di buono fatto vedere fino alla 7^ giornata, contro l’ex di turno Cioffi che per vari motivi ha scelto Verona per continuare il suo percorso professionale. Mette in campo la stessa formazione vincente contro l’Inter con la sola variante Success al posto di Beto. La squadra gioca, ma pecca di imprecisione nel primo tempo. Con i cambi nella seconda frazione, raddrizza la partita e si porta a casa altri tre meritati punti.
A C C A T T I V A N T E

CITAZIONE SPECIALE DI OGGI
Tifosi al seguito, 800, sono il segnale di un momento di pura felicità…. : 8


LA PARTITA:
Nel monday night match (o come preferisce dire mio padre, la partita del lunedì sera…) si incontrano la sorprendente Udinese di Sottil e la deludente (almeno per le aspettative in terra veneta) Verona dell’ex Mister Cioffi. Friulani con l’ambizione di confermarsi terza forza del campionato, clivensi alla disperata ricerca di punti per salvare la panchina all’ex bianconero.

STATISTICHE:
L’Hellas Verona è rimasto imbattuto in cinque delle ultime sei sfide di Serie A contro l’Udinese (2V, 3N), dopo che era stato sconfitto in quattro dei cinque precedenti. Dopo una sconfitta e un pareggio, l’Udinese ha vinto tutte le ultime cinque gare di campionato: può ottenere sei successi nelle prime otto partite in una stagione di Serie A TIM per la prima volta
nella sua storia. Da una parte nessuna squadra ha segnato più dell’Udinese in questa Serie A (15 reti, al pari del Napoli), dall’altra solo Cremonese e Monza (entrambe 14) hanno subito più gol dell’Hellas Verona (13). L’Hellas Verona è la squadra contro cui Roberto Pereyra ha segnato più gol in Serie A TIM (tre in sette precedenti); per quanto riguarda il torneo in corso, il centrocampista dell’Udinese è uno dei tre giocatori con almeno quattro assist serviti, insieme a Sergej Milinkovic-Savic (cinque) e al compagno di squadra Gerard Deulofeu (cinque). Curioso poi che le due compagini siano le squadre finite più spesso in fuorigioco in questo campionato, 21 per l’H.Verona, 19 per i friulani.

SINTESI: Quando il gioco si fa duro…i duri cominciano a giocare!
Bandiera friulana in campo (si scherza) con i friulani di giallo vestiti e avversari in completo blue. Clima ottimale per un match in notturna ad ottobre. Anche se risparmiare energia sarebbe da considerare!! Errore dei clivensi in disimpegno con Montipò che mette sui piedi di Udogie che serve Makengo. Conclusione da dimenticare del bianconero al 2^ minuto. Pressing bianconero che manda i friulani ancora al tiro, si salva il Verona in corner e poi ancora i bianconeri al tiro con Perez al 4^, Montipò salva di nuovo in angolo. Cross di Tameze al 6^, grande tempismo di Silvestri che si tuffa e agguanta il pallone anticipando le punte avversarie. Spinge il Verona con Piccoli che al 8^ crossa er Henry, salva Perez. Perde palla Perez, salva Bijol in corner all’11^. Deulofeu per Lovric al 13^, pallone alto sulla traversa. Deulofeu al 16^ manda la palla, debolmente, nelle mani di Montipò. Dopo una sterile predominanza friulana, al 22^ al volo con il mancino Doig colpisce quasi indisturbato (Pereyra resta a guardare) e manda alle spalle di un incolpevole Silvestri. Vantaggio alquanto sorprendente, confermato anche dopo la verifica Var. Pereyra al 27^ impegna di sinistro Montipò, era solo in area, avrebbe potuto fare di meglio. Verdi al 29^ impegna dalla distanza Silvestri. Giallo a Veloso per un fallo da arancione su Deulofeu al 30^. Walace colpisce male su assist di Lovric, palla alta. Troppe occasioni sprecate! Ancora Walace, al 32^ che dal limite centra Deulofeu, che sul rimpallo mette fuori, era comunque in fuorigioco il catalano. Cross perfetto di Pereyra al 34^ per Deulofeu che colpisce di spalla (incredibilmente manca di testa) e l’occasione sfuma. Veloso sul ribaltamento di fronte immediato viene stoppato in corner. Ancora Veloso al 36^ che al volo colpisce bene la palla, l’arbitro è sulla traiettoria e l’azione sfuma. Walace impegna Montipò al 37^, che salva respingendo. Dal corner di Deulofeu al 44^ nascono una serie di rimpalli, palla sul sinistro di Walace che la manda fuori alla destra di Montipò. Finisce il primo tempo con i Mastini avanti, poco concreti i friulani che hanno sprecato molto in questi 45^ minuti. Netto dominio friulano, ma sterile, questo favorisce gli avversari. Statistica dice che i friulani sono la squadra che più riesce a recuperare punti da situazioni di svantaggio (9 punti in 7 giornate!!!). Staremo a vedere. Ripartono gli stessi 22 del primo tempo. Fanno fatica a costruire gioco i friulani, con Success annebbiato e Walace che inizia a sbagliare i passaggi più elementari. Prepara dei cambi Sottil, non soddisfatto del non gioco dei suoi. Fase alquanto convulsa di gara. Tre cambi per i bianconeri con Beto, Ebosse e Samardzic al posto di Makengo, Perez e Success al 57^. Deulofeu sfonda sulla destra, Rimedia Montipò in corner al 61^. Cioffi manda in campo Kallon per Piccoli. Lovric prova dalla distanza al 63^, pallone di poco a lato. Cross di Pereyra per Beto, che manda debolmente tra le mani di Montipò al 65^. Al 67^ dentro Arslan per Lovric. Al 68^ Arslan impegna Montipò dalla distanza, che si salva in corner. Samardzic manda la palla a fare la barba al palo al 69^. Uno due in area tra Deulofeu e Beto e destro cattivo del portoghese che batte Montipò al 70^ con il sesto assist stagionale dello spagnolo. Meritato il pareggio friulano, che domina anche in questo secondo tempo. Cioffi manda forze fresche in campo al 72^, dentro Hrustic e De Paoli. Al 74^ si fa vedere anche l’Hellas in area di Silvestri, tiro di Kallon mandato in corner. All’80^ dentro Nestorovski per Deulofeu. All’82^ è il momento di Lasagna e
Djuric. Fase di stanca con le squadre sulle gambe. Punizione di Samardzic dall’out di sinistra al 92^. Parabola perfetta per la testa di Bijol che trafigge Montipò per il vantaggio bianconero, meritatissimo! Finisce in gloria anche questo ennesimo match per i bianconeri. Secondo posto confermato, mai così bene in Serie A i friulani dopo 8 partite. E domenica scontro al vertice con l’Atalanta!

HELLAS VERONA : MONTIPO’ 6,CECCHERINI 5.5, GUNTER 5.5,HIEN 5.5,DOIG 7 (DJURIC s.v.),LAZOVIC 5.5 (DE PAOLI 5.5),TAMEZE 6,VELOSO 5.5,HENRY 5.5 (LASAGNA s.v.),PICCOLI 5 (KALLON 5.5),VERDI 6 (HRUSTIC 5.5)

Stera

Stefano SERAFINI, alias STERA, direttore di VOCEDELNORDEST.IT email : redazione@vocedelnordest.it

Rispondi